Fastweb

Come smettere di fumare grazie al web

to do list app Smartphone & Gadget #app #smartphone Le migliori to-do list app Le app to do list sono molto utili per stilare liste sulle cose da fare, per appuntarsi delle note mentre si è in riunione oppure per fare la lista della spesa
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Come smettere di fumare grazie al web FASTWEB S.p.A.
Stop al fumo
Web & Digital
Smettere di fumare ha indubbi benefici sullo stato di salute e la qualità di vita. Non tutti, però, ci riescono. Il supporto arriva dal web

Nonostante la crisi, le bionde sono tutt'oggi una delle più grandi passioni degli italiani. Non ci si riferisce, ovviamente alle donne dai capelli color oro, ma alle sigarette: nonostante la crisi, il numero di fumatori nel nostro Paese non accenna a diminuire. Secondo gli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanità sono quasi 11 milioni gli italiani che non sanno rinunciare alla sigaretta quotidiana, mentre gli ex fumatori sono 6,3 milioni: dati alla mano, dunque, oltre un terzo della popolazione italiana fuma o ha fumato almeno una volta nella vita. Nella gran parte dei casi si tratta di sigarette confezionate (95% dei fumatori), ma cresce la percentuale di chi preferisce acquistare cartine e tabacco e confezionare da sé la bionda. Una percentuale irrisoria – almeno in Italia – dichiara di prediligere invece la sigaretta elettronica: meno dell'1% dei fumatori ammette di utilizzare la e-cig.

Dati che arrivano alla vigilia della Giornata mondiale senza tabacco, arrivata alla ventottesima edizione celebrata come ogni anno il 31 maggio. Dati allarmanti, soprattutto se si tiene conto che non sempre le sigarette fumate sono legali. Come emerge dal report dell'Iss, infatti, il 10% circa delle bionde consumate annualmente dagli italiani non sono acquistate in tabaccheria, ma in mercati alternativi. Internet incluso.

Perché non comprare le sigarette sul web

 

Stop al fumo

 

Come emerge dai dati presentati dall'Iss, infatti, sono sempre di più i fumatori che, per risparmiare sul costo di acquisto del pacchetto di sigarette, preferiscono battere strade alternative. E se un tempo si preferiva acquistare direttamente in strada da venditori ambulanti, oggi il contrabbando di sigarette viaggia sulla Rete: i portali di e-commerce che permettono di acquistare le bionde crescono esponenzialmente. A favorire il commercio illegale i prezzi inferiori che è possibile spuntare online rispetto all'acquisto in tabaccheria o dai distributori automatici. Nella stragrande maggioranza dei casi, però, si tratta di prodotti di scarsa qualità, non commerciabili in Italia e con livelli di catrame superiori ai massimi consentiti nel nostro Paese. Per questo motivo l'Istituto superiore di sanità sconsiglia fortemente l'acquisto di bionde dalla Rete.

Scommetti che smetti?

Il web, però, può fornire grande aiuto nel caso in cui si decidesse di smettere di fumare. Girovagando nel web, infatti, sarà possibile trovare diversi portale che offrono consigli su come fare per smettere di fumare. Uno di questi è Scommetti che smetti?, iniziativa promossa dal Servizio sanitario dell'Emilia Romagna, la Lega italiana lotta ai tumori e l'associazione di volontariato “Gli amici del cuore”.

 

Scommetti che smett

 

Il portale è legato al concorso che premia quegli internauti che smettono di fumare. Facendo leva sull'aspetto economico e su quello psicologico (si possono ricevere sfide a smettere di fumare da amici, familiari e conoscenti), Scommetti che smetti? si ripete a cadenza annuale e aiuta moltissime persone a farla finita con le bionde. Grazie ai social network – Facebook e Instagram in primis – gli ex fumatori potranno descrivere i tanti benefici sullo stato di salute e qualità di vita. Se ci si chiede ancora come fare per smettere di fumare, Scommetti che smetti potrebbe essere la giusta risposta.

iCoach

 

iCoach

 

Disponibile sia online sia su dispositivi mobili (smartphone e tablet Android e iOS), iCoach è una piattaforma di educazione alla salute pensata per aiutare i fumatori a rinunciare alle sigarette. Articolato in cinque fasi, il metodo iCoach è disponibile (nelle 23 lingue parlate nell'Unione europea) gratuitamente per tutti coloro che cercano di smettere di fumare da una vita, ma non ci sono mai riusciti. In questo percorso, gli utenti sono guidati grazie a una serie completa di strumenti interattivi, capaci di spronarli a smettere di fumare. Ogni giorno si riceveranno sulla posta elettronica consigli, esercizi e mini test tagliati su misura sul proprio profilo, così da accelerare il percorso.

Quit smoking

 

Quit smoking

 

Rimanendo in ambito mobile, Quit smoking è l'app per piattaforma Android studiata appositamente per aiutare a smettere di fumare. Gli utenti saranno impegnati in un percorso che, gradualmente, li aiuterà a disintossicarsi e non essere più dipendenti dalla nicotina. I programmi, realizzati individualmente per ogni utente, sono realizzati grazie ai dati e alle statistiche di utilizzo derivanti dagli altri utenti e sono continuamente rivisti per adattarli il più possibile alle proprie abitudini.

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #fumo #sigaretta #web #app

© Fastweb SpA 2018 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.