Pixel Noir, il retro game per piattaforme di nuova generazione

Pixel Noir, il (finto) retro game per piattaforme di nuova generazione

Finanziato attraverso il crowdfunding di Kickstarter, il progetto in questione ha già raggiunto una base di utenti tale da giustificare una conversione per Xbox One, Playstation 4 e PSVita
Pixel Noir, il (finto) retro game per piattaforme di nuova generazione FASTWEB S.p.A.

Pixel Noir è una di quelle rare perle che potete trovare sondando attentamente la scena videoludica indie. Finanziato attraverso il crowdfunding di Kickstarter, il progetto in questione ha già raggiunto una base di utenti tale da giustificare una conversione per Xbox One, Playstation 4 e PSVita.

Il perché è facile da capire: già a prima vista non si può non innamorarsi del titolo, che ai più grandicelli ricorderà le primissime avventure grafiche per PC-DOS in stile Monkey Island, Full Throttle o Indiana Jones, mentre ai più giovani ricorderà forse alcuni dei titoli per Gameboy con cui sono cresciuti (Castlevania, giusto per menzionarne uno). Insomma: a prima vista un'operazione amarcord in pieno stile.

Grattando sotto la superficie, tuttavia, si nota che Pixel Noir non è un prodotto fuori dal suo tempo e che la sua grafica serve solo a rendere omaggio a capolavori che hanno fatto la storia dei videogiochi. Per il resto c'è tutto: una storia avvincente che si traduce in un grande script, un'interfaccia innovativa, un'intera città da esplorare che pullula di nemici da combattere con un innovativo sistema "a turni", elementi tipici dell'RPG applicati alla personalizzazione dell'arsenale a disposizione del vostro protagonista e persino una colonna sonora realizzata dallo stesso autore che ha già creato l'accompagnamento sonoro di Soul Calibur V e Secret of Mana.

La storia è in linea con il titolo: il protagonista è, come ci si potrebbe aspettare, un ex poliziotto ridottosi a fare il detective privato. Un giorno gli capita tra le mani un caso che potrebbe riabilitarlo e, al tempo stesso, aiutarlo a risolvere il caso che, tanti anni prima, aveva causato la sua caduta in disgrazia. Il fatto è che la psiche del nostro eroe potrebbe essere già stata gravemente compromessa e non è detto che possa fidarsi di tutto ciò che vede. Oppure sì?

2 ottobre 2015

 

Fonte: zapster.it
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail