Amazon prime video

Come funzionano i profili utente su Amazon Prime Video

Una delle funzioni più richieste dagli utenti viene finalmente implementata sul servizio Prime Video di Amazon
Come funzionano i profili utente su Amazon Prime Video FASTWEB S.p.A.

Amazon Prime Video sta finalmente aggiungendo una funzione che è diventata da tempo uno standard per tutti i servizi di streaming video: i profili utente. Con i profili, gli utenti Prime Video avranno accesso alla loro Watchlist, ai consigli personalizzati e saranno in grado di monitorare i propri progressi di visualizzazione, in modo simile ai servizi concorrenti, come Netflix.

I clienti potranno creare fino a sei profili per i membri della famiglia: un profilo principale associato all'account Amazon e cinque profili aggiuntivi, che possono essere un mix di profili per adulti e bambini. I nuovi profili saranno disponibili per la prima volta nell'app Prime Video su iOS, Android, tablet Fire (Gen 10 e versioni successive) e nell'app Fire TV Prime Video, oltre alle app Prime Video create per altri dispositivi.

I profili Prime Video sono stati individuati all'inizio di quest'anno da NDTV, il che ha portato erroneamente a pensare che la funzionalità fosse stata lanciata ufficialmente a tutti. In realtà, Amazon ha prima distribuito i profili ai suoi clienti in India e Africa. Ora la sta rendendo accessibile a tutti in tutto il mondo, compresi gli Stati Uniti.

Per qualsiasi profilo impostato come profilo "Bambini", il servizio includerà solo contenuti adatti all'età rivolti ai minori di 12 anni. I risultati e i suggerimenti di ricerca verranno inoltre filtrati per mostrare solo i titoli per bambini. Questi profili, inoltre, non potranno effettuare acquisti.

Qualsiasi profilo per adulti sarà invece in grado di riprodurre tutti i contenuti Prime Video autorizzati dall'account principale, inclusi i contenuti acquistati o noleggiati, i titoli Prime Video, i canali Prime Video e i contenuti live.

Tuttavia, se l'adulto desidera impostare il controllo parentale sul proprio account in modo che un determinato contenuto non sia accessibile su un dispositivo condiviso, come la TV del soggiorno, può farlo. In questo caso, le restrizioni di visualizzazione saranno abilitate ma i genitori potranno inserire un codice PIN per accedere al contenuto, come già ora è possibile fare. I genitori possono anche continuare a impedire ai bambini di effettuare acquisti da un profilo per adulti abilitando le restrizioni di acquisto in Impostazioni video principali, che richiedono anche un PIN per completare la transazione. L'unica eccezione al funzionamento dei profili figlio è sui dispositivi mobili. L'app Prime Video consentirà a un profilo figlio di accedere ai download del profilo per adulti su dispositivo mobile, una decisione presa da Amazon perché non voleva limitare l'accesso ai download se il dispositivo veniva portato offline, rendendo impossibile cambiare profilo.

Inoltre, per i clienti che hanno impostato la condivisione del portafoglio nelle impostazioni di Amazon Household, Prime Video creerà automaticamente profili per quegli utenti. Questo potrà essere disabilitato dalla pagina Gestisci i tuoi profili, ma una volta disattivata la condivisione del profilo, non potrà essere riattivata.

La mancanza di profili utente è stato, fino ad oggi, uno dei maggiori svantaggi del servizio di streaming di Amazon, lanciato per la prima volta nel 2011, oltre che una funzionalità molto richiesta da anni. Oggi, i servizi di streaming non si limitano a rendere competitiva la propria libreria di contenuti, ma prestano attenzione a quanto riescono a far emergere i titoli di quella libreria attraverso consigli personalizzati e altri strumenti che mantengono facilmente accessibili i preferiti e gli interessi di un utente. Prime Video ha per lungo tempo ignorato questa esigenza, costringendo tutti i membri di una famiglia a condividere un singolo account. Questa scelta ha messo Amazon in coda, rispetto ad altri servizi simili, come Netflix, Hulu e Disney +.

Amazon avverte che i profili utente vengono lanciati oggi, ma non tutti li vedranno immediatamente. La funzionalità si sta espandendo per fasi, quindi potreste vederli arrivare anche tra qualche giorno.

Fonte: techcrunch.com
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail