Fastweb

Come si gioca a NBA 2K20

mi a3 Smartphone & Gadget #smartphone #xiaomi Xiaomi Mi A3, la recensione Scopri nella nostra recensione le caratteristiche e le prestazioni dello Xiaomi Mi A3, nuovo smartphone della famiglia Android One dell'azienda cinese
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Come si gioca a NBA 2K20 FASTWEB S.p.A.
nba 2k20
Videogames
NBA 2K20 torna sugli scaffali con alcune novità nei contenuti e con un gameplay migliorato grazie a nuove animazioni che rendono più fluido il gioco. Leggi la nostra recensione

Come ogni anno in questo periodo ci ritroviamo per giudicare NBA 2K, il titolo dedicato al basket statunitense sviluppato da Rockstar Games e dallo studio Visual Concepts. Come molti di voi sapranno, la serie NBA 2K è considerata da molti la migliore nel mondo dei videogame sportivi. Eccelle sotto ogni punto di vista: gameplay, grafica, contenuti. Migliorarsi ogni anno non è semplice, ma i ragazzi di Visual Concepts hanno sempre dimostrato di ascoltare i feedback degli utenti e andare a correggere quei piccoli errori presenti nelle edizioni precedenti. E questo vale anche per NBA 2K20, il nuovo titolo uscito a inizio settembre e che come sempre ha raccolto un grande successo da parte della critica. Ma non da parte degli utenti. Il motivo è legato alle microtransazioni.

Come la maggior parte dei videogame lanciati negli ultimi anni, anche NBA 2K20 presenta un sistema di acquisti che permette di far crescere più velocemente il proprio giocatore nella modalità La Mia Carriera e in MyTeam. I gamer si sono infuriati soprattutto per quanto riguarda la presenza delle microtransazioni nella seconda modalità, ritenuta eccessiva e troppo importante per migliorare la propria squadra. Una filosofia contraria al concetto stesso dei videogame, contenuti creati per far divertire gli utenti. Nonostante questo astio da parte di alcuni gamer, non si può non premiare il grande lavoro compiuto ancora una volta da Visual Concepts. NBA 2K20, come accade da oramai diversi anni, si candida a essere il miglior videogame sportivo del 2020. Per scoprire di più sulle modalità di gioco, il gameplay e il comparto grafico non vi resta che leggere la nostra recensione di NBA 2K20.

La Mia Carriera, quando la storia vince su tutto

Dall'edizione del 2016 quando ci fu la collaborazione con Spike Lee, la modalità La Mia Carriera è un po' la cartina di tornasole del videogame. Se il lavoro compiuto ne La Mia Carriera è di buon livello, lo sarà anche quello fatto per le altre modalità. E in NBA 2K20 Visual Concepts ha chiesto aiuto a SpringHill Entertainment, casa di produzione creata da LeBron James e da Maverick Carter per realizzare una storia che sia degna di nota. Abbandonata la Cina (dove era ambientata la storia dello scorso anno) si torna negli Stati Uniti. Ci troviamo di fronte a una vera e propria storia cinematografica, con diversi attori famosi (Idris Elba, Rosario Dawson, e Thomas Middleditch) che hanno prestato la loro faccia per interpretare alcuni dei personaggi de La Mia Storia.

In un cameo è presente lo stesso LeBron James che interpreta sé stesso. Nelle prime fasi de La Mia Carriera prenderemo molto poco la palla in mano, sono più numerosi gli intermezzi storiografici. Tra alti e bassi arriveremo al primo dei tanti obiettivi da raggiungere: essere scelti al draft da una squadra NBA. Da qui parte la vera avventura di La Mia Carriera: si potrà accedere al Quartiere e prendere parte a partite 5vs5, acquistare vestiti nei negozi, oppure spendere soldi veri per migliorare le caratteristiche del nostro personaggio. Personaggio che può essere modificato in qualsiasi aspetto: viso, capelli, barba. E anche nelle caratteristiche tecniche: all'inizio dovremo decidere se puntare su un giocatore tecnico, atletico o a un uomo d'area capace di spazzare le difese avversarie.

Il Quartiere è stato leggermente modificato per renderlo più divertente e accogliente. Sono state introdotte le Gabbie, dei campetti posti in una nuova area dove è possibile organizzare delle partite. Chi non vuole perder tempo nel Quartiere, può decidere tranquillamente di continuare la propria carriera, allacciarsi le scarpe e scendere in campo per la stagione NBA.

MyTeam, il problema delle microtransazioni

MyTeam è la modalità di gioco più simile a Fifa Ultimate Team. Il gamer costruisce la propria squadra dei sogni acquistando dei pacchetti con all'interno le carte dei singoli giocatori. Per costruire una squadra forte è necessario "spacchettare" il più possibile. E come si ottengono questi pacchetti? Acquistandoli. Ci sono due modi per comprare i pacchetti: pagare con soldi reali oppure con la valuta conquistata nel gioco. Il problema è che bisogna giocare davvero tanto per riuscire ad acquistare i pacchetti di maggior valore. E per questo motivo in molti utilizzano il metodo più semplice: li comprano con soldi reali.

Altra caratteristica che ha dato molto fastidio ai giocatori è lo stile un po' troppo da Casinò utilizzato da Visual Concepts per la modalità di gioco. Uno stile che poco si addice a un videogame dedicato al basket. I gamer hanno dato vita a una vera e propria protesta che ha portato il gioco ad avere recensioni negative sulle principali piattaforme dedicate ai videogame. Un giudizio molto pesante e che poco si addice alla ricchezza dei contenuti presenti in NBA 2K20.

NBA 2K20: le altre modalità di gioco

wnba nba 2k20

Per quanto riguarda il resto, le novità non sono molte. Sono state aggiunte le squadre della WNBA, la lega femminile del basket americano. Sono presenti 140 giocatrici, perfette in ogni singolo aspetto. Le squadre della WNBA, però, non possono essere scelte in tutte le modalità di gioco, ma solamente per le partite amichevoli e poco altro. Nella prossima versione di NBA 2K ci si aspetta un coinvolgimento maggiore del basket femminile.

Panoramica veloce sulle altre modalità di gioco. La Mia Lega è quella più simile allo scorso anno: si sceglie una franchigia, la si guida per 80 anni e si decide ogni aspetto: dagli scambi, agli allenamenti, passando per l'allenatore e il GM. Il Mio GM, invece, è la modalità preferita dagli amanti dei giochi di strategia. Bisogna assumere il ruolo del GM di una franchigia NBA e guidarla verso l'anello. Rispetto allo scorso anno sono stati aggiunti i Punti Azione che possono essere utilizzati nei vari aspetti della gestione del team. Ogni settimana bisogna completare degli obiettivi per ottenere nuovi Punti Azione e migliorare l'affiatamento dei propri giocatori.

NBA 2K20: il gameplay

nba 2k20 gameplay

Visual Concepts non aveva nessun motivo per rivoluzionare il gameplay di NBA 2K20. Il gioco si muove sul solco tracciato negli ultimi anni, senza tralasciare, però, alcune novità molto interessanti. Parliamo di tutti i movimenti di raccordo che sono stati resi più fluidi per rendere il gioco più piacevole. Giocatori con fisici straripanti vengono premiati dalle nuove dinamiche di gioco e fanno felici i gamer che avevano richiesto espressamente questi cambiamenti.

C'è una leggera differenza tra le partite degli uomini con quelle delle donne, dove gli incontri sono un po' più lenti e lo strapotere fisico non si nota molto. C'è maggior attenzione agli schemi di gioco e alla difesa di squadra.

Grafica e sonoro: giudizio da oscar

Che dire, ogni anno i ragazzi di Visual Concepts riescono a stupirci. Ogni anno ripetiamo che migliorare un gioco perfetto è impossibile e loro ci riescono. Dalle inquadrature, ai dettagli degli stadi, al sudore sulla pelle dei giocatori, ogni aspetto è curato nel minimo dettaglio. Logicamente giocatori come LeBron James e Stephen Curry sono più curati, ma il livello generale è altissimo.

Lo stesso possiamo dire dell'aspetto sonoro. La colonna sonora che ci accompagna all'interno del videogame mixa i migliori brani rap e hip-hop, nella migliore tradizione NBA.

21 settembre 2019

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #nba 2k20 #nba #videogame #recensione

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.