Fastweb

Come si gioca a Red Redemption 2

efootball pes 2020 Videogames #pes 2020 #videogame eFootball PES 2020, recensione e gameplay Scopri le modalità di gioco, il gameplay e le novità introdotte da Konami nella nostra recensione di eFootball PES 2020
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Come si gioca a Red Redemption 2 FASTWEB S.p.A.
red dead redemption 2
Videogames
Red Dead Redemption 2 arriva sugli scaffali con l'unico obiettivo di riscrivere la storia degli open world free roaming. Ci sarà riuscito? Scopritelo nella nostra recensione

Ci son voluti più di 2000 giorni di sviluppo (sei anni per intenderci) e diverse centinaia di milioni di euro investiti, ma finalmente Red Dead Redemption 2 è disponibile per PlayStation 4, Play Station 4 Pro, Xbox Box e Xbox One X. Inutile dire che si tratti di uno dei giochi più attesi dell'anno, se non il più atteso. Dall'annuncio ufficiale fatto da Rockstar Games sono passati poco più di due anni, nei quali la software house statunitense ha mostrato piccole anticipazioni attraverso trailer e video di gameplay. Giocatori ed esperti si aspettavano molto da questo videogame: era dai tempi di GTA V che Rockstar Games non pubblicava un open world free roaming. E il motivo è abbastanza semplice: in questi anni GTA V e la sua versione online hanno tenuto occupato gli sviluppatori della software house statunitense fruttato oltre sei miliardi di dollari, soldi in parte reinvestiti in Red Dead Redemption 2. Ma il videogame ha superato anche le più rosee aspettative: ci troviamo di fronte a un titolo capace di portare il mondo videoludico all'interno di una nuova generazione. E non parliamo solamente della qualità grafica del gioco che è di un livello superiore rispetto a tutto quello visto finora, ma anche della trama, del gameplay e delle ambientazioni. Red Dead Redemption 2 è un titolo capace di catturare il giocatore e di trasportarlo all'interno di un'altra epoca. È possibile passare decine di ore di gioco a cacciare o a pescare, senza completare nessuna missione e senza avanzare nella storia. Una cosa incredibile per un videogame.

 

 

Di Red Dead Redemption 2 sapevamo tante cose. Ad esempio il nome del protagonista, Arthur Morgan, e l'epoca in cui è ambientato (la fine del XIX secolo e l'inizio del XX). Rockstar Games aveva fatto trapelare qualcosa sulla trama, ma nessuno si aspettava che fosse così stratificata e densa. Probabilmente con pochi colpi di scena, ma si va con un continuo crescendo che cattura qualsiasi giocatore, anche coloro che non amano gli open world free roaming. Il gameplay meriterebbe un articolo ad hoc: per imparare a utilizzare tutti i comandi e capire come comportarsi all'interno di ogni situazione sono necessarie almeno una decina di ore di gioco. Perché è necessario adattare la strategia a seconda della situazione e capire quali sono le armi più utili da portare con sé.

 

 

Le recensioni della stampa specializzata sono entusiastiche. La media voto sfiora il 10, ovvero la perfezione. Red Dead Redemption 2 ha mostrato le potenzialità delle nuove console e come debbano essere sviluppati i giochi con una risoluzione 4K. Il videogame è uno spartiacque tra il passato e il futuro del mondo videoludico. Ora le software house avranno un nuovo benchmark con cui confrontarsi: Red Dead Redemption 2 è il punto di partenza da cui prendere spunto e non un punto di arrivo. Per saperne di più sulla trama, sul gameplay e sulle ambientazioni del videogame, non vi resta che leggere la nostra recensione di Red Dead Redemption 2.

Benvenuti nel Vecchio West

 

 

È il 1899, la Rivoluzione Industriale è imperante e le città dell'Ovest sono in piena trasformazione. La corsa all'oro sta lasciando posto alle prime forme di tecnologia, la ferrovia accorcia le distanze tra le città e si vedono i primi prototipi di automobili. Ma in molti non vogliono ancora arrendersi alle evidenze e tentano di vivere come hanno sempre fatto, rapinando le diligenze, malmenando i più deboli e cercando di farla franca. È esattamente lo stile di vita di Arthur Morgan, un uomo che fin da giovane ha vissuto nella banda criminale guidata da Dutch Van Der Linde. Per anni hanno saccheggiato ogni diligenza tentasse di attraversare la città di Saint Denis, ma i loro anni migliori sembrano essere alle spalle. Un colpo fallito in una città vicina sembra essere il colpo fatale per la banda, che sembra sul punto di sciogliersi. Ed è qui che entra in scena Arthur Morgan che riesce a tenere il gruppo unito e a convincere i propri amici a tornare nell'Est. Se ve lo state chiedendo, la risposta è sì. Red Dead Redemption 2 è un prequel del primo capitolo e tra i personaggi che incontreremo lungo il nostro viaggio ci sarà anche John Marston, protagonista del primo capitolo.

A grandi linee e senza troppi spoiler è questa la trama di Red Dead Redemption 2, ultimo capolavoro uscito dagli studi di Rockstar Games. Ci son voluti più di sei anni per sviluppare il videogame (anche se parlare semplicemente di videogioco è riduttivo), anni passati ad affinare anche il più piccolo dettaglio. Ed è proprio la cura nei particolari a fare la differenza tra un videogioco ottimo e un capolavoro. Della seconda categoria ne fanno parte pochi videogiochi ed è possibile contarli sulle dita di una mano. E negli ultimi anni di capolavori non se ne erano visti. Bisognava aspettare Red Dead Redemption 2 e la nuova declinazione che Rockstar Games ha dato al genere degli open world free roaming. Il videogioco non rivoluziona il genere, ma lo porta su un altro livello, verso un nuovo modo di affrontare l'avventura. Se GTA V fa dell'adrenalina, della velocità e della sfrontatezza i propri punti di forza, Red Dead Redemption 2 si basa su una filosofia completamente diversa. Saranno tantissime le ore passate sulla sella del proprio cavallo per raggiungere la missione più "vicina", come tantissimo sarà il tempo trascorso a pescare, a cacciare o a vedere un balletto nel teatro di Saint Denis.

Come detto Red Dead Redemption 2 non è un semplice videogame. È una storia da vivere a pieno, uno spaccato di un'epoca lontana, ma anche così vicina. Un periodo storico in cui l'uomo fatica ad accettare il cambiamento in atto, che ha quasi un rigurgito verso la tecnologia e verso i nuovi mezzi di trasporto. Un mondo che sembra quasi essere il nostro.

Arrivare alla fine

 

 

I videogame come Red Dead Redemption 2 ci hanno abituato ad essere piuttosto longevi: almeno 30-40 ore per completare tutte le missioni. Rockstar Games ha voluto andare oltre: per finire il videogame completando una buona parte delle missioni secondarie sono necessarie almeno 75-80 ore di gioco. Se non si accontenta dell'85% di completamente e si vuole raggiungere il 100% si sforano tranquillamente le 100 ore di gioco. E la particolarità di Red Dead Redemption 2 è la varietà delle missioni secondarie. Girovagando per la mappa si incontrano quest sempre differenti e anche dopo 60 ore di gioco si resta stupefatti per l'inventiva e la cura dei particolari avuta dagli sviluppatori. Difficile trovare sul mercato un titolo così profondo e con una tale varietà di contenuti.

Premere il grilletto

Se siete abituati con le armi automatiche, avrete più di qualche difficoltà ad abituarvi al gameplay di Red Dead Redemption 2. Uno degli ostacoli più difficili da superare per gli sviluppatori poteva essere proprio quelle delle armi. Portare sul grande schermo la fisica, il modo di ricaricare e la velocità dello sparo delle armi della fine del XIX secolo poteva essere complicato. Ma i ragazzi di Rockstar Games sono riusciti anche in questo compito: il rinculo dopo il colpo, la velocità nel caricamento delle munizioni e nello sparo sono esattamente quelli di un'arma del 1899. E i giocatori dovranno imparare a capire i rumori che farà la propria arma e quella degli avversari per sparare nel momento migliore.

 

 

Nel videogame avremo una quantità di armi, oggetti e gadget quasi sconfinata. La difficoltà sta nello scegliere quale portare con noi e quali mettere all'interno delle borse della sella. Di base avremo sempre a portata di mano due pistole (nella fondina) e due fucili (oppure un fucile e un arco). In base alla situazione e a dove ci troveremo potremo decidere quali bocche da fuoco avere con noi. La scelta non è così banale e potrà rivelarsi fondamentale negli scontri a fuoco.

Il gameplay di Red Dead Redemption 2

Dopo aver parlato così tanto del videogame, è necessario soffermarsi un attimo anche sul gameplay, una delle caratteristiche più importante di qualsiasi gioco. Red Dead Redemption 2 non è semplice da giocare, l'intelligenza artificiale dei nemici non è così sviluppata, ma ogni situazione è diversa da quella precedente e sarà necessario adattarsi velocemente. L'altro aspetto che crea qualche problema sono i comandi di gioco con i due tasti analogici che hanno un ruolo fondamentale, sia in fase di ricarica sia durante uno scontro a fuoco. Inoltre, con il tasto analogico sinistro si può mettere il dito di Arthur Morgan sul grilletto pronto per sparare. Questa posa intimidatoria può essere utilizzata durante una rapina, oppure per estorcere informazioni a un passante. Ma anche per scambiare due chiacchere con un amico. Tutto dipende dalla situazione e di come la si vuole far evolvere.

L'importanza del cavallo

 

red dead redemption 2

 

In Red Dead Redemption 2 il cavallo assume un'importanza che finora non si era mai vista in un videogame. Il nostro destriero non è solamente "un mezzo di trasporto" che ci porta da una parte all'altra della mappa, ma è uno dei nostri punti di forza. Se cercheremo di affrontare una missione senza il cavallo, le probabilità di riuscita saranno notevolmente inferiori. Ma per avere il nostro caro amico al massimo della propria energia è necessario prendersi cura di lui: farlo mangiare, farlo riposare, legarlo ogni volta che ci fermeremo in un saloon oppure quando andremo a caccia (altrimenti scapperà e difficilmente lo ritroveremo). Accudire il proprio cavallo è una delle tante attività extra che Red Dead Redemption 2 ci offre in regalo.

Le caratteristiche di Arthur Morgan

 

red dead redemption 2 arthur morgan

 

Abbiamo parlato di tantissime cose, ma non ci siamo soffermati su Arthur Morgan, il vero protagonista della storia. Arthur è un uomo con una storia particolare e come tutte le persone solitarie ha difficoltà a rapportarsi con il mondo. Rockstar Games è riuscita è costruire un personaggio che non avrebbe fatica a essere il personaggio principale di un film di Sergio Leone o di un qualsiasi "spaghetti western".

Parlando del gioco, Arthur Morgan ha tre caratteristiche principali: l'energia, la stamina e il dead eye, un'abilità speciale che potremo utilizzare nelle occasioni più complicate e che ci permetterà di sconfiggere abbastanza facilmente i nemici. Questi tre indicatori variano a seconda delle situazioni e quando saremo al minimo dovremo fermarci, ricaricarli e metterci al riparo dai pericoli.

More than a games

Lo abbiamo ripetuto molte volte: Red Dead Redemption 2 è un gioco ricco di sfaccettature. Potremo quasi dire che nasconde un gioco all'interno del gioco. Ci sono tantissime attività secondarie che si possono fare per prendersi un momento di pausa dalle missioni principali. Ad esempio si può andare a caccia ed aspettare decine di minuti che passi un animale che potremo poi vendere a una macelleria. In totale sono oltre 200 le specie di animali presenti nel videogame, ognuna con caratteristiche differenti. Così come differenti sono anche i tipi di carne, particolare che fa la differenza quando si andrà a vendere l'animale alla macelleria. In questi casi a fare la differenza sono i particolari: se uccideremo l'animale con troppa veemenza il suo valore sarà inferiore. Lo stesso vale anche per quando si va a pescare: potranno passare decine di minuti prima che un pesce abbocchi al nostro amo.

L'altra attività che occuperà gran parte del vostro tempo saranno le rapine, oltretutto Arthur Morgan è pur sempre un bandito. Ad ogni nostro crimine partirà un'indagine della polizia e dovremo essere bravi a non farci scoprire, altrimenti scatterà una taglia sulla nostra testa e girare per le città diventerà molto complicato. Gli abitanti potrebbero riconoscerci e lanciare l'allarme, oppure decidere di spararci. Proprio come accadeva nel vecchio West.

Intelligenza artificiale

 

saloon red dead redmption 2

 

Dell'intelligenza artificiale che controlla i nostri avversari durante i combattimenti abbiamo già parlato: non è allo stesso livello del resto del videogame. Ma è una decisione che si può capire, rendere il gioco troppo difficile potrebbe far disinnamorare molti giocatori. Ma c'è anche un'altra intelligenza artificiale di cui tener conto, ed è quella controlla le persone che interagiscono con noi. Per farci capire meglio è necessario un esempio. Se dopo una scazzottata che ha mal ridotto il nostro viso entreremo in un saloon, il pianista fermerà di suonare il piano, mentre tutti gli altri si gireranno verso di noi. Le classiche scene di uno spaghetti western che in Red Dead Redemption 2 sono rese alla perfezione. Ed è questa intelligenza artificiale che è di un livello mai visto all'interno di un videogioco.  

Comparto grafico e comparto audio

Red Dead Redemption 2 rappresenta un salto di qualità anche per la grafica. Il nuovo punto di riferimento per tutti coloro che stanno sviluppando videogame per PlayStation 4 PRO e Xbox One X. Giocare a Red Dead Redemption 2 con un televisore 4K permette di godere appieno della straordinarietà del gioco e della cura dei dettagli che hanno avuto i ragazzi di Rockstar Games. Fermarsi un attimo sulle colline e ammirare la bellezza delle vallate è una vera goduria per gli occhi, una sensazione che pochi videogame riescono ad offrire. Il passaggio tra giorno e la notte, la foschia, la nebbia, il fumo che caratterizza alcune città, o le macchie di petrolio presenti in alcuni porti fa capire il livello raggiunto da Red Dead Redemption 2.

Le soundtrack che ci accompagneranno lungo il viaggio sono quelle tipiche del genere. I rumori, i suoni, tutto è reso alla perfezione e riempiono la nostra avventura. Tutti i dialoghi sono in inglese, ma con i sottotitoli in italiano.

Conclusioni

 

gameplay red dead redemption 2

 

Sì, Red Dead Redemption 2 ha dei bug. E come non potrebbe averli un gioco così mastodontico. Alcune volte gli animali si bloccano all'interno degli alberi, oppure qualche personaggio resta freezzato. Ma sinceramente non ci si fa caso. Il gioco è troppo bello per soffermarsi a parlare dei bug. Bisogna solamente farsi catturare e farsi trasportare all'interno di un'era così lontana da noi. Il gioco non ha bisogno di altri aggettivi per essere descritto. Probabilmente lo avrete capito anche voi che abbiamo a che fare con uno dei migliori giochi, se non il migliore, della sua generazione. Da provare, assolutamente!

 

27 ottobre 2018

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #red dead redemption 2 #videogame #recensione

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.