uncharted 4

Come si gioca a Uncharted 4

Ultimo capitolo della serie dedicata a Nathan Drake, Uncharted 4 porta il giocatore a riscoprire le origini dell'esploratore
Come si gioca a Uncharted 4 FASTWEB S.p.A.

Non è facile dimostrare di essere tra i migliori quando tutti ti aspettano al varco: anche il minimo errore o ritardo po' costare caro. E Uncharted 4: Fine di un ladro di ritardi ne ha accumulati abbastanza: la tabella di marcia prevedeva il lancio ufficiale nel 2015, successivamente è stata spostata al 18 marzo 2016 e ancora al 26 aprile. Alla fine Sony ha scelto il 10 maggio 2016 come data ufficiale per il rilascio di Uncharted 4: Fine di un ladro, l'ultimo capitolo della serie che ha visto come protagonista Nathan Drake e che ha fatto appassionare milioni di gamer alle vicende dell'esploratore.

 

 

L'ultimo sforzo dei Naughty Boys, il gruppo che ha dato vita a Nathan Drake, non ha fatto rimpiangere l'anno di attesa: Uncharted 4 è il miglior capitolo della serie finora pubblicato e tra i migliori videogame per PlayStation 4 mai lanciati sul mercato. A pochi mesi dalla presentazione della nuova console Sony (nome in codice PlayStation Neo), la PlayStation 4 dà il meglio di sé sottolineando ancora una volta che non è importante la potenza dell'hardware ma come lo utilizzi. E le premesse per questo ultimo capitolo che metterà la parola fine sulla vita di Nathan Drake non erano delle migliori: il duo storico che fin dall'inizio aveva lavorato al videogame, Amy Hennig, sceneggiatore e direttore creativo, e Justin Richmond (game director di Uncharted 3, a inizio 2014 ha annunciato la propria decisione di abbandonare il progetto. Dopo lo smarrimento iniziale la software house ha lavorato al meglio per cercare due sostituti che potessero ricoprire il ruolo e la scelta è caduta su Bruce Straley e Neil Druckmann, già autori di The Last of Us. La coppia ha portato all'interno di Uncharted 4 le proprie idee e la propria filosofia di gioco, rimanendo però fedeli al gameplay della serie.

 

 

Sarà un viaggio alla scoperta dell'intimità di Nathan Drake, quello che il giocatore dovrà affrontare in Uncharted 4: Fine di un Ladro. Un'esperienza che lo porterà a capire l'importanza della famiglia, viaggiando insieme al fratello Sam alla ricerca dell'ultimo tesoro. Il giocatore tra flash back e missioni consocerà un po' di più dell'infanzia di Nathan Drake, corredando il tutto con sparatorie, enigmi e pedinamenti, nella normale tradizione di Uncharted. Nonostante i cambiamenti alla guida del videogame, il gameplay non ha subito grandi scossoni, riscuotendo il successo e il placet della critica. Le recensioni hanno messo in evidenza il grande lavoro svolto da Naughty Boys nello sviluppare nel modo migliore possibile l'uscita dal mondo dei videogiochi di Nathan Drake. Ecco come si gioca a Uncharted 4: Fine di un ladro.

Alla ricerca del tesoro sperduto

 

 

Un ultimo viaggio, l'ultima esperienza prima di appendere le "scarpe al chiodo" e godersi la propria famiglia. Uncharted 4: Fine di un ladro è l'ultima missione di Nathan Drake, l'esploratore che in soli nove anni è riuscito a scalzare dal trono degli action game la saga di Tomb Raider. Uncharted 4 è un action game in terza persona che porterà il giocatore a esplorare luoghi magnifici della terra andando alla ricerca del tesoro perduto dei pirati. Uncharted 4: Fine di un ladro approfondirà il rapporto tra Nathan e suo fratello Sam che lo accompagnerà seguendo le tracce lasciate da Henry Avery, pirata con un tesoro nascosto in una terra sconosciuta. Nathan viaggerà in tutto il mondo alla ricerca di indizi e tesori che lo indirizzeranno sulla giusta strada. E non mancheranno i compagni di sempre da Victor Sullivan fino a Elena Fisher, fidanzata e poi mogli di Nathan.

Impianto solido

 

 

Tutto cambia perché nulla cambi. Se sul lato manageriale Uncharted ha subito scossoni importanti, il gameplay del nuovo capitolo non sembra averne risentito, anzi. I due nuovi supervisori dello sviluppo non hanno portato modifiche importanti sotto il profilo della giocabilità: d'altronde è difficile rivoluzionare un videogame quando ha venduto oltre venti milioni di copie in tutto il mondo. E quindi anche Uncharted 4 si basa su sparatorie ben costruite, azioni al limite dell'impossibile e pedinamenti per capire il movimento dei nemici e anticiparne le mosse.

Gli scontri armati sono una delle poche cose che ha subito alcune modifiche: la pesantezza dei colpi è stata resa anche più realistica (grazie al grande lavoro effettuato sul motore grafico, vero "uomo" in più per fare la differenza) e le entrate a sorpresa porteranno scompiglio tra le file dei nemici. Se le sparatorie sono importanti, lo stesso si può dire della fase stealth del videogame: seguire il movimento dei nemici per carpirne i segreti e colpirli quando meno se lo aspettano. Inoltre, in Uncharted 4: Fine di un ladro è stata aggiunta la possibilità di marcare gli avversari e di seguirne le mosse anche a distanza: una funzione già vista in Metal Gear Solid V: The Phantom Pain e in Far Cry.

Novità

 

 

L'altra novità importante sul profilo dell'economia del gioco è l'introduzione di un chiodo e di una fune nell'armamentario di Nathan Drake: utili non solo per le arrampicate e per le discese dai burroni, ma anche per gli attacchi.

Rispetto ai capitoli precedenti, i ragazzi di Naughty Boys hanno potuto sfruttare appieno la potenza della PlayStation 4 (Uncharted 4 è un'esclusiva della console Sony) sviluppando un videogame completo sotto tutti i punti di vista: mappe e ambientazioni molto più vaste e con decine di modi diversi per affrontare le varie missioni e capitoli, un maggior dinamismo da parte dei personaggi sia nei dialoghi sia negli scontri corpo a corpo e puzzle che permettono di spezzare il ritmo frenetico delle sfide.

Livelli crescenti di difficoltà

 

 

Nonostante l'intelligenza artificiale dei nemici non sia paragonabile alla qualità di Uncharted 4: Fine di un ladro, i diversi livelli di difficoltà regalano sensazioni diverse: più la si aumenta più sarà difficile trovare soluzioni scontate e vittorie semplici. Il livello del gameplay aumenta con il salire delle difficoltà: giocando a livello Devastante la precisione dei nemici sarà chirurgica: le granate esploderanno a pochissima distanza dal protagonista e ogni volta sarà veramente difficile trovare dei ripari e delle vie di fuga.

Come si costruisce un capolavoro

 

 

Per chi possiede una PlayStation 4 è impossibile non acquistare Uncharted 4 e i motivi possono essere i più svariati: grafica mozzafiato, gameplay eccezionale, storia accattivante e una sceneggiatura che nulla ha a che invidiare con le produzioni cinematografiche, anzi è l'intera struttura del videogame che nulla ha da invidiare a Hollywood. Un vero kolossal che solo le produzioni statunitensi potrebbero eguagliare: se agli Oscar ci fosse una sezione dedicata ai videogame, Uncharted 4: Fine di un ladro si candiderebbe fin da ora alla palma di miglior videogame dell'anno e forse miglior videogame mai prodotto per PlayStation 4.

La cura dei particolari

 

 

La bellezza di un videogame non la si vede nelle grandi cose, ma nella cura dei dettagli e anche qui i ragazzi di Naughty Boy hanno fatto un lavoro che va ben oltre il semplice compitino settimanale. L'introspezione dei personaggi, i dialoghi, il viaggio interiore di Nathan Drake, le emozioni suscitate dai panorami: il videogioco che diventa un film lungo quindici ore (la durata media di Uncharted 4).

Sia la parte grafica sia quella sonora sono di un prodotto di primo livello: la qualità delle immagini e delle azioni è curata fin nei minimi particolari (in Madagascar le tracce segnate dalla Jeep restano sul terreno) mentre il sonoro è perfettamente sincronizzato con il labiale dei personaggi. Inoltre, per gli amanti della fotografia è possibile scattare delle immagini degli ambienti più caratteristici: schiacciando contemporaneamente i due bottoni del DualShock sarà possibile creare le foto e modificarle applicando dei filtri.

La modalità multiplayer di Uncharted 4

 

 

La serie Uncharted, nonostante la ricchezza dei contenuti nella modalità single player ha sempre regalato grosse soddisfazioni anche nel multiplayer online e Fine di un ladro non è da meno. Gli utenti potranno sfidarsi su otto diverse mappe in tre modalità differenti: Deathmatch a squadre, Controllo e Saccheggio. Se il Deathmatch a squadra è la classica sfida che vede contrapposte due fazioni in lotta, in Controllo il giocatore dovrà conquistare dei punti nevralgici della mappa per aumentare il punteggio accumulato. La modalità Saccheggio, invece, è una sorta di ruba bandiera, con le due solite squadre a fronteggiarsi. Sul lato dei DLC (downloadable content), le mappe aggiuntive che usciranno in estate saranno gratuite, mentre gli aggiornamenti della modalità single player saranno a pagamento.

Recensioni

  • Everyeye.it. Un desiderio fisso, che ti pervade l'anima e che non permette di ragionare: la ricerca del tesoro di Henry Avery ha un valore molto più alto rispetto alle semplici monete d'oro. Per tutti i protagonisti è una sfida personale, che li porterà a riscoprire una parte segreta di loro stessi. Ma i toni scanzonati, tipici di Uncharted, non mancano in questo nuovo capitolo dell'action game. Secondo Francesco Fossetti del portale dedicato ai videogame Everyeye.it, Uncharted 4 è di gran lunga il miglior capitolo della serie, grazie alla sua capacità di arricchire il gameplay con diverse novità, senza rivoluzionare l'intera struttura. Uncharted 4: Fine di un ladro è l'ultima impresa titanica di un gruppo che ha dato vita a una grande serie videoludica che ha segnato la storia dell'entertainment. Per questi motivi, il voto non può essere inferiore a 9.5

 

 

  • Multiplayer.it. All the good things must come to an end. Tutte le cose buone devono avere una fine. Così inizia il commento della recensione di Antonio Fucito del sito web Multiplayer.it: i ragazzi di Naughty hanno scelto il momento migliore per porre fine alle avventure di Nathan Drake, all'apice del successo e al termine di un capitolo della serie che ha portato il livello del gameplay a vette altissime e forse mai raggiunte da nessuno. Tutto è eccezionale, dalla grafica, ai suoni, al gameplay solido, alla cura per i minimi particolari. Le uniche pecche che hanno allontanato, anche se di poco, Uncharted 4 dalla perfezione sono gli spunti narrativi non all'altezza del titolo. E quindi il 9,7 assegnato dalla redazione di Multipalyer.it è veramente a un passo dall'eccellenza assoluta.

 

 

  • IGN.it. La degna fine di una serie che si è saputa evolversi negli anni e a migliorare passo dopo passo. Uncharted 4: Fine di un ladro è solo l'epilogo finale, tra l'altro molto bene fatto, di una serie che sicuramente ha saputo dire la sua, affermando una propria idea di videogioco e non ambiandola nemmeno di fronte all'evolversi del mercato. Uncharted 4 sa essere fluido, dinamico, con un ritmo serrato che ti accompagna fino alla scoperta del tesoro finale. Questo il giudizio di Mattia Ravanelli del portale IGN.it, che assegna al videogame un più che lusinghiero 9.4. Le uniche pecche arrivano dalle poche novità sotto il profilo della storia e del gameplay e su alcune stonature presenti nel doppiaggio italiano

  • Eurogamer.it. Anche l'avventura di Nathan Drake è arrivata al termine, ma come ci ha insegnato The Last of Us la bravura del gruppo di Naughty Boys ha raggiunto livelli altissimi. E non si smentiscono in Uncharted 4: Fine di un ladro, dando una degna conclusione alle avventure dell'esploratore più famoso del mondo videoludico. Nel videogame emerge in maniera evidente la mano dei nuovi produttori, con una profondità dei dialoghi mai raggiunta in precedenza. Uncharted 4 è un videogioco completo, bilanciato sotto tutti i punti di vista e con una longevità più che accettabile. Per questi motivi Filippo Facchetti di Eurogamer.it premia il videogame con un 9 pieno

 

 

  • Gamesradar.com. Secondo il giornalista Leon Hurley del portale sito internazionale Gamesradar.com Uncharted 4: Fine di un ladro è un gioco bellissimo, nonostante le difficoltà iniziali e il non riuscitissimo personaggio di Sam. Il critico assegna al videogame quattro stelle su un massimo di cinque e sottolinea il grande lavoro effettuato dalla software house per migliorare le fasi combattimento. Ma non solo, anche la mappa permette al giocatore di esplorare molte più zone e a scoprire tesori nascosti e panorami mozzafiato.

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail