Fastweb

Biografia di Larry Ellison

Computer Web & Digital #file #informatica Le estensioni file più comuni Il suffisso alla fine dei nomi dei file che determina il formato del documento, ecco cosa sono le estensioni
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Biografia di Larry Ellison FASTWEB S.p.A.
Larry Ellison
Web & Digital
Cofondatore e presidente del colosso dell’informatica Oracle, figura tra i “paperoni” d’America e del mondo

La celebre rivista Forbes l’ha inserito nel 2012 al terzo posto tra gli uomini più ricchi d’America, con un patrimonio stimato in 41 miliardi di dollari. Il “paperone” è Lawrence J.Ellison, meglio conosciuto come Larry Ellison, cofondatore e ex amministratore delegato di Oracle Corporation, società informatica specializzata nella realizzazione di database management systems (DBMS). La vita di Ellison è stata un percorso in ascesa da un piccolo quartiere di Chicago  fino all’Olimpo dell’informatica mondiale e alle regate veliche che contano. Ellison è, infatti, anche armatore del team BMW Oracle Racing, che gareggia in numerose competizioni di settore, tra cui la celebre America’s cup.  


Gli inizi e  Oracle
 
La vita di Larry Ellison ha tutti gli elementi di una favola moderna. Nato a New York nel 1944 da una ragazza madre, viene adottato a soli nove mesi e cresce in un quartiere modesto di Chicago. Si iscrive prima all’università dell’Illinois e poi a quella di Chicago, facoltà di Fisica, senza, però, mai arrivare alla laurea. La passione per l’informatica arriva solo in un secondo momento. Quando Ellison conosce l’amico Chuck Weiss, che condivide il suo stesso interesse, non avrebbe mai immaginato di diventare un giorno uno degli innovatori dell’industria del software. In quegli anni inizia a lavorare in alcune società  informatiche statunitensi, la Omex Corporation, la Ampex Corporation e la Amdahl Corporation. La sua “creatura”, Software Development Laboratoires, fondata insieme a Robert Minier, nasce nel 1977 e diventa cinque anni dopo Oracle Corporation, azienda che deve il nome al suo prodotto di punta, il sistema di gestione di basi di dati Oracle.   

Negli anni la produzione dell’azienda si è differenziata: oggi Oracle è arrivato alla versione 11g, diversificandosi per target (quattro edizioni, destinate a varie tipologie di clienti, tra cui grandi e medie imprese), e si è indirizzata anche verso altri prodotti. Il riferimento è alla crescente attenzione di Oracle per il mondo dell’hardware e per il cloud, con Oracle Private Cloud. Nel 2009 la società ha acquisito l’azienda della Silicon Valley Sun Microsystems. Parallelamente, il fatturato dell’azienda e il reddito di Ellison sono enormemente cresciuti.  Ad agosto 2011, per esempio, il titolo dell’azienda è salito in Borsa del 20%, aggiungendo otto miliardi di dollari al patrimonio netto del cofondatore di Oracle. A maggio 2012 l’ingresso nel mondo del social media marketing: la società acquisisce Vitrue, piattaforma che fornisce servizi a importanti brand che intendono rafforzare il proprio posizionamento in Rete.
Ellison ha avuto negli anni una serie di riconoscimenti: è stato “incoronato” imprenditore dell’anno dalla Harvard Business School nel 1990 e si è aggiudicato il premio Smithsonian Information Technology Leadership for Global Integration quattro anni dopo.  Alla sua grande determinazione nel mondo degli affari non corrisponde una stessa “continuità” nella sfera personale: l’imprenditore ha divorziato tre volte e attualmente è al quarto matrimonio.
 
Il quartier generale dell’azienda di Ellison

La passione per la vela e le attività benefiche

Gli interessi di Larry Ellison non si esauriscono solo con l’informatica. Il CEO di Oracle ha anche una grandissima passione per la vela. Ellison possiede il più grande yacht del mondo e la sua azienda dà il nome al BMW Oracle Racing, team velico statunitense che ha preso parte a una serie di competizioni. Il BMW Oracle Racing ha gareggiato, infatti, in regate del calibro della Louis Vuitton’s Cup (edizione 2007,  Louis Vuitton Pacific Series, Louis Vuitton Trophy, Louis Vuitton Trophy La Maddalena) e l’America’s cup.
Dallo sport all’impegno benefico: come molte altre figure di spicco del mondo dell’informatica, tra cui Paul Allen e Bill Gates,  anche Larry Ellison si dedica alla filantropia. Porta il suo nome la Ellison Medical Foundation, organizzazione no profit che si occupa di ricerca in materia di invecchiamento e di malattie legate all’età. Con i proventi che arrivano dalle attività e dalla vendita di prodotti Oracle, Ellison contribuisce in maniera significativa a finanziare gli studi della fondazione. 

L'addio alla carica di Ad

Il 18 settembre 2014, con una mossa a sorpresa, Oracle ha annunciato l'uscita di Larry Ellison, che assume due nuovi ruoli, quello di presidente e responsabile tecnologico cedendo il ruolo di Ceo a due manager: Mark Hurd e Safra Catz, rispettivamente 57 e 52 anni ed entrambi già copresidenti di Oracle (il primo dal 2010, la seconda dal 2004). 
 
14 gennaio 2012 (aggiornato il 18 settembre 2014)

 

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #oracle #database #lawrence j.ellison #america’s cup #bmw oracle racing #ellison forbes #informatica #biografie #chuck weiss #robert minier #software development laboratoires #oracle private cloud #clou #vitrue

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.