Fastweb

Apple lancia una nuova sfida a Facebook e Google sulla privacy

Privacy iPhone Smartphone & Gadget #privacy #sicurezza informatica Come bloccare il tracciamento dei dati personali con iOS Il melafonino mette a disposizione diversi strumenti per difendere privacy e dati personali. Ecco come sfruttarli al meglio
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Apple lancia una nuova sfida a Facebook e Google sulla privacy FASTWEB S.p.A.
apple Privacy
Web & Digital
Apple ha appena sfidato Facebook e Google con una mossa che sicuramente attirerà le persone preoccupate per la propria sicurezza e privacy

Apple punta ad essere l'azienda preferita di chi è preoccupato per la propria sicurezza e privacy online. La società ha infatti chiarito le sue intenzioni con il lancio del suo aggiornamento al sistema operativo iOS 13, che aggiunge una serie di nuove funzionalità che colpiscono direttamente i suoi rivali Facebook e Google.

Ad esempio, iOS 13 non consente alle app VoIP di funzionare in background quando non in uso, quindi non saranno più in grado di raccogliere dati senza che l'utente lo sappia.

Oggi, Apple ha però annunciato un'altra mossa che sicuramente farà storcere il naso a Google e Facebook. L'azienda ha aggiornato il suo sito Web sulla privacy in modo simile alle pagine dei suoi prodotti.

La sezione visiva e di facile lettura del sito di Apple non include nuove policy. Ma molte funzionalità di sicurezza e privacy sono già state aggiunte in iOS 13, come l'accesso con Apple e la possibilità di avere un maggiore controllo sul fatto che le app possano tracciarvi.

Il sito aggiornato spinge Apple come azienda ideale per chiunque si preoccupi del modo in cui i propri dati vengono utilizzati. Spesso, si legge: "La privacy è un diritto umano inalienabile. Ed è anche uno dei valori fondanti di Apple: i tuoi dispositivi ti accompagnano in tanti momenti della tua vita, ma a decidere quali esperienze condividere, e con chi, devi essere solo tu. Progettiamo i prodotti Apple perché difendano la tua privacy e ti diano il pieno controllo sui tuoi dati personali. Non è sempre facile. Ma questa è l'innovazione in cui crediamo."

Apple offre anche dei documenti che offrono agli utenti "più tecnici" la possibilità di approfondire la propria strategia di privacy e sicurezza. I servizi coperti comprendono il browser Safari, FaceID e i servizi di localizzazione.

Apple e la battaglia della privacy

Con l'aumentare del numero di violazioni e con le persone che diventano sempre più consapevoli della quantità di dati raccolti da aziende come Google e Facebook, la privacy è ora un importante fattore di differenziazione.

Finora Apple ha avuto abbastanza successo nel costruire la sua reputazione in questa area, nonostante una serie di incidenti sulla sicurezza e pesanti critiche su bug e problemi in iOS 13. Alcuni annunci pubblicitari dicevano: "Quello che succede sul tuo iPhone, rimane sul tuo iPhone".

Di recente, Apple è persino riuscita a invertire lo scandalo dell'assistente vocale di Siri introducendo nuove importanti funzionalità di sicurezza e privacy, che offrono agli utenti un maggiore controllo su iOS 13.2.

Questa mossa di Apple potrebbe quindi innescare un grande cambiamento nel settore? È innanzitutto importante sottolineare che il modello di business di Apple è diverso da molti altri. "Mentre aziende del calibro di Google e Facebook ricavano una quantità significativa delle loro entrate dalla pubblicità (che va contro la privacy), Apple invece guadagna dalle vendite di hardware", afferma il ricercatore di sicurezza Sean Wright, aggiungendo: "Ma stiamo iniziando a vedere questo cambiamento anche in altre società, come Google con i suoi dispositivi Pixel e la webcam di Facebook ".

Tuttavia aumenta la posta in gioco tra imprese competitive. Jake Moore, esperto di cybersicurezza di ESET, sottolinea: "Quando Apple aggiorna una policy o addirittura modifica drasticamente un'area di business, di solito non ci vuole molto perché altre aziende influenti seguano l'esempio e facciano aggiustamenti simili.

"Apple non ha mai subito grossi scandali, in merito alla privacy, e questo ha contribuito a rafforzare la fiducia degli utenti, cosa che alimenterà solo questa già positiva alleanza."

E rispetto agli altri principali attori, afferma John Opdenakker, hacker etico, Apple sembra essere la società che prende la privacy delle persone più seriamente. "Penso che questa sia una strategia intelligente poiché sempre più utenti iniziano a preoccuparsi della loro privacy online", afferma.

Apple sicuramente sta giocando in maniera eccellente la sua mano sulla privacy. Chi lo sa, questa mossa potrebbe magari indurre alcuni utenti Android ad acquistare un iPhone a seguito di una serie di problemi importanti con le app nel Google Play Store.

7 novembre 2019

Fonte: forbes.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #apple #sciurezza #privacy

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.