Gmail

10 trucchi per diventare un mago di Gmail

Nuovi suggerimenti per sfruttare al meglio la posta elettronica di Big G
10 trucchi per diventare un mago di Gmail FASTWEB S.p.A.

Con la sua interfaccia veloce ed essenziale e 1GB di spazio a disposizione, Gmail ha riscritto nel 2004 la storia della posta elettronica web-based. Oggi la ritroviamo con uno spazio 15 volte superiore e milioni di utenti nel mondo. Pur usandola quotidianamente, molti di noi sono all’oscuro della maggior parte delle funzioni messe a disposizione dalla web mail di casa Google.

Vediamo quindi di scoprire qualche nuovo trucchetto per utilizzare al meglio l'account Gmail.

1. Filtri

Nel caso in cui non si voglia sapere cosa stia succedendo su Facebook ma le email di notifica sono attive è possibile creare un filtro che, alla ricezione di nuovi messaggi da Facebook, li contrassegna come già letti e li archivia in automatico.

Si possono anche riunire in una lista tutti gli indirizzi di amici e familiari e creare, successivamente, un filtro che contrassegna come importanti tutti i messaggi ricevuti da questi indirizzi.

I filtri possono quindi mettere in evidenza i messaggi più importanti e diminuire il disordine.

2. Sfruttare al massimo la ricerca

Cliccando sulla freccetta, a destra del box di ricerca, si possono visualizzare tutte le opzioni di ricerca che offre la webmail.

E’ possibile, per esempio, cercare email con allegati, per poi cancellarle tutte con un solo click e liberare quindi un po’ di spazio.

3. Suddividere le inbox

Accedendo al tab “Posta in arrivo”, nella pagina delle impostazioni, è possibile personalizzare la visualizzazione delle email, utilizzando l’esclusiva funzione di Google, della Priority Inbox: tutte le email contrassegnate come prioritarie dal mittente, saranno portate in primo piano.

4. Sperimentare i Labs

All’interno della pagina Labs possiamo trovare una serie di funzioni sperimentali, non ancora pronte per il lancio ufficiale. Si può attivare, ad esempio, il riquadro anteprima, in stile Outlook o la funzione delle Inbox Multiple.

Quest’ultima opzione aggiunge un nuovo tab alle impostazioni, in cui è possibile configurare 3 pannelli indipendenti accorpando query di ricerca a scelta.  E' così possibile visualizzare, uno accanto all’altro, i pannelli dei messaggi “contrassegnati con la stellina” (cercando “is:starred”), “Non letti” (cercando “is:unread”) e “Importanti” (cercando “is:important”). Oppure puoi raggruppare le email, con 3 etichette differenti (label:labelname).

 

 

NB: L’opzione Prioriy Inbox non può essere utilizzata contestualmente alle Inbox Multiple, pertanto è necessario disabilitare l’una per attivare l’altra!

5. Incorporare altre caselle email

Se si dispone di un indirizzo email Yahoo o Hotmail si ha la possibilità di importare anche questi messaggi su Gmail. I tab Account e Aggiungi un tuo account di posta (POP3) della pagine di impostazioni permettono il processo in maniera davvero semplice e chiara. Questa funzione è possibile anche per le email di lavoro.

 

I filtri e le etichette sono applicabili anche ai messaggi ricevuti tramite altri account. 

6. Occhio alle stelle!

Le famose stelline sono disponibili nella sezione Impostazioni, nel tab Generale.

Sono disponibili 5 stelle e altri 6 simboli vari, oltre alla stella gialla impostata di default.

Con un clic multiplo sulla stellina accanto al messaggio, si può selezionare il colore da assegnare a quel determinato messaggio, per catalogarlo con gli altri contrassegnati dal medesimo colore.

E’ possibile, quindi, utilizzare queste stelline colorate per dividere, ad esempio, le email di lavoro da quelle private, o contrassegnare i messaggi urgenti, raggrupparli per categoria, o flaggarli per ricordarsi di un follow up.

Ogni stella ha anche una propria query di ricerca – per cercare le mail contrassegnate dalla stella verde, abbiamo per esempio “Has:green-star” – che può essere usata come base per un filtro o per le inbox multiple.

7. Impostare le etichette

Le etichette sono una delle migliori funzioni di Gmail. Queste permettono, infatti, di effettuare ricerche semplificate tra centinaia di email.

Le etichette possono essere applicate automaticamente tramite i filtri e aiutare a mettere ordine nella casella Gmail – si può inserire, ad esempio, il comando “label:newsletter before:2011/01/01” nel box di ricerca e cancellare così facilmente, tutte le newsletter.

8. Estendere le capacità di Gmail

Esistono un sacco di applicazioni ed estensioni, da integrare al proprio browser, che possono ampliare le funzionalità di Gmail. Tra queste Rapportive, che aggiunge i dettagli da Facebook, LinkedIn e Twitter ai profili/indirizzi dei tuoi contatti. E' veloce, con una grafica elegante, e si adatta alla perfezione a Gmail, al punto da sembrarne una componente nativa. Un’altra applicazione è Boomerang, che consente di pianificare email da inviare successivamente e vi ricorda i follow-up per i messaggi importanti ai quali non si è ricevuto risposta.

9. Personalizzare la densità dei messaggi

Cliccando sul tasto "Impostazioni" col simbolo ad ingranaggio, è possibile visualizzare più o meno messaggi a schermo, cambiando la densità e lo spazio tra un messaggio e l’atro. Si può scegliere tra “normale”, “media”, “alta”.

10. Attivare le schede tematiche

Una nuovissima funzione di Gmail, introdotta con l’ultimo aggiornamento, permette una suddivisione automatica dei messaggi a seconda del loro contenuto. Tale suddivisione non necessita alcuna operazione da parte nostra, se non quella dell’abilitazione: basta cliccare sul simbolino della rotellina e selezionare “Configura posta in arrivo”. A quel punto potremo scegliere quali schede tematiche visualizzare nella nostra inbox.

Cliccando su salva, l' inbox suddivide in automatico tutte le mail Social, quelle che contengono Promozioni, le mail ricevute da Forum e gli Aggiornamenti. Nella scheda Principale si visualizza, invece, l’inbox classica tutte le email in arrivo non classificabili nelle suddette sezioni.

 

L’arrivo di una nuova email, all’interno di una delle schede tematiche, viene notificata accanto all’etichetta della scheda stessa.

12 luglio 2013

source:ssatalino
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail