Fastweb

Cos'è Java

Bambino con smartphone Web & Digital #generazione z #internet Bambini in Rete: quali rischi corrono e come difenderli I bambini trascorrono sempre più tempo con tablet o smartphone tra le mani. Così facendo, aumentano anche i rischi che corrono: ecco come difenderli
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Cos'è Java FASTWEB S.p.A.
Un file di programmazione in Java
Web & Digital
Linguaggio di programmazione di alto livello, Java viene utilizzato soprattutto per lo sviluppo di applet da inserire in pagine web

Rilasciato nel 1995 da Sun Microsystem, Java è un linguaggio di programmazione multipiattaforma. Entrando più nello specifico, possiamo dire che si tratta di un linguaggio di programmazione general purpose, concorrente, orientato agli oggetti, a classe, indipendente dalla piattaforma operativa di sviluppo e di utilizzo e progettato specificatamente per avere il minor numero di dipendenze di implementazione (in sostanza, il suo funzionamento non dipende elementi esterni al linguaggio).

 

Programmazione Java

 

Java appartiene alla categoria dei linguaggi di programmazione di alto livello, poiché utilizza delle parole chiave e una sintassi che lo fanno somigliare molto ad una lingua naturale – nello specifico l'inglese. È molto importante non confondere Java con JavaScript. Pur essendo due linguaggi di programmazione di alto livello e indipendenti dalla piattaforma di sviluppo, JavaScript viene utilizzato esclusivamente per realizzare siti web interattivi e multimediali. Java, invece, può essere utilizzato per realizzare programmi e applicazioni da installare sulla memoria del computer di casa e funzionanti anche offline.

Caratteristiche di Java

Sono cinque i principi fondanti che hanno portato alla progettazione e creazione di un linguaggio di programmazione come Java. Nella mente di James Gosling doveva essere semplice, familiare e orientato agli oggetti; sicuro e robusto; portabile e indipendente dalla piattaforma; doveva assicurare alte performance e contenere strumenti e librerie per il networking.

 

James Gosling, papà di Java

 

Tra queste, la portabilità è la caratteristica che ha assicurato alla piattaforma di sviluppo il successo maggiore. Un programma Java, infatti, verrà eseguito nella stessa maniera indipendentemente dal sistema operativo utilizzato. Un obiettivo raggiunto grazie a uno specifico lavoro – come l'utilizzo di una sintassi unificata e l'assenza di spazi per i comportamenti non definiti – portato avanti nella fase di progettazione del linguaggio di programmazione.

Programmi Java

La piattaforma Java è composta da diversi programmi e librerie necessari al corretto funzionamento delle applet e delle applicazioni scritte con questo linguaggio.

Il pacchetto di installazione Java può essere scaricato gratuitamente dal web sotto forma di Java Runtime Environment (JRE). JRE è composta dalla Java Virtual Machine (JVM), dalle classi di programmazione e dalle librerie di supporto alla piattaforma. In tutto ciò è la macchina virtuale Java (JVM) a compiere il “lavoro sporco”, eseguendo i programmi e le applet scritte in Java.

 

Installazione di Java Runtime Environment in corso

 

Scaricando il pacchetto JRE e installandolo sul computer, verranno installati anche i plug-in Java, che permetteranno di eseguire le applet (piccoli programmi realizzati appositamente per il web) all'interno dei web browser.

Se, invece, si volesse sviluppare un programma o un'applet in Java, bisogna scaricare il Java Development Kit (JDK) e armarsi di tanta pazienza.

 

Aggiornamento Java disponibile

 

Periodicamente Sun Microsystem rilascia degli aggiornamenti gratuiti per la piattaforma. Ogni aggiornamento Java aggiunge nuove funzionalità e permette di correggere errori e falle di sicurezza scoperte recentemente. Proprio per questi motivi è utile tenere il proprio Java Runtime Environment sempre aggiornato all'ultima versione disponibile.

Utilizzo di Java

L'utilizzo principale di Java avviene in ambito web. La piattaforma di sviluppo viene infatti utilizzata per creare piccoli programmi e applet da integrare all'interno della struttura di una pagina web. Il contenuto – che può essere un gioco, un'applicazione web based o un'animazione di grafica tridimensionale – sarà poi eseguito grazie alla Java Virtual Machine e ai plugin Java installati in memoria.

Ma Java è molto utilizzato anche in ambito mobile. Google, ad esempio, ha deciso di fare di Java uno dei pilastri portanti di Android, sistema operativo mobile adottato da circa l'80% degli smartphone in commercio. Java è parte integrante del kit di sviluppo di Android (Android System Development Kit) per la creazione di nuove app compatibili con il sistema operativo.

Problemi di sicurezza

Come accennato, alcune falle di sicurezza presenti in Java possono essere utilizzate da malintenzionati come portone d'ingresso nella memoria del computer. Negli ultimi mesi i plugin per browser stanno dimostrando tutte le loro debolezze e sono stati oggetto di particolare attenzione da parte di svariate centinaia di hacker. Secondo Kaspersky Lab, il 50% degli attacchi hacker del 2012 è da addebitare a bug e falle di sicurezza della piattaforma ora curata da Oracle.

Lo scorso gennaio, il Dipartimento per la Sicurezza Interna degli Stati Uniti consigliava a tutti gli utenti di disabilitare il funzionamento di Java per rendere maggiormente sicuro il proprio computer. Qualche ora dopo Oracle era corsa ai ripari, rilasciando in fretta e furia una patch per coprire la nuova falla scoperta.

Qualche settimana fa Apple è stata costretta a ricorrere ad una procedura d'urgenza, bloccando da remoto l'esecuzione di alcuni programmi e applet Java su Mac. Anche in questo caso, delle nuove falle di sicurezza mettevano a rischio i dati degli utenti Apple e la casa di Cupertino è dovuta intervenire per la terza volta nel giro di pochi mesi.

Il consiglio dato dal Dipartimento per la Sicurezza Interna statunitense non deve quindi essere scartato a priori. Anche se molti siti web fanno dipendere il proprio funzionamento da applet Java, devono essere soppesati per bene rischi e vantaggi del mantenere attiva una piattaforma-colabrodo. Un'alternativa è rappresentata da estensioni e plugi-n per browser che permettono di attivare e disattivare selettivamente Java. Uno di questi – probabilmente il più famoso e utilizzato in ambito Firefox – è NoScript, che permette di decidere autonomamente quando e come utilizzare Java.

 

26 settembre 2013

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #programmazione #linguaggio di programmazione #internet #web #browser #multimediale #java #browser #javascript

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.