Fastweb

Biglietti gratis per il cinema, se guardi la pubblicità

Netflix Web & Digital #netflix #streaming Netflix aumenta i prezzi negli Usa e annulla il mese di prova in Italia Non è più possibile testare il servizio gratuitamente e chissà se gli aumenti arriveranno anche in Italia
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Biglietti gratis per il cinema, se guardi la pubblicità FASTWEB S.p.A.
Cinema
Web & Digital
La nuova startup PreShow, del co-fondatore di MoviePass, offre biglietti del cinema gratuiti se si guardano annunci pubblicitari

Come CEO fondatore di MoviePass, Stacy Spikes ha già cambiato il modo in cui pensiamo di pagare per i biglietti del cinema. Ora sta perseguendo un nuovo approccio: fornire un biglietto gratuito a chi guarda da 15 a 20 minuti di annunci pubblicitari.

Spikes ha notato che, quando si tratta di guardare un film a casa, ci sono essenzialmente tre modelli di business: pay-per-view, abbonamento e contenuti con pubblicità. MoviePass ha introdotto un approccio di abbonamento per il cinema, ma Spikes (che ha lasciato il ruolo di CEO di MoviePass nel 2016) continuava a chiedersi, "perché non può esistere una versione supportata dalla pubblicità che permette di andare al cinema gratuitamente?"

È difficile immaginare che la pubblicità digitale valga il costo di un biglietto, ma Spikes ha insistito: "È una scelta. Non si tratta di perdere o guadagnare, è un business basato sulle entrate pubblicitarie."

Per fare questo ha spiegato che il nuovo servizio, chiamato PreShow, porta con sé un paio di innovazioni. Innanzitutto, esiste una tecnologia di riconoscimento facciale che garantisce che qualcuno sia effettivamente presente e che guardi davvero l'annuncio (quindi nessuna distrazione è concessa).

Spikes ha dimostrato questa funzione la scorsa settimana, mostrando come il suo volto sblocca l'app PreShow. Una volta scelto il film da vedere, gli è stato presentato un pacchetto di annunci video che sono stati selezionati appositamente per essere pubblicati con quel film - e ogni volta che ha distolto lo sguardo dallo schermo o si è allontanato troppo dal suo telefono, il video pubblicitario si è fermato.

Spikes ha anche detto che le pubblicità dovrebbero legarsi ai film in qualche modo, sia a livello tematico, sia evidenziando prodotti che sono anche presenti nel film. Cosa che aumenterà sempre le opportunità per coinvolgere gli inserzionisti.

Quindi, anche se 15, 20 minuti di pubblicità possono sembrare eccessivi, per guardare gli annunci, potrebbero risultare più interessanti per lo spettatore, rispetto ad una semplice raccolta casuale di video promozionali. E per gli inserzionisti che stanno già pagando per l'inserimento di prodotti in un film, questo potrebbe essere un modo per rafforzare il loro messaggio.

Guardando uno di questi pacchetti da 15 a 20 minuti, un utente guadagna abbastanza punti per acquistare un biglietto mediante una carta di credito virtuale fornita da PreShow. Tecnicamente, questi punti possono essere utilizzati per acquistare qualsiasi biglietto del cinema, ma Spikes ha assicurato che non sarà possibile guadagnare più di due biglietti contemporaneamente.

Per quanto riguarda il fatto che PreShow sia in competizione con la sua vecchia società, Spikes ha dichiarato: "Non penso che ci sia competizione in ??alcun modo. Sarebbe come confrontare una piattaforma di abbonamento con una piattaforma pubblicitaria con una piattaforma pay-per-view. Si tratta di cose ben diverse."

Il piano è di iniziare a testare il servizio con un gruppo selezionato di utenti nei prossimi tre-sei mesi, e per trovare quegli utenti, PreShow ha lanciato una campagna Kickstarter. Le donazioni vanno da 15 a 60 dollari, e l'importo donato determina la priorità di accesso al test e il numero di amici che si possono invitare.

Spikes ha detto che il suo interesse principale non è raccogliere fondi (il motivo per cui l'obiettivo ufficiale della campagna è solo 10.000 dollari) ma attirare gli amanti del cinema che vogliono provare l'app.

"È un modo per far sì che l'innovazione avvenga in maniera più organica e graduale, anziché in maniera quasi forzata", ha dichiarato Spikes.

27 marzo 2019

Fonte: techcrunch.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #cinema #spettacolo

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.