Google ora pensa ai videogiochi con DeepMind

Google punta a creare videogiochi con l'intelligenza artificiale

Blizzard e DeepMind stanno realizzando un ambiente di ricerca per l'AI sul gioco di strategia StarCraft II
Google punta a creare videogiochi con l'intelligenza artificiale FASTWEB S.p.A.

DeepMind, l'azienda inglese per l'intelligenza artificiale acquisita da Google, a marzo 2016 ha stupito tutti quando la sua AlphaGo ha battuto lo storico campione di Go (antico gioco da tavola cinese), Lee Se-dol.

Ora, DeepMind ha spostato l'attenzione verso un gioco che sembra essere una sfida ancora più significativa: StarCraft II. Il gioco di strategia in tempo reale della Blizzard è attualmente uno dei più complessi del panorama e la collaborazione con DeepMind per la realizzazione di un ambiente di ricerca per l'intelligenza artificiale è un passo importante nello sviluppo di questa tecnologia. L'annuncio è arrivato durante l'annuale conferenza di Blizzard, la BlizzCon.

"StarCraft sarà un interessante ambiente per testare l'attuale intelligenza artificiale, perché fornisce una serie di legami utili con le dinamiche del mondo reale", ha spiegato Oriol Vinyals, ricercatore della DeepMind ed ex campione di StarCraft. "Le conoscenze necessarie ad un agente per compiere progressi significativi negli ambienti del gioco devono essere molte ed un buon giocatore di StarCraft è più propenso ad utilizzare le sue conoscenze anche nella vita reale". Creare un'intelligenza artificiale forte per StarCraft, dunque, servirà ad allenare la tecnologia a gestire al meglio situazioni nel mondo reale.

StarCraft è un gioco di strategia complesso che richiede una gestione ottimale delle risorse, scouting e tattiche di battaglia. Diversamente da Go, i giocatori non possono vedere quello che succede nel campo da gioco, quindi hanno a disposizione molte meno informazioni per poter pianificare al meglio le proprie mosse. "Giocando a Go si può vedere ovviamente tutto quello che succede sul tavolo, e questo rende il processo di analisi molto più semplice per un computer", ha spiegato il fondatore di DeepMind Damis Hassabis.

StarCraft II presenta un sistema di intelligenza artificiale che opera in maniera completamente differente dai principi di DeepMind. Il gioco è stato progettato e realizzato per lavorare su diversi livelli di difficoltà ed inoltre è anche in grado di "barare" un po', perché ha accesso ad informazioni che un utente umano non potrà mai raggiungere. La sfida di Blizzard è quella di creare un'intelligenza artificiale che sia più forte di un giocatore umano, ma che abbia a disposizione lo stesso livello di informazioni.

Blizzard e DeepMind intendono rilasciare un ambiente di test entro il primo quadrimestre del nuovo anno, un ambiente che sarà aperto a tutti i ricercatori di AI che vorranno contribuire alla causa. La parte grafica sarà semplificata per essere facilmente assimilabile dai sistemi di machine learning. Blizzard e DeepMind sono sicure che i tempi in cui una AI possa battere un vero campione di StarCraft II sono ancora lontani, anche se c'è da dire che la vittoria di AlphaGo è arrivata con netto anticipo rispetto a quanto predetto.

7 novembre 2016

Fonte: theverge.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c'è da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail