Fastweb

Come si gioca a Darksiders 3

nba 2k20 Videogames #nba 2k20 #nba NBA 2K20, recensione e gameplay NBA 2K20 torna sugli scaffali con alcune novità nei contenuti e con un gameplay migliorato grazie a nuove animazioni che rendono più fluido il gioco. Leggi la nostra recensione
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Come si gioca a Darksiders 3 FASTWEB S.p.A.
recensione dark siders 3
Videogames
Tornano i cavalieri di Darksiders nell'ultimo episodio della trilogia. Ecco la nostra recensione di Darksiders 3, realizzato dai ragazzi di Gunfire Games

Quando le attese su un videogame sono molto alte, è facile rimanere scottati. Fallout 76 ne sa qualcosa: grande attesa prima dell'uscita, grande delusione dopo le prime ore di gioco, tanto che gli sviluppatori sono stati costretti a rilasciare presto una patch di oltre 45GB per sistemare i tanti problemi del gioco. Storia completamente differente quella di Darksiders 3, ultimo capitolo di una delle serie meno fortunate degli ultimi anni. Il videogame ha sempre ricevuto recensioni piuttosto positive, ma il mercato non ha mai accolto favorevolmente il videogame, tanto da costringere il gruppo di lavoro a concentrarsi su altri progetti. Ora Darksiders torna con il terzo e ultimo capitolo che mette la parola "punto" a una serie molto amata da una nicchia ristretta di videogame.

 

 

Rispetto ai due capitoli precedenti, i cambiamenti non sono molti. Il gruppo di sviluppatori è sempre lo stesso, solo che ha cambiato nome. Se i primi due episodi sono stati prodotti da Vigil Games, Darksiders 3 è stato affidato a Gunfire Games: cambia il nome, ma la sostanza resta la stessa. Rispetto al passato, però, il numero di persone che hanno lavorato al progetto è notevolmente inferiore, così come i soldi a disposizione. E lo si nota immediatamente: il comparto grafico non è eccelso e qualche bug qua e là complica la vita dei gamer. Ma ci troviamo di fronte comunque a un buon videogame, realizzato da persone che conosco molto bene il loro mestiere e che hanno dedicato anima e corpo a un progetto che fin dall'inizio mostrava grosse criticità. In molti pensavano che Darksiders 3 non fosse allo stesso livello dei capitoli precedenti, ma dovranno ricredersi: il videogame, sebbene con alcuni limiti strutturali, è molto piacevole e offrirà ai gamer una ventina di ore di pure divertimento.

 

 

Le recensioni su Darksiders 3 premiano sicuramente il buon lavoro fatto dai ragazzi di Gunfire Games, ma evidenziano anche i difetti del titolo. I voti sono tutti sopra la sufficienza, ma per arrivare all'eccellenza sarebbe stato necessario fare un po' di più. La mancanza di fondi e di figure che sono state fondamentali per realizzare i primi due capitoli della serie si nota e impoverisce il videogame. Se volete sapere di più sulla storia e sul gameplay non vi resta che leggere la nostra recensione di Darksiders 3.

Furia la maga

Il videogame è un mash-up di diversi generi e segue con grande fedeltà quanto già visto in passato. Darksiders 3 è una fusione tra il meglio visto in Zelda (in piccole dosi), Prince of Persia 3D e negli action hack 'n' slash. Un videogame con molte anime, ma che riesce ad avere una personalità unica e che spicca nel variegato mondo dei videogame.   

 

 

In Darksiders 3 impersoneremo Furia, una cavaliera con l'arte della magia che ci porterà a vivere una sorta di prequel della serie, in una storia che si va a incastonare all'interno del primo capitolo di Darksiders. Il gioco in totale ha una durata di circa 15-20 ore e offre una storia pregevole, ma senza acuti. La sceneggiatura in alcuni punti risulta piuttosto debole, un difetto che in molti hanno notato e che va a inficiare il giudizio finale.  

Furia è un personaggio molto particolare: debole all'inizio, diventa con il passare del tempo il cavaliere più temibile grazie ai potenziamenti delle proprie abilità. Proprio l'evoluzione del personaggio principale è uno degli aspetti più interessanti di Darksiders 3 e su cui gli sviluppatori si sono concentrati maggiormente.

Il gameplay di Darksiders 3

Il gameplay del videogame si basa quasi esclusivamente sul potenziamento di Furia: si inizia avendo a disposizione solamente la frusta e qualche combinazione di colpi molto semplice e si arriva alla fine ad avere un armamentario vario capace di influenzare positivamente il gameplay. Per ottenere questi potenziamenti ci si deve rivolgere a Vulgrim, demone già presente nei capitoli precedenti e che molti di voi ricorderanno bene. Grazie al demone sarà possibile migliorare una delle tre abilità presenti nell'albero: si potrà diventare più bravi a schivare gli attacchi dei nemici per poi andare al contrattacco, oppure aumentare la potenza della Barra della Collera, un potenziamento a tempo che aumenta sensibilmente le capacità di Furia.

L'altro aspetto interessante del gameplay è il nuovo sistema dei combattimenti che rende Darksiders 3 molto più compliato rispetto agli episodi precedenti. I nemici sono controllati da un'intelligenza artificiale che li rende imprevedibili e capaci di sferrare un attacco in ogni momento. Per questo motivo, prima di partire a testa bassa ad attaccare gli avversari, è necessario preparare una strategia e capire quanti sono i nemici intorno a noi.  

La bellezza di scoprire paesaggi differenti

Una delle peculiarità di Darksiders 3 è la grande cura avuta dagli sviluppatori nella realizzazione delle mappe di gioco e degli enigmi che il gamer incontrerà lungo il suo percorso. Non si tratta di puzzle impossibili da risolvere, ma che comunque offrono un livello di sfida abbastanza elevato. Ogni singolo elemento presente nella mappa di gioco è ben curato e posizionato nel giusto posto.

Ogni mappa di gioco che incontreremo lungo il percorso è differente dalle altre, segno che i ragazzi di Gunfire Games hanno voluto offrire un'esperienza di gioco che cambia con il passare del tempo.

Comparto tecnico Darksiders 3

 

 

Il videogame non impressiona per comparto grafico e audio, ma il risultato finale non è da disprezzare. Non è certo ai livelli di Red Redemption 2 o di God of War, ma riesce comunque a risultare accettabile. Alcuni bug ne minano la giocabilità e la speranza è che vengano risolti al più presto. Apprezzabile lo sforzo di doppiare tutti i dialoghi in italiano.

Conclusioni finali

Darksiders 3 è un gioco che non eccelle in nessuna categoria, ma che alla fine risulta essere piacevole. Accompagna il giocatore per circa una quindicina di ore in una storia a tratta ripetitiva, ma con spunti abbastanza interessanti. Buono il comparto grafico, così come quello audio. Con tutte le difficoltà che hanno dovuto affrontare i ragazzi di Gunfire Games, il risultato finale è più che accettabile. Darksiders 3 va a concludere una trilogia che ha fatto felici molti gamer.

 

1 dicembre 2018

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #darksiders 3 #videogame #recensione #gameplay

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.