Nuovi dettagli sul gameplay di Dark Souls 3

Gli sviluppatori di From Software hanno rivelato nuovi dettagli su Dark Souls 3

La software house ha spiegato che il titolo rappresenterà un ritorno al passato e che la velocità sarà rallentata rispetto a quanto visto nel corso del recente Network Test
Gli sviluppatori di From Software hanno rivelato nuovi dettagli su Dark Souls 3 FASTWEB S.p.A.

Nel corso di un evento svoltosi a Fukuoka in Giappone, gli sviluppatori di From Software hanno risposto alle domande degli utenti impegnati a provare l'ultimo capitolo della serie Dark Souls. La software house ha spiegato che il titolo rappresenterà un ritorno al passato con meccaniche simili a quelle già osservate in Demons Souls, e che la velocità sarà rallentata rispetto a quanto visto nel corso del recente Network Test. Ecco alcune delle meccaniche di gioco che verranno introdotte:

  • Soddisfacendo certe condizioni sarà possibile riassegnare i punti delle statistiche, ma la personalizzazione del personaggio potrà essere effettuata solo una volta.
  • Sarà possibile teletrasportarsi tra i falò, ovviamente solo dopo averli trovati.
  • Il sistema per giocare in cooperativa sarà simile a quello visto in Bloodborne e l'unico vincolo da rispettare sarà determinato dai livelli dei personaggi.
  • Ci saranno sei slot per le armi (tre per ogni mano). L'uso della magia sarà regolato da una barra a punti.
  • I nemici compariranno sulla mappa infinite volte, al contrario di quanto visto in Dark Souls 2.
  • Dark Souls 3 debutterà in Europa il 12 aprile 2016 su PlayStation 4, Xbox One e Pc.


Fonte: reddit.com

Apple ha rifiutato di pubblicare The Binding of Isaac: Rebirth

Apple ha rifiutato di pubblicare la versione per dispositivi iOS di The Binding of Isaac: Rebirth. Il motivo? Nel gioco sono presenti scene di violenza contro i bambini. Tyrone Rodriguez, sviluppatore del gioco assieme al designer Edmund McMillen, ha commentato la notizia con un tweet di estremo disappunto "C'mon, wtf... Apple". Tuttavia le motivazioni fornite da Cupertino sono piuttosto chiare: "La tua app contiene contenuti o caratteristiche che rappresentano violenza o abusi nei confronti di bambini, non ammessi sull'App Store". L'acclamato dungeon crawler The Binding of Isaac racconta infatti le vicende di un bambino che cerca di evitare di essere ucciso da sua madre, ormai impazzita a causa di una voce demoniaca.

Fonte: polygon.com

Tom Clancy's The Division, la versione Pc sarà simile a quelle console

In una recente intervista concessa al canale YouTube Team Epiphany, gli sviluppatori di Tom Clancy's The Division hanno dichiarato di aver preferito limitare l'edizione Pc del gioco per non allontanarsi troppo dai risultati ottenuti su console. Ecco le loro parole: "Una delle cose buone dello sviluppo di The Division è che abbiamo sempre considerato il Pc come una piattaforma a parte. Dobbiamo rimanere al passo con le console; infatti non sarebbe giusto spingere una versione molto più delle altre. In ogni caso è stato un bene aver scelto di creare una versione dedicata esclusivamente ai Pc". Tom Clancy's The Division debutterà l'8 marzo 2016 in contemporanea su PlayStation 4, Xbox One e Pc.

Fonte: gamespot.com

8 febbraio 2016

 

Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail