Google Foto

Come scaricare le vostre fotografie da Google Foto

La versione gratuita sta per scadere, se non volete perdere tutti i vostri ricordi, sarebbe meglio scaricarli per salvarli altrove
Come scaricare le vostre fotografie da Google Foto FASTWEB S.p.A.

A partire dal 1 giugno 2021, tutte le nuove immagini e i nuovi video che salverete su Google Foto verranno conteggiati all’interno dei vostri 15 GB di spazio di archiviazione gratuito. Se non scattate troppe foto, potrebbe non essere un grosso problema. Idem se possedete un telefono Pixel: le foto non verranno comunque conteggiate nel vostro spazio di archiviazione totale. (Tuttavia, tenete presente che quelle foto saranno immagini compresse di "alta qualità" di Google, non le originali.) Ma se vi piace scattare un buon numero di foto, preparatevi a pagare per lo spazio di archiviazione di Google One.

Potreste decidere di optare per un abbonamento: Google One non è poi così costoso e si confronta ragionevolmente bene con altri servizi fotografici. Ma se decidete di spostare le vostre foto su un servizio alternativo o desiderate semplicemente salvarle su un'unità esterna, dovrete prima esportarle da Google Photos.

Come esportare le foto da Google Foto

La prima cosa da tenere presente è che non potete semplicemente accedere a Google Photos e scaricare i vostri contenuti. Dovrete utilizzare lo strumento di esportazione di Google.

  • Andate su Google Takeout. (Puoi accedervi direttamente da Google Foto selezionando Impostazioni, scorrendo verso il basso fino a "Esporta i tuoi dati" e facendo clic su "Backup".)
  • Troverete un lungo elenco delle vostre app Google. Se volete cogliere l'occasione per scaricare semplicemente tutti i vostri dati Google, lasciateli spuntati; in caso contrario, cercate il collegamento "Deseleziona tutto" all'inizio delle caselle di controllo e cliccate su di esso.
  • Scorrete verso il basso fino a "Google Foto"
  • Se volete sapere in quali formati verranno esportati i vostri dati, cliccate sul pulsante che dice "Più formati". Fondamentalmente, le vostre foto verranno esportate nel formato (PNG, JPG, WEBP) in cui sono state importate, i video verranno esportati in formato MP4 e i vostri metadati verranno esportati nel formato di testo JSON.
  • Potete anche scegliere di non esportare tutti i vostri album. Il secondo pulsante in "Google Foto" probabilmente leggerà "Tutti gli album fotografici inclusi". Se desiderate esportare solo alcuni dei vostri album, cliccate su di esso e quindi deselezionate gli album che non desiderate esportare
  • Scorrete verso il basso e cliccate su "Passaggio successivo"
  • Ora potete scegliere tra una varietà di opzioni diverse: se desiderate che i vostri dati ti vengano inviati tramite posta elettronica come allegato o inviati a Drive, OneNote, Dropbox o Box; quanto spesso desiderate che i dati vengano esportati (una volta o ogni due mesi all’anno); il tipo di file che verrà scaricato (un file compresso ZIP o TGZ); e quanto volete che siano grandi i file esportati. Ad esempio, se il file esportato sarà più grande di 2 GB, potete suddividerlo in più di un file. Potete richiedere file fino a 50 GB, ma Google afferma che i file compressi superiori a 2 GB verranno consegnati in formato Zip64.
  • Cliccate su "Crea esportazione".

 

Google vi avviserà che potrebbero essere necessarie ore o addirittura giorni prima che i vostri dati siano disponibili. Ovviamente, a seconda della vostra connessione Internet, potrebbe essere necessario molto tempo, per scaricarli tutti.
 

Fonte: theverge.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail