Iran, Telegram vittima di attacco hacker

Anche Telegram vittima dei cybercriminali

Un gruppo di hacker sarebbe riuscito a introdursi nel sistema, identificando circa 15 milioni di numeri di telefono di utenti iraniani
Anche Telegram vittima dei cybercriminali FASTWEB S.p.A.

Anche l'app di messaggistica Telegram, considerata tra le piattaforme più sicure (perché basata su crittografia end-to-end), è stata vittima dei hacker.

Dall'inizio del 2016, infatti, un gruppo di hacker sarebbe riscito a introdursi nel sistema compromettendo diversi account e identificando circa 15 milioni di numeri di telefono di utenti iraniani. Per raggiungere il loro scopo, i cybercriminali hanno sfruttato gli sms, rubando i codici d'accesso alla piattaforma inviati sugli smartphone degli iscritti al momento dell'abilitazione. 

Sul suo blog, Telegram ha cercato di rassicurare gli utenti: "La possibilità di violazione tramite i codici di verifica non è una minaccia nuova, abbiamo più volte allertato i nostri utenti in alcuni Paesi. L'anno scorso abbiamo introdotto la verifica in due passaggi proprio per difendere gli utenti in questo tipo di situazioni. Se attivata, non c'è niente che un hacker possa fare".

4 agosto 2016

La Redazione
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai notizie e approfondimenti sul
mondo del Cloud, della Sicurezza e della
Digital Transformation!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail