Fastweb

Come si gioca a Devil May Cry 5

rage 2 Videogames #rage 2 #recensione Rage 2, recensione e gameplay Leggi la recensione di Rage 2 per scoprire tutte le novitÓ introdotto da id Software e Avalanche Studios
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Come si gioca a Devil May Cry 5 FASTWEB S.p.A.
devil may cry 5
Videogames
Devil May Cry 5 torna sugli scaffali con un nuovo capitolo innovativo ma che non taglia i legami con il passato. Ecco la nostra recensione del videogame

Dante e Nero sono due tra i personaggi più iconici del mondo dei videogiochi. Il loro andamento scanzonato, le loro facce riconoscibilissime e soprattutto una forza fisica che li rende praticamente invincibili. Nati dalla mente geniale di Kamiya e cresciuti sotto le mani di Hideaki Itsuno, Dante e Nero hanno permesso a Devil May Cry di diventare una delle serie più amate dagli utenti. Ma come spesso accade con le serie videoludiche, basta ben poco per rovinare il "giocattolo". Un quarto capitolo al di sotto delle aspettative e i problemi che hanno bloccato per alcuni anni Capcom hanno fatto dimenticare a molti giocatori l'importanza di un gioco come Devil May Cry in un panorama videoludico sempre più piatto e dove le novità si possono contare sulle dita di una mano.

devil may cry 5

A oltre dieci anni dall'uscita di Devil May Cry 4 arriva sugli scaffali Devil May Cry 5, un titolo molto atteso e che come annunciato dallo stesso Hideaki Itsuno farà tornare la serie agli antichi splendori. E dopo aver provato a fondo Devil May Cry 5, conclusi tutti i venti capitoli, sbloccato il livello di difficoltà "Figlio di Sparda", possiamo affermare senza paura di essere smentiti che con DMC 5 Capcom ha fatto centro. La software house giapponese è stata abile nel recuperare l'anima del videogame introducendo delle novità nel gameplay che hanno innalzato la qualità del titolo. Novità che potrebbero non piacere ai puristi di Devil May Cry, ma che erano necessarie. Una delle novità più interessanti riguarda i protagonisti che troveremo nel videogame. Oltre a Dante e Nero, faremo la conoscenza di V e di Nico, un'aiutante piuttosto particolare che verrà in nostro soccorso nei momenti più opportuni.

Le recensioni di Devil May Cry 5 sottolineano il grande lavoro fatto da Capcom per far tornare agli antichi splendori il titolo. Merito del ritrovato entusiasmo da parte di Capcom, che dopo aver realizzato con grande cura Resident Evil e Monster World: Hunter, lancia un DMC 5 che si candida a essere una delle sorprese dell'anno. Devil May Cry 5 si difende anche sotto il punto di vista della grafica, con il motore grafico Resident Evil Engine che mostra tutto il potenziale a soli due anni dal debutto. Per saperne di più, non vi resta che leggere la nostra recensione di Devil May Cry 5.

L'albero del Male

devil may cry 5 recensione

Uno dei punti deboli di Devil May Cry è sempre stata la trama della storia. Di certo non è il punto su cui Capcom punta di più, ma in alcuni capitoli è sembrata essere molto debole. In Devil May Cry 5 la software house giapponese è riuscita a fare un deciso passo in avanti. La storia si fonda su basi più solide e mostra anche uno sviluppo non senza alcuni colpi di scena. DMC 5 è ambientato nella città di Red Grave City dove un albero demoniaco ha fissato le sue radici e si ciba di sangue umano. E qui entrano in scena i protagonisti del titolo: Dante, Nero, V e Nico. Ma non mancano le comparsate di personaggi storici della serie come Trish e Lady. In tutti e venti le missioni si trovano delle citazioni e dei rimandi ai capitoli precedenti della serie, un escamotage che ha fatto felici i fan di Devil May Cry.

Il gameplay di Devil May Cry 5

gameplay devil may cry 5

La riuscita o meno di Devil May Cry si è sempre basata sul gameplay. E su questo aspetto si sono concentrati gli sforzi di Capcom. Il gameplay di Devil May Cry 5 parte dalle solide basi del capitolo precedente e va a migliorare tutte le piccole imperfezioni segnalate con gli anni dai fan. Il sistema di combattimento è il fulcro del gioco e la sua parte più divertente.

Sia Dante sia Nero possono far affidamento a un nuovo set di mosse che vanno a migliorare la giocabilità e rendono gli scontri ancora più spettacolari. Tra colpi di pistola, calci volanti, prese in aria e colpi sparati da lontano, per i giocatori è un piacere riuscire a imparare tutte le mosse del videogame. Più si va avanti nel gioco più aumentano le combinazioni possibili, grazie anche alle nuove armi presenti nell'arsenale dei protagonisti. I primi minuti di gioco potranno mettere in difficoltà anche il giocatore più esperto, ma basta veramente poco per prendere dimestichezza con il gameplay di Devil May Cry 5. Inoltre, è presente anche una modalità di allenamento chiamata Il Vuoto che permette di esercitarsi al meglio.

Per sbloccare le abilità è necessario acquistarle all'interno dello shop. Ma le gemme rosse (la valuta del gioco) necessario per l'acquisto delle abilità si conquistano facilmente sul campo di battaglia.

Come cambiano i protagonisti in Devil May Cry 5

Capcom ha lavorato duramente per differenziare tutti i protagonisti di DMC 5. Dante resta il personaggio più interessante, quello che regala maggiori soddisfazioni al giocatore e che mostra anche la maggiore flessibilità nei combattimenti. Grazie alle proprie abilità si adatta a tutte le tipologie di scontri e ha un set di mosse superiore rispetto a Nero e V. Quest'ultimo è la vera novità di Devil May Cry 5. Un personaggio che non rispecchia i canoni della serie e che introduce nel gioco delle novità nel gameplay piuttosto interessanti. V non combatte corpo a corpo con i nemici, ma utilizza degli alter ego. Più precisamente tre demoni che controlla a distanza. Griffon è un demone uccello, molto veloce e in grado di sferrare attacchi abbastanza potenti. Shadow, invece, è una pantera e il vero fulcro delle mosse d'attacco. Infine, troviamo Nightmare, un enorme demone che si muove molto lentamente ma in grado di sferrare dei raggi laser potentissimi. Nightmare, però, può essere evocate solamente quando il Devil Trigger, una barra energetica, è completamente piena.

dante devil may cry 5

Anche Nero ha subito un restyling piuttosto profondo. Non ha più il braccio demoniaco presente in Devil May Cry 4, ma è potato di protesi robotiche chiamate Devil Breaker. Le protesi robotiche si rompono con estrema facilità e in ogni missione possiamo portarne solamente un numero limitato. Inoltre, ogni protesi robotica ha una caratteristica speciale diversa che va ad aumentare la nostra forza in attacco o in difesa. Purtroppo, non possiamo scegliere quale Devil breaker montare, ma la scelta è casuale.

La profondità di Devil May Cry 5

In totale le missioni che andremo ad affrontare sono una ventina, tra quelle principali e le secondarie. Purtroppo manca una modalità online vera e propria che vada a espandere i contenuti del titolo una volta finita la storia principale. L'unica espansione riguarda il livello di difficoltà "Figlio di Sparda" che viene sbloccato quando si termina per la prima volta il gioco. Con il livello di difficoltà massimo i combattimenti diventano più complicati da vincere, ma basta veramente poco per adattare il proprio stile di gioco e arrivare alla conclusione senza troppi patemi.

Uno dei difetti di Devil May Cry 5 è la poca cura avuta da Capcom nello strutturare la seconda parte del videogame. Quando si entra all'interno dell'albero demoniaco le missioni diventano tutte piuttosto simili e molto ripetitive tra di loro. Se la software house giapponese avesse tenuto la stessa cura per tutto il videogame DMC 5 sarebbe stato un gioco veramente unico.

Il comparto grafico di Devil May Cry 5

Uno degli obiettivi raggiunti da Devil May Cry 5 è di aver fatto scoprire al mondo le potenziale di RE Engine, il motore grafico messo in piedi da Capcom durante lo sviluppo dell'ultimo capitolo di Resident Evil e che in appena due anni ha dato risultati veramente straordinari. Ciò che più sorprende del videogame è l'impatto visivo che trasmette. I volti dei protagonisti sono perfetti, le cut-scene fanno invidia a quelle presenti nei film, le texture sono di altissimo livello. Capcom è riuscita in poco tempo a utilizzare al meglio RE Engine e il risultato nei prossimi anni non potrà che essere ancora migliore.

C'è poco altro da dire su Devil May Cry 5. Il gioco ha superato a pieni voti i test della critica e ora non resta ai giocatori esprimere il loro giudizio.

 

16 marzo 2019

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #devil may cry 5 #recensione #gameplay

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.