Fastweb

Far Cry 4, trucchi e consigli

death stranding Videogames #death stranding #videogame Death Stranding, trucchi e consigli Death Stranding è il nuovo videogame di Hideo Kojima. Ecco alcuni trucchi e consigli per affrontare al meglio le missioni del videogioco
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Far Cry 4, trucchi e consigli FASTWEB S.p.A.
Far Cry 4
Videogames
Avanzare nelle selvagge terre del Kyrat non è semplice. Seguendo alcuni consigli, però, si riuscirà a sopravvivere più a lungo ed avanzare un po' più speditamente

Girare nella regione del Kyrat senza avere a disposizione delle indicazioni o la benché minima idea di quello cui si potrebbe andare incontro è, in alcuni casi, letale. La natura rigogliosa e lussureggiante dello stato himalayano, infatti, riserva sempre molte sorprese e non sempre sono buone: da un arbusto o dal fitto della boscaglia potrebbe sempre spuntare qualche animale con un po' di appetito, mentre dal cielo potrebbe scendere in picchiata un'aquila pronta a banchettare con il proprio braccio.

Quello che serve, dunque, è una guida che, tra trucchi e consigli, aiuti a muovere i primi passi nel mondo di Far Cry 4.

I trucchi per sopravvivere nelle prime fasi di gioco

  • Le torri radio. Il Kyrat, come detto, è disperso tra le montagne dell'Himalaya, cosa che rende il viaggio di Ajay Ghale particolarmente difficoltoso. Il terreno è, spesso e volentieri, accidentato e spostarsi tra due villaggi è un'impresa non da poco. Per avere un'idea migliore sulla conformazione del terreno e dei vari sentieri che si dipanano nel fitto della boscaglia, si può dare l'assalto a una delle torrette radio sparse qui e lì nel territorio controllato da Pagan Min e avere una panoramica dall'alto. Non solo: conquistare una torretta radio porterà dei vantaggi nel medio e lungo periodo davvero preziosi: innanzitutto, si renderanno più difficili le comunicazioni tra i vari gruppi armati sotto il controllo di Pagan Min e, in seconda battuta, si riuscirà a dipanare un po' della nebbia che copre la mappa del Kyrat in dotazione ad Ajay

 

Torre radio

 

  • Salvataggi frequenti. Muovere i primi passi nel Kyrat sarà un'impresa tutt'altro che semplice: le insidie sono sempre dietro l'angolo o nascoste in qualche arbusto e la morte in modo del tutto inatteso. Per non perdere tutti i progressi fatti ed esser costretti a ricominciare dall'inizio, è consigliabile salvare con una certa frequenza. In questo modo si è sicuri di non sprecare tutto il lavoro fatto, anche se dovesse accadere l'irreparabile

 

Vendere tutto ciò che non è necessario

 

  • Vendere tutto ciò che non è utile. Nonostante quelli che possono essere i nostri desideri, Ajay non potrà portare in giro con sé tutti gli oggetti che trova lungo il suo percorso. Anzi, nelle primissime fasi di gioco, il protagonista di Far Cry 4 potrà trasportare ben poco con sé. Per questo si devono vendere gli oggetti inutili non appena se ne ha l'occasione: si riesce a guadagnare del denaro in maniera quasi istantanea e si libera spazio nella propria sacca per trasportare oggetti e armi più utili

 

Mercante di strada

 

  • Amici. Di tanto in tanto, mentre si cammina lungo le strade del Kyrat, ci si imbatterà in commercianti pronti a contrattare un po' su tutto: dagli oggetti che portiamo nella nostra sacca a nuove armi o munizioni. In alcuni casi gli incontri possono rivelarsi salvifici: come appena visto, lo spazio a disposizione per trasportare oggetti non è illimitato e riuscirsi a sbarazzare, in un solo colpo, di tutte le cianfrusaglie che si hanno dietro e acquistare nuove armi permetterà di avanzare più facilmente all'interno del Kyrat

 

Mai stuzzicare troppo gli animali nel Kyrat

 

  • Usare la testa. Se si escludono i guerriglieri di Pagan Min, gli animali carnivori rappresentano la più grande minaccia all'incolumità di Ajay Ghale. Prima di stuzzicarli, prima di invadere il loro territorio o prima di entrare in contatto con loro sarà bene pensarci su e valutare se e valga realmente la pena. Al contrario, bisognerà saper sfruttare la suscettibilità degli animali nel caso in cui ci siano dei nemici nelle vicinanze: potrebbe essere una buona occasione per liberarsi di qualche guardia senza colpo ferire

 

Appena è possibile, però, è meglio eliminarli

 

  • Vendere cara la pelle. Gli animali che abitano le foreste del Kyrat non vanno ammazzati solamente perché rappresentano una minaccia mortale per l'esistenza di Ajay. Una volta uccisi, infatti, possono essere utilizzati in moltissimi altri modi: la pelliccia, ad esempio, può essere utilizzata per modificare e allargare le sacche e poter trasportare più oggetti ed armi. La carne, invece, sarà un'ottima esca per attirare animali carnivori affamati e creare un diversivo – gettare scompiglio, in pratica – ogni qual volta si dovrà bypassare una situazione difficile

 

La mappa

 

  • Occhio alla mappa. La cartina che Ajay porta sempre con sé è una preziosissima fonte di informazioni di ogni tipo. Vale la pena, mentre si sta giocando, prendersi delle brevissime pause per consultare la mappa e verificare che il sentiero che si sta seguendo porti effettivamente dove si voleva arrivare, che non esistano strade più brevi o mezzi motorizzati lungo la strada che permettano di fare più in fretta

 

Scegliere la strada

 

  • Attenzione a dove si mettono i piedi. Quando ci si troverà a spostarsi a piedi all'interno della sterminata mappa di Far Cry 4 si dovrà compiere una scelta molto precisa. Se si dovesse camminare troppo in mezzo alla strada, si rischierebbe di essere avvistati da una delle tante pattuglie disseminate nel Kyrat e fare una brutta fine. Se, invece, ci si dovesse addentrare troppo nella boscaglia si rischierebbe di incontrare qualche animale selvatico e fare comunque una brutta fine. Insomma, si deve esser pronti a mutare in corsa la propria strategia e il proprio percorso e aggirare tutti i pericoli. Discorso completamente differente se si ha la possibilità di scarrozzare nel Kyrat a bordo di un'automobile: si potrà procedere molto più velocemente e senza paura dei posti di blocco

 

Viaggio in barca

 

  • Meglio una barca. Ajay Ghale è un ottimo nuotatore. Questo, però, non implica necessariamente che dovrà passare gran parte in acqua. Anzi, è consigliabile esattamente il contrario: non appena si avrà l'occasione di saltare a bordo di una barca si dovrà farlo. È probabile, infatti, che qualche metro sotto di noi nuoti un coccodrillo alla ricerca di uno spuntino appetitoso

 

Occhio alle aquile

 

  • Occhio di... falco. Un po' a sorpresa, le aquile sono tra gli animali più feroci e aggressivi di Far Cry 4. Se ne avranno l'occasione attaccheranno e ammazzeranno il povero Ajay senza colpo ferire. Un ottimo consiglio, se si vuole sopravvivere e avanzare il più possibile, è quello di aguzzare la vista... a mo' di falco, e tentare di ammazzare l'aquila prima che ci raggiunga: solo in questo modo si riuscirà ad avere salva la pelle

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #far cry 4 #trucchi #consigli #videogames

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.