Allo studio superbatterie al silicio

Allo studio superbatterie al silicio che potrebbero durare settimane

A differenza delle comuni batterie, i supercondensatori testati da scienziati americani della Vanderbilt University immagazzinano le cariche elettriche sulla superficie del materiale poroso di silicio favorendo la ricarica in pochissimi minuti
Allo studio superbatterie al silicio che potrebbero durare settimane FASTWEB S.p.A.

Batterie che si ricaricano in pochi secondi per una durata di milioni di cicli. Sembra fantascienza ma potrebbe essere la nuova tecnologia del futuro. L’esperimento è stato condotto da scienziati della Vanderbilt University, nel Tennessee, che hanno sviluppato un supercondensatore fatto di silicio che potrebbe essere integrato nei chip e garantire cariche per gli smartphone per settimane.

A differenza delle comuni batterie, i supercondensatori immagazzinano le cariche elettriche sulla superficie del materiale poroso di silicio (e non in una sostanza chimica come nel caso del litio) favorendo la ricarica in pochissimi minuti.

Il team della Vanderbilt University ha realizzato un rivestimento di grafene per il silicio in modo tale da consentirgli di per immagazzinare energia.

29 ottobre 2013

Fonte: mashable.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail