biografia ben pasternak

Ben Pasternak, la biografia

Il giovane ragazzo australiano stato paragonato a Mark Zuckerberg: a quattordici anni ha sviluppato la sua prima applicazione, Impossible Rush, che in poco tempo ha superato i trecentomila download
Ben Pasternak, la biografia FASTWEB S.p.A.

Se a poco più di quindici anni hai già realizzato un'applicazione che ha totalizzato poco più di trecentomila download sull'App Store in pochi giorni, allora vuol dire che sei un ragazzo con del talento. Ma se riesci a ripetere l'impresa per altre due volte prima di compiere diciotto anni, allora vuol dire che non solo hai del talento ma che sei un ragazzo speciale. Così si può riassumere la biografia di Ben Pasternak, ragazzo australiano che a poco più di quindici anni ha pubblicato Impossible Rush, un videogame dalla struttura molto semplice, ma che ha scalato le classifiche dell'App Store di mezzo mondo (Svezia, Stati Uniti e, logicamente, Australia).

Ben Pasternak non si è fermato di certo al suo primo successo: dopo Impossibile Rush ha creato una propria azienda a Manhattan e ha raccolto oltre due milioni di dollari di finanziamenti. Il denaro è stato utilizzato per sviluppare Flogg, una social community dove i giovanissimi possono mettere in vendita gli oggetti che non utilizzano più, mentre l'ultima creazione in ordine di tempo è Monkey, una piattaforma in stile Chatroulette che permette di conoscere gente a caso e di approfondire l'amicizia su Snapchat. Ben Pasternak non è certo un ragazzo che non ama il rischio ma le due idee, al momento, si sono sempre rivelate vincenti. Ecco la biografia di Ben Pasternak.

Una famiglia di successo

 

ben pasternak

 

Baciato dalla fortuna. Ben Pasternak nasce in Australia da una famiglia agiata: il bisnonno Isador Magid ha creato Twisties, uno snack famosissimo nella terra dei canguri, mentre il nonno Bob Magid è un'importante costruttore edile con un'azienda con un patrimonio stimato in oltre 380 milioni di dollari. Nascere in una famiglia con grandi disponibilità economiche ha dato l'opportunità al ragazzo di crescere seguendo le proprie passioni: la tecnologia, i computer, gli smartphone ma soprattutto la programmazione.

La carriera da YouTuber

Sebbene Ben Pasternak sia diventato famoso in tutto il mondo per le sue applicazioni, il ragazzo era già conosciuto in Australia per le sue recensioni dei prodotti Apple caricate sul profilo personale di YouTube. A poco più di undici anni Ben Pasternak carica la sua prima videorecensione, facendo l'unboxing del suo primo iPhone. Il ragazzo è un vero e proprio appassionato di device Apple ed è stato uno dei primi ad acquistare l'iPad Mini, l'iPad Air e l'iPhone 4s. In poco tempo le sue recensioni diventano famose in tutto il mondo e le aziende iniziano a inviargli prodotti gratuitamente affinché li recensisca. Ma il ragazzo ha ben altre ambizioni e il mondo di YouTube gli va stretto: per questo motivo inizia ad appassionarsi alla programmazione e frequenta diversi forum online per apprendere le basi dei linguaggi informatici.

Il successo di Invisible Rush

 

pasternak

 

A poco più di quattordici anni il ragazzo pubblica sull'App Store Incredibile Rush, la sua prima applicazione sviluppata insieme a un altro giovanissimo programmatore, Austin Vallesky, conosciuto su un gruppo Facebook chiamato Highschool Hackers. L'app è molto semplice ma riscuote un successo incredibile: supera abbastanza velocemente i trecentomila download e altrettanto velocemente raggiunge il milione. Il successo ottenuto dal quattordicenne ha del clamoroso, e il nome di Ben Pasternak viene paragonato ai grandi personaggi del mondo dell'hi tech: Mark Zuckerberg, Steve Jobs. Ma le aspirazioni del ragazzo australiano non si limitano solamente a sviluppare un'applicazione di successo, vuole diventare il capo di una startup. E per farlo è necessario trasferirsi negli Stati Uniti.

Flogg e Monkey

Messo da parte il successo di Incredible Rush, il ragazzo si focalizza su un nuovo progetto che mira a cambiare per sempre il mondo dell'e-commerce. Ben Pasternak raccoglie oltre due milioni di dollari, si trasferisce a Manhattan e inizia a sviluppare Flogg, una piattaforma social che permette ai ragazzi di vendere gli oggetti che non utilizzano più. Dopo aver effettuato l'iscrizione alla piattaforma, gli utenti possono iniziare a caricare le immagini dei prodotti che vogliono vendere, condividendo le foto con la community di amici. Oltre a vendere, gli utenti possono anche scrivere di cosa hanno bisogno nella speranza di trovare l'oggetto dei loro desideri. Grazie a Flogg, Ben Pasternak è riuscito a diventare CEO di un'azienda a poco più di sedici anni, raggiungendo uno degli obiettivi che si era posto nella vita.

 

ben pasternak successo

 

Dopo aver lanciato Flogg, il Mark Zuckerberg dei Millenial non ha certo smesso di ideare nuove applicazioni. Insieme a Isaiah Turner ha realizzato Monkey, una social app che in pochissime settimane ha raccolto centinaia di migliaia di utenti. L'applicazione è molto simile a Chatroulette e permette agli utenti di conoscere persone a caso su Internet. Nel caso in cui si voglia approfondire la conoscenza è possibile farlo su Snapchat, la piattaforma social più utilizzata da Millenial. Monkey ha ottenuto un successo incredibile, tanto che i due ragazzi sono già al lavoro per aggiornarla introducendo filtri e hashtag che renderanno più semplice l'incontro di persone con gli stessi interessi. 

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail