Audacity

Audacity diventa un potenziale spyware

La versione più recente di Audacity diventa uno spyware a causa del cambio di proprietà
Audacity diventa un potenziale spyware FASTWEB S.p.A.

Uno dei più popolari programmi audio open source è ora considerato uno spyware, dopo i recenti aggiornamenti e le modifiche alla politica sulla privacy. Il famoso programma di manipolazione audio è stato acquisito da una nuova società (Muse Group) due mesi fa, ha subito diverse modifiche.

Per essere precisi, l'ultimo aggiornamento di Audacity 3.0 è arrivato con una serie di modifiche alla politica sulla privacy che suggeriscono che l'app desktop intende raccogliere i dati degli utenti e condividerli con "acquirenti", per non parlare di terze parti, inclusi i regolatori statali, ove applicabile.

Secondo Fosspost, le modifiche alla sezione sulla privacy sul sito web di Audacity indicano che la nuova società ha aggiunto da allora diversi strumenti di raccolta dei dati personali. Ancora peggio, i dati archiviati vengono apparentemente inviati ai server in Russia, negli Stati Uniti e nella UE.

Audacity non ha bisogno di connettersi a fonti esterne come applicazione desktop senza funzionalità online effettive. Tuttavia, la nuova politica sulla privacy della società madre Muse Group afferma che raccoglie dati e lo fa in un modo generale e vago. Gli indirizzi IP sono archiviati in modo identificabile, i dati vengono raccolti per le "forze dell'ordine", ma non viene menzionato il tipo di dati, ecc.

La comunità open source in generale, in particolare gli utenti di Audacity, non sono molto soddisfatti dei cambiamenti. A questo punto, Audacity sembra decisamente uno spyware.

Questo non è l'unico problema con Audacity. Non è il programma più semplice da usare e la sua goffa interfaccia utente ha costretto molti utenti a cercare alternative molto prima che i problemi di privacy diventassero un problema. Inoltre, è anche un editor audio distruttivo, il che significa che una volta salvate le modifiche al file audio, elimina quelle parti dal file originale. Se vuoi ripristinare alcune modifiche, devi per forza avere un backup pulito della registrazione.

Audacity è sicuramente uno strumento molto diffuso ma esistono altre valide alternative in grado di gestire le tue attività di editing audio. Ecco 

Fonte: reviewgeek.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail