Brave, la startup di Brendan Eich lancia un browser per Mac, Windows, iOS e Android

Brave, la startup di Brendan Eich lancia un browser per Mac, Windows, iOS e Android

Il programma, disponibile per Mac, Windows, iOS e Android, č ancora in fase di sviluppo e deve fare i conti con alcuni bug
Brave, la startup di Brendan Eich lancia un browser per Mac, Windows, iOS e Android FASTWEB S.p.A.

Brave Software, la startup del creatore di JavaScript e co-fondatore di Mozilla, Brendan Eich, sta rilasciando una prima versione del suo nuovo browser web. Brave consente di visualizzare i siti web rapidamente, bloccando i programmatic advertising e sostituendoli con il proprio inventario di annunci.

Il browser è ora disponibile per Mac, Windows, iOS e Android sotto una licenza open-source con una versione di rilascio 0.7. Il browser è ancora in fase di sviluppo, infatti, ci sono alcuni bug da fissare, ma chi lo ha provato ha capito subito che si tratta di qualcosa di molto interessante. Quello che certamente differenzia Brave dagli altri browser è la velocità di caricamento delle pagine, del 40% superiore su desktop e fino a quattro volte più veloce su cellulare.

La startup sta adottando un nuovo approccio sulla questione del blocco degli annunci che farà avvicinare molte persone. Dal menu "Bravery" del browser, gli utenti possono scegliere tra "Stay ad supported on this site" oppure "GiveBack to this site". In altre parole hanno il completo controllo di ciò che gli appare sul computer.

L'ascesa di Brave arriva in un momento in cui il blocco degli annunci è un tema caldo. iOS 9, il sistema operativo mobile di Apple, supporta il blocco degli annunci attraverso applicazioni di terze parti. Esistono anche bloccanti per gli ad blocker, come Sourcepoint e PageFair. Quindi l'intento di Eich e il suo team è quello di dare agli annunci un aspetto più gradevole in tutti i tipi di siti web, facendo in modo di impedire loro di rallentare l'esperienza di navigazione. Detto questo, Brave è basato su Chromium, il progetto di web browser open source alla base di Chrome. Brave utilizza anche Electron, uno strumento utilizzato nell'editor di testo Atom di GitHub.

Sono moltissimi i nuovi browser lanciati negli ultimi anni, come Vivaldi o Microsoft Edge, nato per contrastare Chrome e Firefox. Ma nessuno di questi affronta la complessità della pubblicità digitale come sta facendo Brave.

21 gennaio 2016

Fonte: venturebeat.com
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai notizie e approfondimenti sul
mondo del Cloud, della Sicurezza e della
Digital Transformation!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail