Apple Photos

Apple Photos, come funziona la nuova app per gestire immagini

Integrata con l'omonima app di iOS e con iCloud, permette di gestire e modificare le foto presenti su qualunque dispositivo della mela morsicata
Apple Photos, come funziona la nuova app per gestire immagini FASTWEB S.p.A.

Hanno avuto il merito di rendere ancora più popolare (sia nel senso di fama sia nel senso di essere accessibile a tutti) la fotografia. Le fotocamere digitali – dalle reflex alle compattine – e gli smartphone (sempre più cameraphone) sono i maggiori responsabili del ritorno di fiamma nei confronti della fotografia cui assistiamo negli ultimi anni. Facili da utilizzare, sia le fotocamere digitali sia i cameraphone permettono di realizzare decine di scatti nel giro di pochi secondi e condividerle online dopo averle adeguatamente modificate.

Ciò, ovviamente, ha i suoi contraccolpi. Ritrovarsi con il disco rigido del computer o con la memoria dello smartphone intasati di foto potrebbe essere davvero questione di pochi giorni. Come se non bastasse, la gestione dei database fotografici salvati in locale è tutt'altro che semplice: le immagini potrebbero essere sparse in cartelle salvate su partizioni differenti oppure inaccessibili perché salvate su dispositivi differenti. Apple, nell'ottica di una maggiore integrazione tra l'ecosistema operativo mobile e l'ecosistema operativo fisso ha rilasciato Photos (Foto nella versione italiana), gestionale per immagini erede di iPhoto e capace di integrare le librerie fotografiche presenti sui computer della mela morsicata con quelle dell'iPad e dell'iPhone.

 

Apple Foto

 

Come funziona

Grazie all'integrazione con iCloud, il servizio di cloud storage di Apple, Photos permette agli utenti della casa di Cupertino di gestire le immagini in maniera centralizzata. Sia che siano state importate nel disco rigido dell'iMac sia che siano state realizzate grazie all'iPhone, con Photos sarà possibile organizzarle in album, modificarle e molto altro ancora.

Ad esempio, per risparmiare spazio sul proprio disco rigido o sulla memoria Flash del dispositivo, con Photo sarà possibile salvare la versione a piena risoluzione nel cloud, mantenendone una versione più piccola e ottimizzata nella memoria del dispositivo. Ovviamente, l'utente potrà scegliere di scaricare la foto a piena risoluzione in qualunque momento, a patto che sia connesso alla Rete.

 

Apple Foto

 

Oltre alla gestione intelligente delle proprie librerie fotografiche, Apple Foto mette a disposizione dell'utente molti strumenti per il fotoritocco. L'applicativo, infatti, permette di importare senza troppi problemi sia immagini scattate in formato JPEG sia immagini in formato RAW: in questo modo sarà possibile modificare la foto sin dalle sua fondamenta, andando a determinare l'esposizione, la luminosità, la saturazione e molti altri parametri. Più o meno tutte le funzionalità che si trovavano in iPhoto sono così presenti in Apple Foto, capace però di offrire un sistema di gestione delle immagini e un'integrazione con iCloud di gran lunga migliore rispetto al passato.

Cosa c'è di nuovo

Come detto, molte le novità introdotte da Apple con questo nuovo applicativo fotografico. L'obiettivo è quello di offrire un prodotto che sappia garantire la medesima esperienza d'uso sia su piattaforma fissa sia su piattaforma mobile.

 

Apple Photos

 

  • Divisione. I fotografi in movimento che amano utilizzare il loro iPhone o iPad per cogliere il momento sapranno certamente apprezzare la nuova funzionalità che permette loro di dividere le foto dai filmati e, all'interno delle foto, cercare tra foto panoramiche, slow motion e altre tipologie di immagini realizzabili con il proprio melafonino

  • Ritaglio automatico. Grazie ad Apple Foto non ci si dovrà più preoccupare di rispettare la regola dei due terzi o fare attenzione che lo scatto sia in asse perfetta con l'orizzonte. Grazie all'autoritaglio, infatti, Photos sarà in grado di determinare quale sia la linea dell'orizzonte e ritagliare l'immagine rispettando alla lettera la regola dei due terzi. Per scatti sempre perfetti dal punto di vista stilistico

 

Modalità di visualizzazione in Apple Photos

 

  • Nuova visualizzazione. Per scorrere velocemente tra le immagini, le cartelle e le raccolte, è stata introdotta la nuova modalità di visualizzazione che riduce le anteprime delle foto a dimensioni da francobollo (anche più piccole, a dir la verità) in modo da poter trovare con più velocità e facilità lo scatto che si cercava

Copyright © CULTUR-E
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail