Fastweb

Parte oggi la "Mercy's Recall Challenge" su Overwatch

Tetris Effect: il viaggio VR su PC dalla prossima settimana Videogames #tetris effect #overwatch Tetris Effect: il viaggio VR su PC dalla prossima settimana La potenza superiore pu˛ solo essere un vantaggio per il gioco, con un supporto per la risoluzione 4K e superiori garantito e la possibilitÓ di connettervi un visore per la VR
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Parte oggi la "Mercy's Recall Challenge" su Overwatch FASTWEB S.p.A.
Overwatch: parte oggi la Mercy's Recall Challenge
Videogames
E' possibile partecipare alla Mercy's Recall Challenge dal 12 novembre al 2 dicembre. Si potranno guadagnare fino a otto spray, un'icona giocatore e la leggendaria skin Dr. Ziegler

Lunedì, lo sviluppatore di Overwatch Blizzard Entertainment ha pubblicato un racconto chiamato Valkyrie, una storia di 24 pagine sul personaggio conosciuto come Mercy. Ora, la società celebra la guaritrice svizzera con un nuovo evento, il "Mercy's Recall Challenge".
I giocatori di Overwatch possono partecipare alla Mercy's Recall Challenge dal 12 novembre al 2 dicembre, dove possono guadagnare otto spray, un'icona giocatore e la leggendaria skin Dr. Ziegler mostrata nel racconto di ieri. Ecco come guadagnare i premi:

  • Vinci tre partite per guadagnare l'icona giocatore
  • Vinci sei partite per guadagnare due nuovi spray
  • Vinci nove partite in totale per sbloccare la skin Dr. Ziegler

 

Il resto dei premi viene guadagnato attraverso la partecipazione ai flussi Twitch. Guardare due ore sbloccherà un nuovo spray. Altre quattro ore sbloccheranno altri due nuovi spray, e guardando sei ore in totale garantirà tre nuovi spray. Per guadagnare questi premi, gli spettatori devono collegare i loro account Blizzard e Twitch.
Tutte le nuove ricompense, ovviamente, sono incentrate su Mercy: Mercy che indossa il suo camice da laboratorio, Mercy che guarisce Mei, Mercy con i capelli rosa che aiuta un bambino, Mercy sul suo laptop e Mercy che controlla l'ora. E, come al solito, sono adorabili.

Fonte: polygon.com

Twitch lancia il suo software di streaming gratuito

Twitch ha lanciato pubblicamente oggi Twitch Studio, il suo nuovo software progettato per aiutare i nuovi streamer a iniziare a trasmettere. L'idea alla base dell'app è quella di semplificare l'avvio a chi non conosce il servizio, offrendo una procedura di configurazione rapida e altri strumenti per rendere lo streaming più professionale, anche se lo streamer non ha esperienza.
Il software, che fino ad oggi era disponibile solo in versione beta, rileverà il microfono, la webcam, la risoluzione del monitor, il bitrate e altro dell'utente attraverso una procedura guidata di configurazione. Gli streamer possono quindi scegliere tra una varietà di layout di partenza e sovrapposizioni che li aiuteranno a personalizzare l'aspetto del loro stream.
Una volta attivo su Twitch, il software aiuterà anche gli streamer a interagire con la community online e i visualizzatori, anche tramite avvisi integrati, un feed di attività e chat Twitch integrata.
Come spiegato in precedenza dalla società, molte persone hanno pensato allo streaming ma hanno rinunciato a farlo perché il processo risultava troppo difficile.
Man mano che lo streamer diventa più competente e capace, può aumentare il suo bisogno di Twitch Studio - e ciò potrebbe essere un bene. L'obiettivo però è quello di coinvolgere un maggior numero di streamer, non necessariamente tenerli sulla piattaforma a lungo termine.
Twitch Studio è attualmente disponibile solo su PC Windows, non su Mac, iOS o Android "in questo momento", afferma Twitch - un suggerimento che il supporto multipiattaforma potrebbe arrivare più avanti.
Twitch afferma che il nuovo software Twitch Studio è disponibile oggi, in versione beta, per chiunque su Windows 7 o versioni successive.

Fonte: techcrunch.com

Diablo 3: la patch dà il via alla stagione numero 19

Nonostante Diablo IV sia stato annunciaot al BlizzCon 2019, Blizzard non ha ancora intenzione di abbandonare Diablo III. Sette anni e mezzo dopo l'uscita del titolo, arriva una nuova patch che di fatto lancia la stagione 19.
Importanti modifiche sono state apportate anche in questo aggiornamento per le classi Crusader e Monk. Queste modifiche, dettagliate nelle note sulla patch, sono arrivate sulle versioni del gioco per PC, Switch, PS4 e Xbox One.
Come spiegato nelle note, la patch precedente non ha fatto felici i giocatori, in quanto il bonus Triune non è stato perfettamente collegato ai loro personaggi. Blizzard ha quindi deciso di gestire la cosa in maniera leggermente diversa, per la stagione 19. Il buff, infatti, si concentrerà questa volta sulle uccisioni, dando ricompense diverse man mano che le uccisioni consecutive aumenteranno di numero.
In questa patch, inoltre, sono state apportate ulteriori correzioni e modifiche, sempre dettagliate nelle note.
È stato promesso che anche le altre classi riceveranno un trattamento simile, nei futuri aggiornamenti, con nuovi set in programma per tutte. Blizzard ha anche promesso più stagioni a tema, nel futuro del gioco, e considerato che Diablo IV sembra essere ancora molto lontano, dobbiamo aspettarci ancora molte stagioni e aggiornamenti per Diablo III.

Fonte: gamespot.com

13 november 2019



Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #overwatch #twitch studio #diablo iv

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.