Amazon Alexa

Alexa ci capirÓ anche senza pronunciare il comando di attivazione

I dispositivi Amazon Echo potrebbero un giorno acquisire, elaborare e registrare la nostra voce prima di aver mai pronunciato la wake word "Alexa!"
Alexa ci capirÓ anche senza pronunciare il comando di attivazione FASTWEB S.p.A.

Amazon ha presentato una domanda di brevetto all'Ufficio Brevetti e Marchi degli Stati Uniti per una tecnologia che consentirà ad Echo e ad altri dispositivi abilitati ad Alexa di captare quello che diciamo prima che venga pronunciata una parola che la "risvegli", come "Hey Alexa!". Attualmente, i dispositivi Alexa registrano e inviano audio ai server Amazon solo se viene rilevato un comando di attivazione. Se Amazon decidesse di sviluppare o implementare questa tecnologia, un dispositivo abilitato Alexa potrebbe registrare e cancellare costantemente quello che diciamo usando la memoria locale del dispositivo.

La domanda di brevetto, che è stata resa pubblica oggi, offre una panoramica delle ambizioni di Amazon di espandere le capacità della sua tecnologia di riconoscimento vocale. Al momento i dispositivi Alexa non sempre riescono a capire i comandi quando il comando di attivazione viene detto dopo o nel mezzo di una frase. Ma le immagini allegate nella domanda di brevetto mostrano comandi come "Riproduci musica, Alexa" e "Riproduci musica, Alexa. I Beatles, per favore" come esempi.

"Sebbene tali frasi possano essere naturali, per un utente, gli attuali sistemi di elaborazione vocale non sono configurati per gestire comandi che non sono preceduti da un wake word", hanno scritto gli autori della domanda di brevetto, Kurt Wesley Piersol e Gabriel Beddingfield. "Ora abbiamo a disposizione un sistema per correggere questo problema."

In una dichiarazione, un portavoce di Amazon ha dichiarato a BuzzFeed News: "La tecnologia in questo brevetto non è in uso, e riferirsi al potenziale uso di brevetti è una cosa altamente speculativa." Il portavoce ha aggiunto che Amazon archivia molte domande di brevetto che non vengono in definitiva implementate in prodotti rivolti ai consumatori, e che i brevetti non riflettono necessariamente "stati attuali o prossimi al futuro di prodotti e servizi".

Secondo la domanda di brevetto, dopo che è stata rilevata una wake word, Alexa può "guardare all'indietro" per determinare se il comando è arrivato prima di questa, ed utilizzare le pause nel discorso per identificare l'inizio del comando. A quel punto, l'audio verrà inviato dal dispositivo ai server Amazon per l'elaborazione completa. L'idea è simile alla tecnologia Live Photos di Apple, che cattura 1,5 secondi prima e dopo aver premuto l'otturatore della fotocamera.

Questo processo, afferma la domanda di brevetto, è progettato in modo che tutto il discorso acquisito non debba essere inviato ad Amazon", affrontando così i problemi di privacy associati a un sistema di elaborazione vocale sempre attivo." Inoltre, il dispositivo potrebbe essere configurato per memorizzare solo da 10 a 30 secondi di audio alla volta "per evitare di catturare troppi discorsi e causare problemi di privacy."

Tuttavia, l'arrivo di questa tecnologia potrebbe significare che i dispositivi Alexa registreranno più conversazioni e più audio, inclusi i discorsi che ritengono siano comandi. Mentre il software di riconoscimento vocale di Amazon viene costantemente migliorato, i dispositivi di Echo e di terze parti di Alexa registrano ancora accidentalmente numerosi frammenti di audio innescati da false wake word. Ciò potrebbe esporre un maggior numero di registrazioni degli utenti ai dipendenti e ai contratti di Amazon incaricati di rivedere e annotare i file audio per migliorare la tecnologia di Alexa.
A parte le preoccupazioni sulla privacy, questa domanda di brevetto è solo una parte del tentativo di Amazon di rendere il voice computing più naturale e più umano. Ma affinché Amazon lo faccia, sembra che dovremo permettere ad Alexa di ascoltare molte altre nostre conversazioni.

Intanto, per riascoltare ed eliminare le registrazioni vocali acquisite dai dispositivi Echo e di terze parti di Alexa, andate su Impostazioni -> Account Alexa -> Privacy all'interno dell'app.

24 maggio 2019

Fonte: buzzfeednews.com
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail