Fastweb

Breve storia del web design

IBM Web & Digital #ibm #computer La storia dell'IBM Poche società possono vantare un passato lungo tre secoli come la IBM. Ecco la storia dell'azienda pioniera nel campo dell'informatica
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Breve storia del web design FASTWEB S.p.A.
storia web design
Web & Digital
È complicato risalire a una data esatta: il web design ha da sempre accompagnato lo sviluppo di Internet, aiutandolo nelle sue fasi iniziali e cercando di semplificare il lavoro degli utenti

È nato prima il web design o i portali Internet? Una domanda all'apparenza semplice, ma che in realtà somiglia tantissimo al detto "È nato prima l'uovo o la gallina?". Una risposta univoca non c'è, l'unica cosa certa è che fin dall'inizio l'architettura dei portali web era tenuta molto in considerazione dai programmatori, affinché ogni utente potesse imparare il più velocemente possibile l'utilizzo delle prime forme di Reti. Non era ancora chiamato web design, ma la cura degli ipertesti era maniacale nella speranza di costruire un servizio a misura d'utente.

Il web design ha subito tutte le evoluzioni della Rete: da ospitare semplici portali-vetrina, fino ai super dinamici e interattivi social network. Senza uno sviluppo del web design, grazie all'utilizzo di nuovi strumenti, Facebook e molti altri siti web non avrebbero avuto così tanto successo. Ma il web design non riguarda solamente portali e piattaforme Internet: con il lancio di smartphone e tablet, l'architettura e il disegno delle interfacce ha riguardato anche il mobile e le applicazioni. Il web design è sempre in continua evoluzione, pronto a stupire gli utenti implementando nuove funzionalità e strizzando l'occhio ai device tecnologici che saranno sviluppati nei prossimi anni. Ripercorriamo la breve storia del web design, con tutte le sue evoluzioni e cambiamenti.

1991, benvenuto sito web

 

codice web design

 

La storia dei primi siti web è arcinota: tutto è nato all'interno del CERN di Ginevra dove un giovane ricercatore (Conseil Européen pour la Recherche Nucléaire) Timothy Bern-Lee lancia il primo sito web (un vero e proprio ipertesto) sviluppato in HTML. Il portale presenta dei testi formattati e divisi in paragrafi con la possibilità di collegare siti web differenti attraverso l'uso di link. L'architettura grafica è ancora allo stato primitivo, con una grafica molto semplice e il più delle volte assente. Il web design ancora deve dimostrare il meglio di sé.

Arriva Mosaic

Mosaic è passato alla storia come uno dei primi browser sviluppati per Internet: doveva aiutare gli utenti a navigare con più facilità tra i vari portali. Mosaic permette di visualizzare immagini e tabelle all'interno dei siti e offre ai primi web designer di dare sfoggio della propria creatività creando pagine fantasiose e innovative.

Nuovi linguaggi di programmazione: JavaScript

Se il linguaggio HTML è stato fondamentale per accompagnare la nascita e lo sviluppo dei siti web, ben presto ha dimostrato anche i suoi limiti. Nonostante alcuni miglioramenti, molto spesso i web designer erano obbligati a frenare la loro inventiva per i problemi cronici del linguaggio HTML. Per questo motivo dal 1995, in molti iniziano a utilizzare JavaScript per realizzare pop-up animati che mostrino testi e immagini sempre diversi. Nei suoi primi anni di vita JavaScript è stato molto utilizzato dagli architetti del web, ma con lo sviluppo di nuovi strumenti è stato ben presto messo in soffitta e usato solamente nel momento del bisogno.

Flash e il web design cambia forma

 

flash web design

 

Se al web design serviva una piccola spinta per liberare tutta la propria creatività, questa è arrivata dallo sviluppo del linguaggio Flash. Con le possibilità offerte dal nuovo linguaggio nulla è precluso: nuovi font, layout dei siti accattivante, animazioni vivaci e maggior libertà data all'utente di interagire con le nuove forme della Rete. Grazie a Flash il lavoro dei web designer non solo è più bello ma anche più semplice, grazie al supporto e all'aiuto dei professionisti sparsi per tutto il mondo. Pian piano le pagine iniziano ad animarsi e a mostrare tutto il meglio che il web design può offrire: videogiochi semplici ma molto divertenti e video di presentazione per accedere ai portali. Quando nel 2007 Apple ha deciso di abbandonare il linguaggio Flash, è iniziato un graduale decadimento che ha portato pian piano le maggiori aziende a utilizzare nuovi strumenti.

CSS, il Rinascimento del web design

 

css

 

Affinché il web design compia l'ultimo grande passo è necessario l'arrivo dei CSS (Cascading Style Sheets), dei fogli di lavoro che hanno permesso di separare il contenuto dal suo aspetto. Ciò ha permesso ai web designer di avere una flessibilità mai avuta in precedenza e di fare l'ultimo step decisivo per rendere le pagine dei siti e dei portali veramente interattive. Da lì a poco il Web cambierà forma ed entrerà nel gergo comune la definizione Web 2.0.

Le funzionalità introdotte con CSS, però, hanno creato non pochi problemi ai sviluppatori dei browser che dovevano aggiornare in continuazione il proprio software per implementare le nuove caratteristiche delle pagine web. In questo periodo le grandi aziende iniziano a lanciare i propri siti web ufficiali e a mostrare i primi grandi lavori dei web designer: se lasciati liberi di lavorare possono dar vita a forme di comunicazione innovative e spettacolari.

Il web 2.0

 

web designer

 

Per adattarsi ai cambiamenti avvenuti nelle abitudini degli utenti, anche il web design ha dovuto cambiare le proprie creazioni e sperimentare nuove soluzioni grafiche, cercando di renderle il più interattive possibili. Il Web 2.0 si basa principalmente sugli UGC, ovvero sui contenuti generati dagli utenti: è compito dei web designer adattare le pagine dei siti alle nuove richieste degli internauti. Il web design, quindi, compie un'ulteriore evoluzione, cercando di rispondere alla voglia di maggior interattività degli utenti.

Una nuova sfida per il web design: l'arrivo degli smartphone

Con il pensionamento del linguaggio Flash i web designer hanno dovuto ben presto sviluppare nuove capacità per adattare i siti web alle ridotte dimensioni dei nuovi device tecnologici che dal 2007 (anno della presentazione dell'iPhone) hanno iniziato a invadere il mercato dei cellulari. Gli smartphone semplificano sicuramente la vita degli utenti, ma contemporaneamente hanno complicato quella degli architetti dei web. Così sono nate delle librerie online che mettono a disposizione di ogni web designer i strumenti basilari per operare sul web e adattare le animazioni allo schermo touch dello smartphone.

 

web design mobile

 

Nel 2010 un brillante ragazzo di nome Ethan Marcotte diede vita al termine Responsive web design per marcare la differenza tra le pratiche utilizzate per lo sviluppo dei portali visualizzati tramite personal computer e i nuovi siti costruiti per lo schermo del tablet. Ogni singolo elemento doveva essere adattato e pensato esclusivamente per il mobile, che da lì a poco divenne lo strumento principale per accedere a Internet.

Dal Flat design al Material design

L'obiettivo di ogni web designer è rendere gli elementi creati il più possibile lineari ed esteticamente accattivanti. Nel 2010 tutti gli strumenti creati avevano in comune uno stile molto simile che prende il nome di Flat design: un look chiaro e pulito anche grazie all'utilizzo di font semplici senza tanti arabeschi. Con gli anni anche Google ha deciso di lanciare un proprio stile che dia un tocco di originalità all'interfaccia utente: Material design. In poco tempo la maggior parte delle applicazioni sviluppate per Android ha modificato la propria architettura per adattarsi ai nuovi dettami provenienti da Mountain View cambiando pesantemente la grafica di icone, tabelle e bottoni.

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #web design #storia

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.