Zuckerberg, non lascerò che gli estremisti mettano a tacere Facebook

Zuckerberg, non lascerò che gli estremisti mettano a tacere Facebook

Lo scrive il patron di Facebook in un post sul social in relazione all'attentato al settimanale satirico Charlie Hebdo
Zuckerberg, non lascerò che gli estremisti mettano a tacere Facebook FASTWEB S.p.A.

"Un gruppo di estremisti che cercano di mettere a tacere le voci e le opinioni di tutti gli altri in tutto il mondo. Non lascerò che accada su Facebook. Io sono impegnato a costruire un servizio in cui è possibile parlare liberamente senza timore di violenze". Lo scrive il patron di Facebook, Mark Zuckerberg, in un post sul social network in relazione all'attentato al settimanale satirico Charlie Hebdo.

"I miei pensieri vanno alle vittime, alle loro famiglie, ai cittadini francesi e alle persone che nel mondo scelgono di condividere le proprie opinioni e le proprie idee, anche quando questo richiede coraggio", scrive Zuckerberg.

"Alcuni anni fa un estremista in Pakistan ha cercato di farmi condannare a morte perché Facebook aveva rifiutato di vietare un contenuto su Maometto che lo aveva offeso", racconta Zuckerberg. "Voci diverse, anche se a volte sono offensive, possono rendere il mondo migliore e più interessante. Noi rispettiamo le leggi in ogni nazione, ma non abbiamo mai consentito che un Paese o un gruppo di persone decidesse quello che la gente può condividere nel mondo". 

9 gennaio 2015

La Redazione
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail