Fastweb

Trucchi e consigli per giocare a Resident Evil 7

death stranding Videogames #death stranding #videogame Death Stranding, la recensione Hideo Kojima torna con la sua prima opera indipendente: Death Stranding. Ecco la nostra recensione
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Trucchi e consigli per giocare a Resident Evil 7 FASTWEB S.p.A.
resident evil 7
Videogames
Resident Evil torna ai fasti di dieci anni fa e presenta un capitolo che farà felici i fan della serie. Ecco i trucchi e i consigli per giocare al meglio a Resident Evil 7

Su Resident Evil 7 erano riposte tutte le speranze di Capcom per rientrare nel giro che conta e la software house giapponese non ha voluto sprecare l'occasione. Erano molte le speranze che i fan della serie riponevano nel gioco e non sono rimasti delusi: Capcom ha ascoltato le loro richieste presentando un videogame che prende il meglio dei capitoli passati. Per l'occasione l'azienda giapponese non ha ripresentato uno dei personaggi storici della serie, ma ha basato la storia su un nuovo personaggio che non presenta nessun riferimento ai capitoli passati. Nei panni di Ethan Winters i gamer vivranno un'esperienza ricca di contenuti al limite del paranormale.

 

 

Pur restando legati al gameplay di Resident Evil, Capcom ha apportato cambiamenti che hanno in parte rivoluzione il gioco: l'inquadratura non è più in terza persona, ma in prima. Un cambiamento che può sembrare banale, ma che in realtà cambia completamente l'approccio alla storia (in tutte e undici le ore di gioco non vedremo quasi mai in viso Ethan Winters). Resident Evil 7 biohazard è uno dei migliori survival horror degli ultimi anni: il videogame ha alcuni spunti che potranno impaurire anche il giocatore più esperto. La gran parte del videogame è ambientata in una casa dispersa nella palude del delta del Mississippi. La casa è abitata dalla famiglia Baker, che in qualche modo è legata alla scomparsa della moglie di Ethan Winters. Il gamer dovrà andare alla ricerca di indizi per scoprire dove è nascosta la moglie. E per farlo sarà obbligato a imbracciare il fucile e a uccidere tutti i nemici che si troverà di fronte.

 

 

Il livello di difficoltà di Resident Evil 7 non è molto elevato, anche il gamer che non ha mai giocato alla serie si abituerà abbastanza presto ai ritmi del videogame. Ma se si vuole imparare in fretta i trucchi del videogioco è necessario seguire i consigli degli appassionati della serie. In alcuni frangenti non sarà semplice riuscire a tenere a bada tutti i Micomorfi che si incontreranno lungo la strada. Oltre a calma e sangue freddo è necessario conoscere alcuni trucchi che permetteranno di uccidere immediatamente i nemici. Ecco una guida con i trucchi e i consigli per affrontare al meglio Resident Evil 7.

Giocare a livello Normale

 

 

Uno dei consigli da seguire quando si inizia la propria avventura con Resident Evil 7 è scegliere il livello di difficoltà Normale. Il videogame offre l'opportunità di affrontare l'avventura sia al livello semplice sia normale. Il primo è adatto a coloro che non hanno mai giocato alla serie: il numero di mostri è inferiore, mentre trovare munizione è molto più semplice. A livello normale, invece, si troveranno molti più Micomorfi da affrontare, ma il videogioco sarà più divertente e pauroso. Potreste avere un po' di difficoltà nella prima ora di gioco, ma poi vi abituerete al ritmo di Resident Evil 7.

Salvare spesso

Un altro consiglio da seguire per giocare al meglio a Resident Evil 7 è di salvare spesso, soprattutto dopo aver trovato un collezionabile importante o aver sconfitto un'orda di nemici. I Micomorfi sono sempre dietro l'angolo e non è detto che le loro intenzioni siano pacifiche.

Perlustrare ogni singolo angolo

 

 

All'interno dell'abitazione dei Baker sono disseminati in lungo e in largo tanti collezionabili che permettono di aprire porte nascoste o di ricevere delle armi speciali. Bisogna sempre avere gli occhi ben aperti e andare alla ricerca di oggetti che potranno fare la differenza durante l'avventura di Resident Evil 7.

Non gettare nulla

Molto spesso si troveranno oggetti apparentemente inutili. Ma non è così. Ogni singola arma o chiave che si troverà lungo il percorso potrà essere fondamentale per andare avanti e scoprire nuovi segreti sulla famiglia Baker. Dato che l'inventario non permette di portare con sé molti oggetti, si potranno mettere quelli apparentemente inutili all'interno di alcune casse disseminate all'interno della casa.

Vedere le videocassette

 

 

La storia della famiglia Baker è molto particolare e la moglie di Ethan Winters non è la loro prima vittima. Ogni tanto troveremo delle videocassette che ci permetteranno di capire quali altre persone sono finite segregate nella casa della famiglia del delta del Mississippi. Inoltre, grazie ai filmati sarà possibile capire dove sono nascosti alcuni oggetti che si riveleranno importanti per il futuro dell'avventura.

Collezionate le monete antiche

Altrettanto importante è collezionare le monete antiche. Trovarle non sarà semplice, dato che sono nascoste nei luoghi più impensabili, ma si riveleranno importantissime per riuscire ad acquistare armi e potenziamenti da usare in Residente Evil 7.

Mirare alla testa

 

 

Ogni singola munizione si rivelerà importantissima nella propria esperienza di gioco. Per questo motivo è necessario non sprecare nemmeno un colpo tra quelli che si hanno a disposizione. Un trucco per andare avanti a Resident Evil 7 è mirare alla testa: un colpo preciso ucciderà i Micomorfi e permetterò di risparmiare munizioni.

Come sconfiggere i boss a Resident Evil 7

Una delle missioni più complicate da portare a termine è riuscire a sconfiggere i componenti della famiglia Baker. Fortunatamente il videogame ci mette a disposizione molte munizioni prima di arrivare a combattere con uno dei tanti boss presenti nel videogame. Nel caso in cui non riusciamo a sconfiggerlo è necessario iniziare a correre e andare alla ricerca di nuove munizioni o di oggetti speciali che potranno essere d'aiuto durante la lotta.

Mangiare l'erba

 

 

Uno dei classici oggetti presenti in quasi tutti i capitoli della serie sono le piantine che permettono di "ricaricare" l'energia vitale. E anche in Resident Evil 7 avranno un ruolo fondamentale. Oltre a salvare Ethan Winters da situazioni complicate, le piantine potranno essere utilizzate per creare delle armi o delle munizioni che potranno essere utilizzate contro i Micomorfi e i boss finali.

Difendersi

Fino ad adesso abbiamo parlato solamente delle strategie offensive ma uno dei trucchi per andare avanti a Resident Evil 7 è sapersi difendere dagli attacchi dei nemici. Spesso sarà più importante riuscire a respingere l'attacco dei Micomorfi piuttosto che sprecare munizioni nella speranza di ucciderli. Un consiglio: se non sapete più cosa fare, scappate via e cercate di riordinare le idee.

Riparare le armi e spendere soldi per i potenziamenti

 

 

Tra gli oggetti che si troveranno all'interno dell'abitazione ci saranno anche delle armi rotte: riparandole sarà possibile ottenere pistole e fucili che saranno utili nella lotta contro la famiglia Baker. Inoltre, un altro trucco per riuscire a proseguire la propria avventura a Resident Evil 7 è di acquistare i potenziamenti per le proprie armi.

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #videogame #trucchi #consigli #resident evil 7

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.