Windows 10

8 modi rapidi per liberare spazio su Windows 10

Il vostro PC sta raggiungendo il limite di archiviazione? Ecco alcuni semplici suggerimenti su come liberare spazio
8 modi rapidi per liberare spazio su Windows 10 FASTWEB S.p.A.

Non importa quanto sia grande il disco rigido del vostro PC o laptop, arriverà un momento in cui rimarrete senza spazio. Se state raggiungendo il limite di archiviazione fisica del vostro PC, ecco alcuni trucchi rapidi per recuperare un paio di gigabyte di archiviazione. Se anche dopo questi suggerimenti sarà necessario liberare più spazio, potrebbe essere necessario aggiungere un secondo disco rigido o sostituire l'unità corrente con una con maggiore capacità di archiviazione.

Detto ciò, ecco otto suggerimenti per recuperare spazio su disco sul vostro PC Windows o laptop.

Svuotare il cestino

Quando eliminate elementi, come file e foto, dal PC, questi non vengono immediatamente eliminati. Piuttosto, si "posano" nel Cestino e continuano a occupare prezioso spazio sul disco rigido. Per svuotare il cestino, andate sul desktop, cliccate con il pulsante destro del mouse e selezionate "Svuota cestino". Verrà visualizzato un messaggio di avviso che chiede se si è sicuri di voler eliminare definitivamente gli elementi presenti. Cliccate su Sì per procedere.

Pulizia del disco

Windows ha un'utility di pulizia del disco integrata, giustamente denominata "Pulizia disco", che può aiutarvi a liberare spazio rimuovendo vari file, inclusi file temporanei di Internet, file provvisori della memoria, errori di sistema e persino precedenti installazioni di Windows che potrebbero essere ancora in sospeso.

È possibile trovare la funzione "Pulizia disco" nel menu Start in Strumenti di amministrazione di Windows -> Pulizia disco. Selezionate i tipi di file che desiderate eliminare e cliccate su OK. Se non siete certi di quali file siano inclusi nelle relative cartelle, cliccate sul pulsante "Visualizza file" per verificarlo prima di procedere. E se vorrete eliminare i file di sistema, come la cartella Windows.old (che contiene le precedenti installazioni di Windows e può avere dimensioni di diversi gigabyte), cliccate su "Pulisci i file di sistema".

Eliminate i file temporanei e scaricati

È possibile eliminare i file temporanei e quelli scaricati che potrebbero non essere più necessari, senza necessariamente eseguire la pulizia disco. Andate su Impostazioni -> Sistema e cliccate su Archiviazione nel pannello di sinistra. Quindi, cliccate su File temporanei dall'elenco che mostra come viene utilizzato il vostro archivio sull'unità C: e seleziona le caselle per il tipo di file temporanei che desiderate eliminare, prima di cliccare sul pulsante "Rimuovi file" per eliminarli.

Attivate la funzione Storage Sense

È possibile automatizzare parte di questa pulizia tornando alla pagina "Archiviazione" su Impostazioni e attivando lo Storage Sense. È possibile impostarlo in modo che Windows elimini automaticamente i file temporanei inutilizzati, nonché i file che sono stati nella cartella Cestino e download per più di un giorno o fino a 60 giorni. Si potrà anche scegliere di spostare i file locali dal PC nel cloud tramite OneDrive, se non sono stati aperti per un periodo di tempo specificato.

Salvate i file su un'altra unità

Se il vostro computer ha più dischi rigidi o un disco rigido partizionato, potreste trovarvi a corto di spazio su un'unità (o partizione). Fortunatamente, è possibile risolvere questo problema modificando le posizioni di salvataggio predefinite per app, documenti, musica, immagini e video. Per fare ciò, aprite il menù Impostazioni, andate su Sistema -> Archiviazione e cliccate sul collegamento in basso "Cambia dove viene salvato il nuovo contenuto". È possibile selezionare una partizione o un'unità, anche un'unità rimovibile, come un'unità flash USB o una scheda di memoria collegata al PC, per salvare i file per categorie quali app, documenti, musica, foto e filmati.

Disabilitate la modalità ibernazione/sospensione

Invece di spegnere completamente il computer, è possibile metterlo in stato di ibernazione (o sospensione), uno stato di quasi arresto che consente al computer di avviarsi più velocemente. Quando il computer va in sospensione, salva un'istantanea di file e driver prima di spegnersi, e questo occupa spazio. Se l'avvio rapido non è la vostra priorità, potete recuperare un po' di spazio prezioso sul disco rigido disabilitando completamente l'ibernazione, poiché il file hiberfil.sys può occupare diversi giga di spazio su disco.

Cliccate sul pulsante Start e cercare il prompt dei comandi. Cliccate con il tasto destro del mouse su Prompt dei comandi nella parte superiore dei risultati di ricerca e selezionare "Esegui come amministratore". Nella finestra del prompt, dovrete immettere: powercfg / ibernazione off e quindi premere Invio. (È comunque possibile utilizzare il comando: powercfg / ibernazione per riattivare la funzione.)

Disinstallate app

Probabilmente ci sono molte app e molti programmi sul vostro PC che non usate - app che avete installato e dimenticato, o bloatware preinstallati sul computer dal produttore. Per scoprire quali app occupano spazio, aprite il menu Impostazioni e andate su App -> App e funzionalità e scegliete "Ordina per dimensione". Per disinstallare un'app da questo menu, cliccate sull'app e quindi selezionare Disinstalla.

Se state eseguendo programmi legacy su Windows 10, potreste non vederli in questo elenco (alcuni appaiono, ma altri no). Per trovarli, aprite il Pannello di controllo dal menu Start. In "Programmi", cliccate su "Disinstalla un programma" per visualizzare un elenco dei programmi legacy sul vostro computer (è anche possibile ordinare questo elenco in base alle dimensioni del programma). Per disinstallare un programma da questo elenco, cliccate con il pulsante sinistro del mouse per selezionarlo, quindi su "Disinstalla" nella parte superiore dell'elenco.

Archiviate i file nel cloud e solo nel cloud

Se sfruttate l'archiviazione cloud tramite OneDrive o un altro servizio, probabilmente state archiviando due volte file e foto. Beh, non dovreste - tutti i servizi di cloud storage consentono di selezionare quali cartelle vengono scaricate e salvate sul PC (così come nel cloud).

Se usate OneDrive, ecco cosa fare: cliccate con il pulsante destro del mouse sull'icona OneDrive nella barra delle applicazioni e scegliete Impostazioni. Una volta all'interno, selezionate la casella "Salva spazio e scarica i file mentre li usi". Questa impostazione vi permetterà di visualizzare i file che avete archiviato in OneDrive da Esplora file sul PC. In Esplora file vedrete tre diverse icone per i file OneDrive nella colonna Stato:

  • Blue cloud: file salvati solo online;
  • Segno di spunta verde nel cerchio bianco: file archiviati localmente che potrebbero tornare in linea quando si esaurisce lo spazio;
  • Segno di spunta bianco in cerchio verde: file memorizzati localmente che rimarranno inseriti, indipendentemente dallo spazio disponibile.


È possibile spostare facilmente cartelle e file OneDrive sul PC e viceversa. Per spostare un file o una cartella da OneDrive su PC, cliccate con il pulsante destro del mouse e selezionate "Conserva sempre su questo dispositivo". Per rimuovere la copia locale del file o della cartella e salvarla solo su OneDrive, cliccate con il pulsante destro del mouse e scegliete "Libera spazio".

Fonte: cnet.com
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail