The witness

Come si gioca a The Witness

Un'isola che ricorda Lost e degli enigmi che metteranno a dura prova la pazienza del gamer. Ecco The Witness, l'ultima creazione di Jonathan Blow
Come si gioca a The Witness FASTWEB S.p.A.

Sette anni possono essere un'enormità, soprattutto quando si parla del mondo videoludico, un settore in continua evoluzione con dei ritmi difficili da sostenere. Ma sette anni possono essere anche il periodo giusto per sviluppare un grande gioco. E nel caso di The Witness, il nuovo lavoro di Jonathan Blow lanciato a fine gennaio 2016, ci si trova nella seconda situazione. Per una volta il videogame ha messo d'accordo la critica specializzata: The Witness è un piccolo (capo)lavoro di ingegneria videoludica, ogni elemento è al posto giusto e al giocatore non rimane che immergersi in un'esperienza che lo porterà a conoscere nuove sfaccettature della propria personalità.

 

 

The Witness si differenzia dalla maggior parte dei titoli presenti sul mercato mondiale fin dal gameplay: il gamer si troverà all'interno di un'isola e avrà la massima libertà di movimento, nessun tutorial (se non una brevissima spiegazione iniziale) e nessuna missione da compiere. L'unico obiettivo è risolvere gli enigmi per "sbloccare" rompicapo sempre più complicati. Ecco come si gioca a The Witness.

Che cosa è The Whitness

A sette dal primo annuncio e dopo essere apparso più e più volte all'interno delle convention dedicate al mondo dei videogiochi, The Witness ha fatto il suo esordio a fine gennaio 2016 negli store online. Disponibile per PC e PS4 (una versione per l'App Store è in fase di sviluppo e sarà rilasciata successivamente) fin da subito ha estasiato i gamers che si sono messi alla prova con i difficili rompicapo sviluppati da Thekla, la software house che ha curato sia lo sviluppo sia la distribuzione del videogame. 

 

 

È complicato far rientrare The Witness all'interno di un genere videoludico: è un puzzle game ambientato in un sistema open world in cui il protagonista ha la massima libertà di movimento e di avventurarsi nei magici paesaggi del gioco. Il giocatore non ha una storia da seguire, nessuna "missione" da compiere, è lasciato solo al suo destino, quello di risolvere gli enigmi per sbloccare l'accesso alla montagna che sovrasta l'isola.

Il gameplay

 

 

Chi è alla ricerca di un gameplay frenetico, di battaglie lunghe e attacchi rapidi ha sbagliato titolo: The Witness fa della calma il suo punto forte. Fin dai primi momenti è chiaro che il gioco non si rivolge a tutti, l'opera creata da Jonathan Blow ha tutte le caratteristiche di un titolo indipendente: The Witness è un videogame sviluppato per una nicchia di appassionati ben specifica e che cerca in tutti i modi di rendere difficile la vita del protagonista. Il giocatore si ritroverà catapultato all'interno di un'isola sperduta e dovrà percorrere un piccolo cunicolo prima di vedere le luci accecanti del sole: ad attenderlo solo un tutorial che spiegherà brevemente il funzionamento dei vari enigmi da risolvere lungo la strada verso la montagna.

 

The witness

 

Ogni parte dell'isola è caratterizzata da un'ambientazione diversa e da alcuni pannelli che sembrano collegare le varie zone: in realtà sono il fulcro principale del gioco. Su ogni pannello è presente un rompicapo: il giocatore dovrà tracciare una strada che colleghi il punto d'inizio a quello finale, facendo attenzione agli ostacoli e ai trabocchetti sviluppati da Thekla. Più si andrà avanti nella "storia" più i puzzle saranno complicati e aggiungeranno nuove sfide al gamer. Il paesaggio intorno ai pannelli svolge un ruolo importantissimo e potrà dare dei suggerimenti per riuscire a risolvere gli enigmi. Il gioco è formato da più di seicento puzzle e assicura, a detta di Jonathan Blow, più di ottanta ore di gioco.

Eleganza e tranquillità

 

 

 

Sebbene i puzzle siano il cuore del videogame, il giocatore può tranquillamente girovagare all'interno dell'isola alla ricerca di nuovi paesaggi e di anfratti nascosti. L'ambientazione è surreale, i colori degli alberi e della natura sono accesi, la pace regna in ogni parte dell'isola. The Witness vuol far riscoprire al giocatore l'essenza della vita e dare una risposta alle mille problematiche del mondo moderno.

La tranquillità del gioco, l'assenza di un qualsiasi sottofondo musicale (se non il fruscio del vento o i passi del protagonista sulla terra battuta) permettono di godere appieno di un'esperienza videoludica differente dalla solita monotonia degli FPS (First Person Shooter).

Recensioni

  • Everyeye.it. Non è un videogame adatto a tutti. Questa è la premessa di Matteo Mangoni, giornalista del portale dedicato ai videogame Everyeye.it e che assegna a The Witness un 8.5, corredato da tanti aggettivi positivi. Nel nuovo titolo sviluppato da Jonathan Blow, il gamer sarà messo a dura prova: ogni singolo rompicapo sarà una sfida da affrontare per crescere sia mentalmente sia fisicamente

 

The Witness, l'ambientazione

 

  • Multiplayer.it. Un'esperienza coinvolgente e appassionante che riesce a trasportare il giocatore in un mondo paradisiaco. The Witness abbina un gameplay basilare legato alla risoluzione di puzzle a un complicato processo mentale che porta il protagonista a scoprire le parti più nascoste del proprio carattere. In definitiva The Whitness merita in pieno il 9 che gli è stato assegnato da Andrea Centini del sito web Multiplayer.it
  • IGN.it. Secondo Fabio Bortolotti della piattaforma IGN.it non c'è bisogno di molte parole per descrivere The Whitness: capolavoro riassume alla perfezione il videogame. Dopo aver dato alla vita Brady, Jonathan Blow ha sviluppato un videogame che torna a far accendere i fari della critica sul mondo delle software house indipendenti, da sempre dimenticate e tenute poco in considerazione. Il sonoro è curato nei minimi particolari e le ambientazioni regalano un'atmosfera incredibile. I rompicapo sono veramente difficili e metteranno a dura prova la pazienza del giocatore

 

The witness

 

  • Spaziogames.it. Uno dei migliori puzzle game presenti sul mercato e che renderà complicata la vita a molti appassionati. Secondo Aligi Comandini del portale Spaziogames.it, saranno in pochi coloro che riusciranno a completare gli oltre seicento enigmi senza dover richiedere l'aiuto di qualche amico o di qualche trucchetto. Il gioco fonde un'art direction eccezionale a degli enigmi geniali e che fanno salire a 9 la valutazione data dal giornalista
  • Gamespot.com. In oltre trenta ore di gioco, Mike Mahardy del sito web Gamespot.com è riuscito a completare solo una parte dei puzzle presenti in The Whitness. Un videogame completo sotto tutti i punti di vista: dall'ambientazione che regala paesaggi paradisiaci a un gameplay avvincente che vedrà impegnato il giocatore a risolvere le quest presenti all'interno dei pannelli. La struttura open world è usata alla perfezione per dare libero sfogo alla creatività del protagonista e per far scoprire al giocatore tutte le zone dell'isola

copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail