Fastweb

Chi Ŕ Ronald Katz

Amazon Kindle Kids Edition Smartphone & Gadget #amazon #kindle Amazon lancia il primo Kindle Kids Edition L'e-reader di Amazon si apre ai bambini con una serie di funzionalitÓ davvero intelligenti
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Chi Ŕ Ronald Katz FASTWEB S.p.A.
Ronald Katz nei suoi uffici
Web & Digital
Scrittore di successo, decide di digitalizzare gli audiolibri per favorirne la diffusione. Un'intuizione che gli frutta ben 300 milioni di dollari

La prossima volta che vi capiterà di salire in auto e inserire un cd nello stereo per ascoltare il vostro libro preferito letto da una voce suadente, il merito è tutto suo. Discorso analogo se deciderete di scaricare un audiolibro dalla libreria Amazon o da qualunque altro servizio analogo: è grazie alla sua esperienza nel mondo dell'editoria tradizionale e alla sua capacità di restare sempre al passo con i tempi che sono nate le versioni audio di best seller e non solo.

 

Ronald Katz

 

Lui è Donald Katz, l'uomo che nel 1995 fonda la startup Audible e rivoluziona il mondo dell'editoria (sia cartacea sia digitale) inventando gli audiolibri. Da quel momento in avanti, nulla sarà più come prima: centinaia di migliaia di persone scoprono la comodità di ascoltare libri piuttosto che leggerli e non smettono più di acquistare "tracce letterarie" dallo store digitale di Katz.

Una rivoluzione che attira le attenzioni dei big di Silicon Valley, pronti a staccare assegni multimilionari pur di poter annoverare Audible nel proprio portafogli societario. Alla fine, come vedremo nel dettaglio in seguito, la spunta Jeff Bezos con la sua Amazon, ma non si tratta solo di una questione economica. Certo, l'assegno da 300 milioni di dollari e il ruolo di Chief operating officer hanno aiutato, ma ad affascinare maggiormente Katz è stata la possibilità di poter continuare a influenzare il mondo dell'editoria mondiale ancora per molto tempo.

 

Katz

 

Gli anni dell'università

Nato a Chicago il 30 gennaio del 1952, Ron Katz trascorre la sua infanzia e la sua adolescenza negli Stati del Nord-est degli Stati Uniti. Nel corso dei suoi anni da studente presso la New York University conosce e diventa amico con lo scrittore Ralph Ellison. Da lui Katz "eredita" la sua passione per l'audio e gli audiolibri: Ellison non smette mai di sottolineare il ruolo della cultura orale e vernacolare nello sviluppo della letteratura americana moderna. Con questo bagaglio culturale, Katz si laurea nel 1974 e torna a Chicago, dove frequenta la facoltà di Scienze Economiche della locale Università.

 

Ronald Katz

 

Nel frattempo, Ronald Katz affina le proprie capacità di scrittore e nel 1975 viene assunto dalla rivista Rolling Stone in qualità di redattore e inviato all'estero. Dopo qualche mese a Chicago, infatti, il papà degli audiolibri si trasferisce nuovamente: questa volta la meta è Londra, dove frequenta la London School of Economics e ottiene un Master of Science (equivalente alla nostra Laurea Magistrale in materie scientifiche) in Economia.

Una vita da scrittore

Guidato da una smodata passione per la scrittura e forte di una preparazione in ambito economico, Donald Katz inizia a collaborare con riviste di ogni genere. Oltre alla già citata Rolling Stone, l'ideatore degli audiolibri firmerà articoli su Esquire, Outside, Sports Illustrated, Men's Journal e Worth.

 

Ron Katz nel corso di una conferenza

 

Il passo da giornalista per la carta stampata a scrittore e saggista è (per lui) piuttosto breve: tra il 1987 e il 1994 dà alle stampe tre volumi che lo proietteranno nell'Olimpo degli scrittori statunitensi. Nel 1987 pubblica "The Big Store: Inside the Crisis and Revolution at Sears", seguito da "Home Fires: An Intimate Portrait of One Middle-Class Family in Postwar America" (1992) e "Just Do It: The Nike Spirit in the Corporate World" (1994).

La nascita di Audible

È con la pubblicazione del terzo libro che qualcosa cambia nello spirito e nella mente di Katz. Stufo di dover fare jogging da solo a Central Park, inizia ad ascoltare libri registrati su audiocassetta: un supporto deperibile e troppo facilmente corruttibile. Donald Katz pensa così di digitalizzare le tracce degli audiolibri e di renderle disponibili su CD e altri supporti di memoria: è il 1995 e così nasce Audible.

 

Interfaccia Audible su piattaforma iOS

 

Il successo della startup degli audiolibri è immediato e già nel 1997 la società lancia il suo primo lettore audio digitale (quattro anni prima che Steve Jobs presentasse il primo modello di iPod, tanto per intendersi). Nel 1999 Audible sbarca sul listino di Wall Street e sancisce il successo imprenditoriale di Katz. Con il passare degli anni Audible diviene la fornitrice ufficiale degli audiolibri dell'iTunes Store di Apple, oltre a gestire store di audiolibri digitali un po' in tutto il mondo (Francia, Germania e, dal maggio 2016, anche Italia).

Il passaggio di mano

Un successo, come detto, che non passa inosservato. I vari Bill Gates, Steve Jobs e Jeff Bezos restano impressionati dalle capacità e dalla lucidità di Ron Katz e si dicono pronti a tutto pur di convincerlo a vender loro la sua creatura. Dopo un lungo corteggiamento, è il papà di Amazon ad avere la meglio: merito di 300 milioni di dollari in contanti e un piano economico-finanziario che contempla un futuro roseo per Audible.

copyright ę CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #biografia #amazon #audiolibri

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.