Adblock

Adblock Plus dice sì alle pubblicità poco invasive

La notizia ha destato molto clamore soprattutto perché, secondo le ultime indiscrezioni, la compagnia potrebbe farsi pagare per il servizio di "sblocco"
Adblock Plus dice sì alle pubblicità poco invasive FASTWEB S.p.A.

"Abbiamo trovato un compromesso tra utenti e inserzionisti". Inizia così il lungo comunicato di Adblock Plus, il programma che consente di non visualizzare la pubblicità intrusiva mentre si naviga online. Ecco che, secondo quanto riferito dalla stessa compagnia, d'ora in poi alcuni contenuti ritenuti "accettabili" saranno visibili agli utenti. 

Questo attraverso la piattaforma Acceptable Ads che sarà operativa a partire dall'autunno 2016. Qui editori e blogger potranno scegliere quali inserzioni "buone", secondo le linee guida dettate dal programma, mostrare ai propri lettori. Il programma è pensato per i piccoli siti che non hanno altre fonti d'entrata se non la pubblicità.

Per poter accedere alle liste di "accettabilità" forniti dalla compagnia, i brand dovrranno collaborare con Adblock e, addirittura, in alcuni casi pagare. Inoltre agli editori andrà l'80% dei pagamenti per l'inserzione, mentre il restante 20% andrà diviso tra vari soggetti, tra cui Adblock Plus.

14 settembre 2016

La Redazione
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail