Moxie Marlinspike

Chi è Moxie Marlinspike

In passato a capo della sicurezza di Twitter e tra i maggiori inspiratori del Signal Protocol, è uno dei più grandi esperti di crittografia viventi
Chi è Moxie Marlinspike FASTWEB S.p.A.

Se vi è mai capitato di sentir parlare di protocolli di criptazione, di crittografia applicata alle app di messaggistica istantanea e protezione dei dati personali online, in parte (forse in gran parte) lo dovete a lui. Conosciuto con lo pseudonimo di Moxie Marlinspike, è tra i maggiori esperti di crittografia e sicurezza informatica oggi viventi, in passato a capo della sicurezza Twitter e fondatore dell'Open Whisper System, il sistema di sicurezza da cui deriva il Signal Protocol, utilizzato anche da WhatsApp per rendere sicure le comunicazioni tra i suoi utenti.

La biografia di Moxie Marlinspike

Com'è logico aspettarsi da un esperto di crittografia e difensore della privacy personale, la biografia di Moxie Marlinspike è piuttosto scarna. Di lui si sa ben poco, a partire dal nome: come detto, infatti, Moxie è conosciuto in pubblico solo grazie al suo pseudonimo. Originario della Georgia, dove trascorre la sua infanzia e la sua adolescenza, si trasferisce nella Silicon Valley sul finire degli Anni '90. Già a quel tempo, però, il nome di Moxie Marlinspike è piuttosto noto nella community dei white hat hacker e degli esperti di sicurezza informatica.

 

moxie marlinspik

 

Appassionato di crittografia e di difesa dei dati personali sin dalla più giovane età, Moxie Marlinspike si è fatto conoscere grazie alle sue abilità da programmatore e per i suoi "bollettini" sullo stato della privacy online sin dalla metà degli Anni '90.

Dopo un lungo viaggio tra le isole caraibiche a cavallo tra il 2005 e il 2007, Marlinkspike torna nella Silicon Valley nel 2010 e fonda Whisper System, una startup dedicata alla sicurezza delle applicazioni e delle comunicazioni da piattaforma mobile. In questi anni sviluppa applicazioni come TextSecure e RedPhone, tra le prime a implementare la protocolli di criptazione end-to-end nel vasto panorama delle app di messaggistica istantanea per iPhone e Android. Il loro successo fa sì che i big della Silicon Valley notino questa piccola startup e se la contendano: alla fine la spunta Twitter, che l'acquista per una cifra mai rivelata.

A capo della sicurezza di Twitter

L'acquisizione, però, nasconde altri fini: come rivelato dai vertici della piattaforma di microblogging, la loro intenzione primaria è di poter contare sulle abilità di Moxie Marlinspike e permettergli di migliorare gli standard di sicurezza di Twitter. Il programmatore viene dunque messo a capo dell'area sicurezza, ruolo che ricopre fino alla prima metà del 2013. In questo lasso di tempo il codice sorgente delle app realizzate da Whisper System viene rilasciato con licenza open source, così che la comunità internazionale di sviluppatori indipendenti potesse lavorarci su e migliorarne le funzionalità.

L'addio a Twitter

 

signal

 

Dopo l'addio a Twitter, Moxie Marlinspike fonda Open Whisper Systems, così da continuare il lavoro di sviluppo e perfezionamento dei protocolli di crittografia implementati inizialmente in TextSecure. Nel giro di pochi mesi prende forma Signal Protocol, che viene implementato nell'app di messaggistica istantanea a inizio 2014. Nel novembre 2015 TextSecure e RedPhone si fondono per dare vita a Signal, da molti ritenuta l'app di messaggistica più sicura oggi esistente. In questo stesso periodo, Moxie Marlinspike collabora con Facebook, WhatsApp e Google per implementare Signal Protocol, il suo protocollo di criptazione, all'interno delle app di messaggistica istantanea dei tre colossi del web.

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail