Fastweb

Alibaba, il gigante cinese dello shopping online

Verifica due passaggi Web & Digital #amazon #ebay Verifica due passaggi, come attivarla su Amazon ed ebay Dal 14 settembre 2019 è obbligatorio utilizzare la verifica in due passaggi su tutti i siti di e-commerce. Ecco come abilitarla sui maggiori portali di acquisti online
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Alibaba, il gigante cinese dello shopping online FASTWEB S.p.A.
Alibaba, il gigante dello shopping online cinese
Web & Digital
Nato in un bar di San Francisco nel 1999, oggi il gruppo è formato da vari portali di shopping online con un fatturato superiore a quello di eBay e Amazon messi assieme

Inizio tutto nel 1999 in un bar di San Francisco. Jack Ma, tra i pioneri del web cinese, cercava un nome efficace per un nuovo business che aveva in mente. Improvvisamente gli si accese la proverbiale lampadina: Alibaba. Fece un breve e veloce sondaggio tra i clienti e i camerieri del locale e scoprì che, a dispetto della nazionalità, tutti conoscevano la storia di Alibaba. “Un nome semplice da ricordare e conosciuto internazionalmente. È fatta” esclamò in quel momento Jack Ma. Aveva finalmente trovato il nome ideale per il suo negozio di e-commerce da lanciare in Cina.

Alibaba group

Divenuto in breve tempo il “tempio” dello shopping online per i cinesi, Alibaba.com oggi è parte di un più ampio network di e-commerce – l'Alibaba group – leader del settore in Asia e in rapida espansione anche nel resto del mondo (Alibaba, ad esempio, è presente anche in Italia). Il gruppo oggi conta portali web dedicati alle vendite business-to-business (locuzione utilizzata per descrivere transazioni commerciali che avvengono tra imprese e altri gruppi commerciali, in opposizione alle transazioni che avvengono tra imprese e altri soggetti, come ad esempio clienti privati), servizi di pagamenti online, servizi di vendita diretta, servizi di cloud storage e cloud computing.

 

Jack Ma, fondatore di Alibaba

 

Il core business, però, resta sempre quello dello shopping online. Nel 2012, due dei portali di vendite riconducibili ad Alibaba hanno totalizzato oltre 170 miliardi di dollari in vendite. Amazon ed eBay, se dovessero combinare i loro dati di vendita dello stesso periodo, non riuscirebbero ad ottenere lo stesso risultato.

Alibaba.com

Fondato nel 1999, resta la principale fonte di fatturato del gruppo. È il più grande portale business-to-business al mondo per le piccole e medie aziende e, grazie alla versione inglese del portale, permette lo scambio di beni tra produttori e acquirenti di oltre 240 tra Paesi e regioni di tutto il mondo.

 

Alibaba

 

Al fianco del commercio B2B internazionale, Alibaba.com offre anche un servizio di commercio B2B riservato al solo mercato cinese – capace di generare flussi di acquisti quotidiani di 30 milioni – e una piattaforma di acquisto di piccole quantità di prodotti rivolta soprattutto a piccoli rivenditori.

Taobao

Più o meno l'equivalente cinese di eBay. Taobao Marketplace (o più semplicemente Taobao) è la più grande piattaforma di vendite C2C (consumer-to-consumer, da consumatore a consumatore o da cliente a cliente in italiano) cinese, con oltre 500 milioni di utenti iscritti e più di 700 milioni di oggetti in vendita.

Dati incredibili, che hanno permesso a questo portale creato nel 2003 di scalare velocemente le classifiche dei siti più visitati al mondo, attestandosi nella top 20 di questa particolare graduatoria.

T-mall

Creato nel 2008 come costola di Taobao, T-mall è oggi un portale per lo shopping online a sé stante e l'ottavo sito web più visitato della Cina.

 

T-mall

 

A differenza di Taobao, T-mall è una piattaforma di acquisti B2C (business-to-consumer, dal produttore al consumatore), che permette agli utenti cinesi di acquistare prodotti realizzati e commercializzati da alcuni dei maggiori brand internazionali e cinesi. A marzo 2013, erano oltre 70.000 i rivenditori ospitati dalla piattaforma.

e-Tao

Lanciato in versione beta nell'ottobre 2010 come servizio aggiuntivo per Taobao, nel giugno 2011 venne scorporato e trasformato in un servizio a sé.

 

Quartier generale di Alibaba group

 

Oggi e-Tao è il più grande motore di ricerca dedicato allo shopping online di tutta la Cina: permette di effettuare ricerche e comparazioni su una vasta gamma di prodotti, scoprendo quali rivenditori offrono i prezzi più vantaggiosi.

Alypay

Lanciato nel dicembre 2004, Alypay è il servizio di pagamento elettronico più utilizzato in Cina. Legato alle varie piattaforme di shopping online riconducibili ad Alibaba group, questo servizio di pagamento permette a milioni e milioni di utenti di portare a termine le loro transazioni in maniera celere e sicura.

China Yahoo!

Nel 2005, Alibaba e Yahoo! chiusero un'alleanza strategica che permise al gigante cinese dell'e-commerce di acquistare il portale cinese di Yahoo! in cambio di una quota del suo capitale. Così come nella sua versione”occidentale”, Yahoo! China è un portale che offre servizi web di varia natura, dalle ricerche sul web ad un portale informativo. Dall'aprile 2013 è stato sospeso il servizio di posta elettronica.

 

18 gennaio 2014

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #alibaba #amazon #ebay #e-commerce #commercio elettronico #cloud storage #cloud computing #internet #web #online

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.