Social media marketing

Social media marketing, gli errori da non commettere

Il lavoro del social media manager affascinante e allo stesso tempo complesso. Ecco alcuni degli errori da evitare per non inficiare la propria strategia social
Social media marketing, gli errori da non commettere FASTWEB S.p.A.

Per chi si occupa di social media marketing è sempre diventato più difficile svolgere il proprio lavoro. I clienti sono sempre più esigenti e per i social media manager diventa sempre più arduo accontentarli. Dall’altro lato le aziende pensano che basti qualche post ogni tanto sulle proprie pagine ufficiali per attrarre più fan, sminuendo il grande lavoro di ricerca e analisi che ogni professionista del settore è solito fare. Lavorare sotto pressione può portare inevitabilmente a commettere degli errori e per questo avere ben chiaro in mente quali strategie usare è fondamentale. Una lista con gli errori da non commettere, può sempre essere di aiuto.

Non comprare followers

Alcuni siti online offrono l’opportunità di comprare nuovi followers per incrementare i numeri della pagina. Sicuramente fa un certo effetto vedere un milione di fan su Facebook o centomila followers su Twitter, ma tutto questo è utile? Assolutamente no. Perché tra quel milione di utenti, in pochissimi saranno veramente interessati ad acquistare i prodotti dell’azienda. Quindi meglio avere pochi utenti ma fedeli al marchio, piuttosto che centinaia di fan che non conoscono nemmeno il nome dell’azienda. La qualità dell’audience è molto più importante della quantità.

 

Social Media

 

Produrre contenuti di valore

I social media manager inesperti spesso cercano di creare post con titoli ad effetto o post con immagini di animali per aumentare il numero di mi piace o di preferiti, senza però fornire informazioni sui prodotti dell’azienda. Sicuramente le foto dei gatti o dei cani creano engagement, ma non quello utile a costruire la brand awareness della società. Anche in questo caso è preferibile puntare sulla qualità e non sulla quantità. Inoltre Facebook ha da poco cambiato l’algoritmo di ciò che viene mostrato nella Timeline, riducendo lo spazio per quelle pagine che producono dei contenuti ritenuti vicini allo spam.

Non postare troppo

Avere una pagina attiva, che cerca tramite i post di creare un’interazione con la propria clientela è sicuramente una cosa positiva. Ma è necessario essere cauti e attenti. Ad un utente potrebbe non far piacere vedere sulla propria timeline molti post della vostra azienda, decidendo come ultima ratio di non essere più fan della pagina, andando a perdere un potenziale cliente.

 

Facebook

 

Non usare i social media solamente per pubblicizzare i vostri prodotti

Altro errore, simile al precedente, è quello di riempire le bacheche dei clienti con le promozioni della vostra azienda. Se volete lanciare un nuovo prodotto o sponsorizzare la vendita di un servizio, è meglio produrre un solo post, con dei contenuti con un alto grado di engagement e che creino l’interazione tra gli utenti. Il word of mouth (passaparola in italiano) è più utile di mille post.

Non cancellare i commenti negativi

Molti social media manager cancellano i commenti negativi dalle pagine delle aziende per cui lavorano, credendo così di risolvere il problema. In realtà il problema originario resta ed è probabile che se ne crei un altro: il rischio di perdere un cliente. Affrontare la discussione in modo civile, cercando di trovare una soluzione all’inconveniente può rivelarsi molto più utile. Oltre a far felice il cliente scontento, ci si mostra aperti alle critiche. Per commenti negativi, logicamente, non ci si riferisce alle minacce e ai commenti razzisti, quelli è necessario cancellarli.

 

Social network

 

Non ignorare il ritorno dell’investimento

Ogni marketeer deve avere ben fisso il proprio obiettivo: rendere profittevole l'azienda per cui lavora. Quindi, nonostante i social media siano un canale comunicativo dal basso costo, bisogna tener conto delle ore di lavoro impiegate per studiare e realizzare una strategia efficace. Se dopo un paio di mesi i risultati finanziari non vi danno ragione, è inutile perdere tempo. Cambiate strategia e canale comunicativo.

Troppi account attivi

Essere presenti su tutti i social media non è la strategia migliore. Bisogna focalizzarsi al massimo su uno o due canali comunicativi. Cercare di essere presente ovunque, oltre che difficoltoso, è anche uno spreco di denaro. Difficilmente si è efficaci su tutti i social media.

 

Social media

 

Prima di investire il vostro tempo su un social media, è necessario svolgere una ricerca approfondita sulla vostra clientela e scoprire dove passa il maggior numero di tempo online. Potreste scoprire che Facebook non è il luogo dove sono maggiormente attivi , obbligandovi a rivedere la vostra strategia di social media marketing.

Non condividere lo stesso messaggio su tutte le piattaforme

Facebook è diverso da Twitter, così come Pinterest è diverso da Instagram e LinkedIn è diverso da Tumblr. In sintesi, ogni rete sociale è diversa dalle altre. È necessario avere bene in mente questo concetto per evitare di commettere errori banali. Quando si deve preparare i contenuti per il lancio di un nuovo prodotto, bisogna tenere bene in mente che ogni social media prevede un tipo di linguaggio. È inutile e dannoso postare lo stesso messaggio su ogni piattaforma. Inoltre, un utente potrebbe essere presente più social network e si annoierebbe a leggere sempre la stessa informazione.

 

Twitter

 

Non avere una social media strategy

Fare l’ingresso in un campo di battaglia dove non si conosce il proprio nemico, porta sicuramente alla sconfitta. Lo stesso succede sul terreno dei social media. Per entrare in questo mondo è necessario approntare sia una digital strategy generale sia una specifica per i social media. Fate ricerche, approfondite il vostro target di riferimento e solo quando avete tutto chiaro, fate la vostra entrata trionfale.

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c' da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail