Fastweb

Firefox aggiunge una migliore protezione contro il tracciamento dei dati

Phishing Web & Digital #phishing #sicurezza Phishing, il lucchetto accanto alla URL non garantisce sicurezza La metà dei siti di phishing esistenti danno la sensazione di essere "sicuri" grazie al simbolo del lucchetto accanto alla URL
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Firefox aggiunge una migliore protezione contro il tracciamento dei dati FASTWEB S.p.A.
Firefox
Web & Digital
Con il nuovo aggiornamento, Firefox aggiunge una migliore protezione nel tracciamento dei dati: tutti i vantaggi della navigazione in incognito, senza andare in incognito

Mozilla sta provando a fare qualcosa per quella strana sensazione che si prova quando pensiamo, ad esempio, al cibo per gatti e all'improvviso iniziamo a vedere annunci mirati sul cibo per gatti - con il nuovo aggiornamento di Firefox, vengono implementate misure anti-tracciamento che impediranno ai siti web di "seguire" l'utente mentre naviga da un sito all'altro. Arriva un anno dopo l'ultimo importante aggiornamento di Firefox, Quantum, che ha comportato una maggiore velocità, oltre a una prima versione della protezione del tracciamento.

L'ultima versione di Firefox, la numero 63, consentirà alla sua nuova Enhanced Tracking Protection, di rispondere alle richieste degli utenti che desiderano una maggiore privacy. Con questo aggiornamento, gli utenti possono bloccare in modo specifico i cookie e l'accesso allo storage da tracker di terze parti. Ci sarà ancora un'opzione per bloccare tutti i cookie in Preferenze, ma farlo potrebbe causare il caricamento improprio dei siti web.

Dal lancio di Firefox Quantum, il team di Mozilla ha notato che più utenti stanno attivando la protezione del tracciamento perchè sia sempre attivo. È disattivato per impostazione predefinita e viene abilitato automaticamente solo quando gli utenti passano alla navigazione privata. Ma perché Mozilla non ha abilitato la protezione del monitoraggio come predefinita sin dall'inizio? Il motivo è che il blocco di tutto il monitoraggio può causare un sacco di errori sui siti web. Mozilla è dovuto entrare e correggere i bug per assicurarsi che le pagine si caricassero correttamente. E Mozilla non voleva bloccare tutti i cookie, solo quelli fastidiosi di terze parti che seguivano gli utenti attraverso i siti web.

C'è anche il problema di non voler danneggiare i siti più piccoli e i creatori di contenuti bloccando tutti gli annunci. Mozilla non è contro la pubblicità come mezzo per generare reddito ma crede che il monitoraggio online sia diventato troppo invasivo. Questa nuova Enhanced Tracking Protection offre i vantaggi di non essere monitorati mentre permette allo stesso tempo ai siti di guadagnare dalle entrate pubblicitarie.

Mozilla è stata in prima linea nel fornire agli utenti più opzioni per proteggersi dall'essere rintracciati. All'inizio di questo mese Mozilla ha annunciato che avrebbe collaborato con ProtonVPN per testare un nuovo servizio di rete privata virtuale per 10 dollari al mese. E c'è il gratuito Firefox Monitor, un servizio che ci potrà comunicare quando le nostre password sono state compromesse.

24 ottobre 2018

Fonte: engadget.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #firefox #mozilla #sicurezza #privacy

© Fastweb SpA 2018 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.