Fastweb

Amazon punta su un sistema di pagamento con riconoscimento manuale

Acquisti su Amazon Smartphone & Gadget #amazon #guida all'acquisto I prodotti pià strani che si possono trovare su Amazon Il gigante dell'e-commerce non vende solo libri, smartphone ed elettrodomestici. Spulciando nel catalogo si trova di tutto un po'
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Amazon punta su un sistema di pagamento con riconoscimento manuale FASTWEB S.p.A.
Amazon
Web & Digital
Il colosso dell'e-commerce avrebbe previsto un nuovo metodo di pagamento basato sulla scansione di un mano che non necessita l'uso di un telefono

Potrebbe essere giunto il momento in cui si potrà uscire da un negozio Whole Foods senza dover pagare in contanti o con una carta ma basterà fornire i propri dati biometrici alla catena di supermercati di proprietà di Amazon. Secondo quanto detto dal New York Post, sembra che Amazon, con il nome in codice "Orville", stia testando un sistema di pagamento attraverso la scansione di mani umane.

Il gigante dell'e-commerce starebbe infatti usando i suoi impiegati di New York come cavie dopo aver installato nei suoi uffici dei distributori automatici che vendono chips, bibite e caricabatterie.

A differenza della maggior parte dei sistemi a riconoscimento biometrico che richiedono di toccare la superficie di uno scanner, l'approccio di Amazon non necessita che ci sia contatto fisico con nessun dispositivo. La tecnologia utilizza la visione artificiale e la geometria di profondità per identificare le dimensioni e la forma della mano, per poi caricare la carta di credito che si è associata precedentemente nell'archivio. 

Inoltre non sarà nemmeno necessario avere il telefono con sè e ciò potrebbe semplificare ulteriormente lo shopping presso Whole Foods, rispetto anche ai negozi Amazon Go, dove è comunque necessario il telefono per effettuare il check-in tramite un tornello per ritirare le merci, utilizzando un QR Code e la propria app.

L'unico vincolo è dover esser cliente Prime affinché i pagamenti con la mano funzionino.

Stephanie Hare, ricercatrice di etica tecnologica, ha detto al Post che la scelta dell'azienda di offrire ai clienti la possibilità di pagare attraverso la scansione della mano e non del viso, potrebbe essere stata fatta per non sembrare un sistema di foto segnaletiche. Tuttavia avverte che potrebbe non essere comunque saggio fornire a un'azienda come Amazon i propri dati biometrici e rischiare di diventare una vittima di furto di dati, soprattutto ora che in giro ci sono "un paio di nazioni particolarmente abili nel sottrarre dati personali".

Da quanto riportato dal Post, Amazon spera di inserire questa tecnologia in una manciata di negozi Whole Food entro l'inizio del prossimo anno.
Non ci sarebbe una posizione geografica di partenza chiara, ma la pianificazione prevede che il metodo di pagamento sia presente in tutte le sedi statunitensi della catena.
Per ora Amazon starebbe cercando di perfezionare la tecnologia aumentandone la precisione da un decimillesimo a un milionesimo prima del lancio.

Fonte: engadget.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #amazon #biometria

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.