Fusion Drive

Fusion Drive, l'hard disk di Apple

La Mela morsicata ha rivoluzionato, ancora una volta, il mondo dei computer desktop con l'introduzione di uno speciale drive che unisce il mondo degli SSD e degli hard disk tradizionali
Fusion Drive, l'hard disk di Apple FASTWEB S.p.A.

 

Da qualche anno Apple ha rivoluzionato il mondo della telefonia mobile con l'iPhone, e creato il mercato dei tablet con iPad e l'iPad mini. In realtà, l'azienda fondata da Steve Jobs era ed è famosa per il suoi Mac. Nel 1997 ha realizzato il primo computer "home" con l'Apple I e II, nel 1984 ha introdotto il Macintosh 128K, il primo personal computer con interfaccia utente ad un prezzo accessibile, poi nel 1998 è stata la volta dell'iMac "Bondi Blue", il primo computer all-in-one colorato che ha rivoluzionato l'intera industria dell'elettronica (non solo quella dei computer), e l'estate scorsa è stata la volta dei MacBook Pro Retina, portatili professionali con display da 200 pixel per pollice, cioè 5.184.000 pixel, ovvero una risoluzione 2.880×1.800 pixel.

Anche se non è sfuggito agli appassoniati di tecnologia, non tutti sanno che da qualche mese c'è stata, ancora una volta, una vera e propria rivoluzione nel mondo dei computer desktop, infatti sul modello top di gamma del Mac mini e sui nuovi e sottilissimi iMac è possibile avere il Fusion Drive, un "magico" hard disk.

Molti computer portatili utilizzano le unità a stato solido (SSD), un tipo di drive che ha l'enorme pregio di rendere l'avvio e il lancio delle applicazioni quasi istantaneo, e di velocizzare alcune operazioni come la copia dei documenti, e in generale l'accesso ai dati. Tuttavia, questo genere di drive è particolarmente costoso, un SSD da 120GB costa mediamente 100 euro, mentre con lo stesso prezzo si può acquistare un hard disk tradizionale a piatti rotanti da 1TB (1024GB).

Apple ha così ideato il Fusion Drive, che unisce il meglio di due mondi: la velocità di un SSD da 120GB e la capacità di archiviazione di un disco rigido da 1TB (o 3TB). L'utente vede sempre e solo un unico hard disk, mentre il sistema operativo OS X 10.8.2 Mountain Lion si occupa di spostare le applicazioni e i documenti più utilizzati sull'SSD. Quando un file o un software che si trovano sull'hard disk tradizionale viene aperto dall'utente, OS X lo sposta in tempo reale sull'SSD. In questo modo è come avere un enorme e velocissima unità a stato solido da 1.2TB.

Qualcuno potrebbe obiettare che questo genere di drive esiste da tempo, i famigerati "ibridi" come il Momentus XT di Seagate, ma il realtà si tratta di due tecnologie differenti. Infatti gli ibridi, che sono composti da un SSD di piccole dimensioni (4/10GB) e da un disco rigido tradizionale, copiano i file da una unità all'altra, operazione che richiede tempo, mentre il Fusion Drive sposta i documenti istantaneamente.

Anche se ufficialmente è disponibile solo sui nuovi Mac mini e iMac, è possibile creare il Fusion Drive per la maggior parte dei Mac commercializzati fino adesso, è sufficiente aggiungere un SSD.

12 marzo 2013

source:spider-mac
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c'è da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail