Fastweb

ARM mbed, il kit per realizzare in casa l’Internet delle cose

L'Internet delle cose invade anche l'Italia Web & Digital #internet #internet delle cose L'Internet delle cose invade anche l'Italia L'Iot sta crescendo sempre più in Italia. Lo dicono i dati Amazon e dell'Osservatorio Internet of Things del Politecnico di Milano
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
ARM mbed, il kit per realizzare in casa l’Internet delle cose FASTWEB S.p.A.
ARM mbed, il kit per realizzare in casa l’Internet delle cose
Web & Digital
Sarà disponibile con sistema operativo mbed di ARM e potrà connettersi al cloud di IBM BlueMix contribuendo allo sviluppo di applicazioni e servizi

Si chiama ARM mbed il kit pensato per attivare a casa propria dell’Internet delle cose. A realizzarlo Arm e IBM per offrire agli utenti la possibilità di effettuare il cloud-ready di device predisposti all’Internet of Things (IoT) permettendo loro di ricevere o trasmettere dati per l'analisi.

Il kit di sviluppo sarà disponibile con sistema operativo mbed di ARM e potrà connettersi al cloud di IBM BlueMix contribuendo allo sviluppo di applicazioni e servizi. Inoltre, il kit potrà essere utilizzato anche da chi ha poca o nessuna esperienza nello sviluppo embedded o Web.
ARM e IBM sperano nell'adozione di massa di IOT e nello sviluppo di una rete di dispositivi interconnessi già utilizzati nelle case intelligenti, nelle implementazioni di smart city e nelle imprese. I dispositivi, che possono variare dai sensori meteo a dispositivi sanitari, contano già 1,2 miliardi di pezzi e potrebbero toccare 5,4 miliardi entro il 2020 secondo uno studio condotto da Verizon.

Il mercato IOT è molto frammentato. Per questo attraverso il kit di sviluppo, ARM e IBM non solo vorrebbero rendere più facile la comunicazione tra i vari dispositivi, ma anche la trasmissione dei dati in un maggior numero di servizi cloud.
Il kit di sviluppo include una scheda con un microcontroller Freescale Kinetis K64F che ha un nucleo di elaborazione ARM Cortex-M4 e funziona a 120MHz. Inoltre, una connessione Ethernet collega la scheda al servizio cloud BlueMix di IBM fungendo da guida. Altri componenti della scheda includono un display LCD 128 x 32, 256KB di RAM, 1 MB di memoria flash ma anche altoparlante, joystick a cinque direzioni, sensore di temperatura, accelerometro, potenziometri e PWM (pulse-width modulation).

24 febbraio 2015

Fonte: pcworld.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #internet delle cose

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.