tastiera touch

Tastiera fisica vs. tastiera touch, con quale scriviamo più velocemente?

Un gruppo di ricercatori ha analizzato la velocità di scrittura su tastiere touch e su tastiere fisiche e il risultato è strabiliante
Tastiera fisica vs. tastiera touch, con quale scriviamo più velocemente? FASTWEB S.p.A.

Pare che digitare su una tastiera reale non sia più rapido che farlo su una tastiera touch come quella degli smartphone. Un team di ricercatori ha scoperto che al giorno d'oggi le persone possono digitare quasi altrettanto velocemente su uno smartphone come su una tastiera tradizionale, secondo quanto riferito dal The Guardian.

Il team, formato da ricercatori delle Università di Aalto, di Cambridge e dell'ETH di Zurigo ha condotto uno studio sulla velocità di digitazione mobile con l'aiuto di oltre 37.000 volontari provenienti da oltre 160 paesi. Hanno scoperto che, in media, le persone digitano circa il 70% più velocemente sui loro telefoni rispetto a una tastiera di dimensioni standard, per una media di circa 36 parole al minuto (wpm). Come riferimento, uno studio del 2018 condotto da alcuni degli stessi ricercatori ha scoperto che la velocità media su una tastiera fisica è di circa 52 wpm. Un partecipante, tuttavia, è riuscito a digitare a una velocità incredibile di 85 wpm sul proprio smartphone.

Ma non è solo che la digitazione dello smartphone sta recuperando terreno: anche gli utenti di tastiera sembrano essere più lenti. Ricerche precedenti hanno scoperto che il wpm medio su una tastiera fisica è diminuito, negli ultimi decenni.

"Sebbene si possa digitare molto più velocemente su una tastiera fisica, fino a 100 wpm, la percentuale di persone che effettivamente raggiungono questa velocità sta diminuendo", ha detto Anna Felt, ricercatrice dell'ETH di Zurigo e uno dei coautori dello studio, in una nota. "La maggior parte delle persone raggiunge tra 35 e 65 wpm". Se la velocità della tastiera fisica continua a diminuire e le velocità del touchscreen aumentano ancora di più, i ricercatori ritengono che il divario tra le due potrebbe ridursi completamente.

Lo studio ha trovato alcune altre curiosità interessanti. Ad esempio, digitare con entrambi i pollici è più veloce rispetto a digitare con una mano o con un solo dito. Anche i dattilografi con due pollici avevano una media leggermente più alta a 38 wpm e costituivano il 74 % degli intervistati. E, sorprendentemente, le persone più giovani digitano più velocemente sui loro telefoni, con quelli tra i 10-19 anni che registrano circa 10 parole in più al minuto rispetto alle persone sui 40 anni. Più inaspettato è stato il fatto che i più veloci non erano gli utenti nativi digitali, ma la fascia di età compresa tra 20 e 39 anni. Nel complesso, i partecipanti allo studio hanno riferito di trascorrere circa sei ore al giorno sui loro telefoni.

Inoltre, apparentemente la correzione automatica offre un chiaro incremento delle velocità di battitura, mentre la previsione delle parole in realtà ci rallenta.

Nel documento, i ricercatori ammettono i limiti del loro studio. Nonostante decine di migliaia di persone possono avervi partecipato, i volontari sono un gruppo intrinsecamente auto-selettivo e lo studio ha attirato persone più giovani e già abituate alla scrittura. Tuttavia, i dati forniscono forse un quadro completo del futuro della digitazione.

"Da un lato abbiamo una giovane generazione che ha sempre usato i dispositivi touchscreen, dall'altro, le generazioni più vecchie che hanno usato più dispositivi e più a lungo. Tutto questo è interessante", ha affermato Antti Oulasvirta, un professore dell'Università di Aalto, nel comunicato stampa dello studio. "Si tratta di un tipo di abilità motoria che le persone imparano da sole senza un addestramento formale, che è molto diverso dal digitare sulle tastiere fisiche."

Se siete curiosi di vedere come rispondono i vostri pollici e avete 10 minuti liberi, potete fare il test.

3 ottobre 2019

Fonte: gizmodo.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail