Innamorarsi in un videogame

Innamorarsi in un videogame: la nuova frontiera del romanticismo

L'amore è stato già utilizzato come motore motivazionale per i protagonisti di alcuni giochi ma solo recentemente ha assunto una posizione centrale in una intera classe di videogame
Innamorarsi in un videogame: la nuova frontiera del romanticismo FASTWEB S.p.A.

I videogiochi, si sa, rendono divertenti ed appassionanti cose come la guerra, gli zombie, l'horror e le battaglie di qualsiasi tipo, che siano ambientate nella storia o in stazioni orbitanti futuristiche.
"Quando la nostra tecnologia era davvero primitiva, la cosa più semplice da fare era creare simulazioni di sport e di cose fisiche, come le battaglie," ha detto Ken Wong, creatore di Monument Valley. "Da quel periodo abbiamo sviluppato tecnologie così all'avanguardia da poter creare storie e personaggi ben più complessi, ma sembra come se l'industria del gaming si sia fossilizzata alle solite tematiche."
Ecco perché oggi è così difficile immaginare un videogioco capace di affrontare il lato diametralmente opposto alla guerra e alla competizione: l'amore.
L'amore, in realtà, è stato già utilizzato come "motore motivazionale" per i protagonisti di alcuni giochi – quelli che devono salvare la principessa rapita, ad esempio – ma molto di rado questa emozione viene utilizzata in tutte le sue forme più complesse.
L'ultimo gioco creato da Wong si chiama Florence, ed è in grado di farlo.
È arrivato sui dispositivi iOS giusto questa settimana, in tempo per San Valentino. Il gioco segue le avventure di una ragazza di 25 anni di nome Florence, che incontra un violoncellista di nome Krish e si innamora di lui. Non ci sono veri dialoghi all'interno, e si sviluppa sulle dinamiche di questo incontro e sul suo sviluppo, dal primo appuntamento al trasloco di lui nell'appartamento di Florence, con tutto quello che ne consegue.
Se volete assaporare fino in fondo questa giornata speciale per gli innamorati, scaricate dall'Apple Store questo gioco. Ecco il trailer di presentazione:

Fonte: engadget.com

The Evil Within: modalità in prima persona con il nuovo aggiornamento

The Evil Within 2, ora, vi consentirà di giocare l'intero gioco in prima persona, grazie al nuovo aggiornamento disponibile da oggi. L'opzione in prima persona è in aggiunta alla precedente modalità in terza persona, ed è accessibile in qualsiasi momento dal menù in-game, su PS4, Xbox One e PC.
"Un sacco di giocatori amano giocare ai titoli horror in prima persona, quindi per tutti loro abbiamo pensato di lanciare questa modalità, che consentirà loro di guardare il mondo con gli occhi di Sebastian."
Si tratta di una implementazione di grande valore, che potrebbe di fatto avvicinare chi non ha mai provato The Evil Within 2 o riavvicinare chi non era soddisfatto del point-of-view precedente.
Ecco il trailer da non perdere:

Fonte: gamespot.com

Nuovo aggiornamento di Pokémeno Go

Pokémon Go celebra San Valentino con il suo evento speciale, che dà una grandissima possibilità di catturare alcuni Pokemon esclusivi come Luvdisc, Chansey e Dratini, ed ottenere Polvere di Stelle extra! Oltre a questo evento speciale, inoltre, Pokemon Go ha appena ricevuto un nuovo aggiornamento.
L'aggiornamento 0.91.2 su Android e 1.61.2 su iOS è stato rilasciato proprio oggi, come annunciato da Niantic sul suo account Twitter. Si tratta di un aggiornamento minore, non in lista nelle note degli Stores di iOS e Android, sebbene questo metta anche a posto alcuni bug.

Fonte: gamespot.com

14 febbraio 2018

Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail