Allarme cybercrimine, in crescita nel 2016

Cybercrimine, in crescita nel 2016

I dati raccolti dal Clusit nel mese della sicurezza informatica sanciscono che gli attacchi informatici siano cresciuti del 9%
Cybercrimine, in crescita nel 2016 FASTWEB S.p.A.

Si tratta sicuramente di un dato preoccupante quello che è emerso dal rapporto Clusit diramato a inizio ottobre 2016 in occasione del mese della sicurezza. Ecco che secondo i dati raccolti dai ricercatori, il cybercrime è cresciuto del 9% nei primi sei mesi del 2016 rispetto al II semestre del 2015. 

Il più colpito risulta così essere il settore sanitario con un aumento di attacchi del 144%. Malware e ransomwarea crescono invece del 129%. Tra le nazioni più colpite si trovano sempre gli Stati Uniti d'America che catalizza il 55% degli attacchi a livello globali, in crescita dell'8% rispetto al 2015. Seguono i principali stati asiatici (15%) e poi la zona europea (12%).

Unica nota positiva, sempre che ne esista una, è, per la prima volta dopo molto tempo, l'assenza dell'Europa tra i continenti più colpiti dai pirati informatici.

5 ottobre 2016

La Redazione
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail