Una maggiore privacy arriva sul cloud

Cloud, ecco il primo codice di condotta a tutela della privacy

Una ventina di aziende ha stretto l'accordo per creare un codice etico a tutela della privacy di chi stocca dati e informazioni in rete
Cloud, ecco il primo codice di condotta a tutela della privacy FASTWEB S.p.A.

Da oggi il cloud sarà molto più protetto. È infatti di martedì 27 settembre 2016 la notizia dell'arrivo anche in Italia del primo codice di condotta del cloud per proteggere i dati conservandoli all'interno dell'Unione Europea. L'iniziativa è stata lanciata, in vista anche di quanto sta meditando l'Ue, da 20 fornitori di servizi per i dati che operano in Europa. A far parte di questo comitato si trova anche l'italiano Aruba.

Ecco che secondo questa iniziativa d'ora in poi questi provider offriranno ai loro clienti la possibilità di processare e stoccare i dati esclusivamente nei territori Ue. In base al nuovo codice di condotta, così, chi fornisce i cloud non potrà utilizzare i dati lì conservati per altri fini.

"È stata una decisione naturale, abbiamo visto un'opportunità con il nuovo codice di condotta, anche per dare il nostro contributo", ha detto all'agenzia di stampa Ansa l'amministratore delegato e fondatore di Aruba Stefano Cecconi.

27 settembre 2016

La Redazione
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail