Snapchat lancia Spotlight

Come funziona Snapchat Spotlight

Il social media del fantasmino presenta il nuovo feed in perfetto stile TikTok sovvenzionato da una campagna Kickstarter
Come funziona Snapchat Spotlight FASTWEB S.p.A.

Dopo aver sfidato TikTok con funzionalità riguardanti la musica il mese scorso, Snapchat ha lanciato ufficialmente questa mattina un "luogo" all'interno della sua app in cui gli utenti possono guardare brevi video divertenti in un feed scorrevole verticalmente simile a TikTok. Questa nuova funzionalità, chiamata Spotlight, mostrerà gli sforzi creativi della community, inclusi i video supportati dalla musica, e altri Snap che gli utenti potrebbero trovare interessanti.

Snapchat afferma che i suoi algoritmi funzioneranno per far emergere gli Snap più coinvolgenti da visualizzare a ciascun utente su base personalizzata.

Per fare ciò, classificherà gli Snap nel nuovo feed utilizzando una combinazione di fattori, come quante persone hanno trovato interessante un particolare Snap, quanto tempo hanno trascorso a guardarlo, se è stato preferito o condiviso con gli amici e altro ancora. Gli algoritmi considereranno anche fattori negativi, come ad esempio, se uno spettatore decidesse di saltare la visione rapida dello Snap. Nel tempo, il feed diventerà personalizzato per il singolo utente in base alle proprie interazioni, preferenze e preferiti. Un sistema simile a quello che TikTok utilizza per il suo feed "For You".

Tuttavia, su TikTok, solo gli utenti con profili pubblici possono fare in modo che i loro video colpiscano il feed "For You". Spotlight, invece, può includere Snap di utenti con account sia privati che pubblici. Questi Snap possono essere inviati direttamente a Spotlight o pubblicati su Our Story. La società afferma che gli Snap dagli account privati saranno presenti in modo non attribuito, ovvero nessun nome verrà allegato al contenuto. Non ci sarà nemmeno modo di commentare questi Snap o di inviare un messaggio al creatore, spiega Snapchat.

Gli utenti che hanno più di 18 anni possono scegliere di accedere a profili pubblici per visualizzare i loro nomi, il che consente loro di crearsi un seguito. Ma sebbene questo consenta agli utenti di rispondere in privato e direttamente ai creatori, non ci sono meccanismi di commento pubblico su Spotlight.

È una configurazione diversa, rispetto a TikTok, e offre a Snapchat un modo per evitare il fastidio molto più grande di gestire la moderazione dei commenti.

Il feed Spotlight stesso, tuttavia, è moderato. La società afferma che tutti gli Snap che compaiono nel nuovo feed dovranno aderire alle Linee guida della community di Snapchat, che vietano la diffusione di informazioni false (comprese teorie complottiste), contenuti fuorvianti, incitamento all'odio, contenuti espliciti o profani, bullismo, molestie, violenza e altro contenuti tossici. Gli Snap devono inoltre aderire alle nuove Linee guida Spotlight, Termini di servizio e Termini Spotlight di Snapchat.

Le linee guida Spotlight specificano il tipo di contenuti richiesti da Snapchat, il formato per gli Snap e altre regole. Ad esempio, viene specificato che gli Snap dovranno essere video verticali con audio fino a 60 secondi di lunghezza. Dovranno includere un hashtag #topic e dovrebbero utilizzare gli strumenti creativi di Snapchat come didascalie, suoni, lenti o GIF, se possibile. Gli Snap devono essere appropriati anche per un pubblico dai 13 anni in su.

I sottotitoli sono una nuova funzionalità, progettata per essere utilizzata in Spotlight. Un'altra novità è una modalità di scatto continuo per Snap più lunghi e la possibilità di ritagliare Snap singolari.

Gli Snap possono anche utilizzare solo la musica con licenza dalla libreria Sounds di Snapchat e devono presentare contenuti originali, non contenuti riproposti da qualche altra parte su Internet. Ciò potrebbe limitare gli account che ripubblicano meme di Internet, che tendono ad attirare ampie basi di abbonati su piattaforme rivali, come Instagram e TikTok.

Inoltre, gli snap in Spotlight non scompariranno dalla comparsa nel feed a meno che il creatore non scelga di eliminarli.

Gli utenti avvisati della nuova funzionalità Spotlight potranno decidere di creare gli Snap come al solito, quindi scegliere se inviarli ai loro amici, alla loro Storia, a Snap Map o, da questo momento, a Spotlight. Il feed stesso sarà accessibile tramite una quinta scheda nella navigazione della schermata principale di Snapchat, ed è designato con un'icona di riproduzione.

Per incoraggiare gli utenti a pubblicare su Spotlight, l'azienda distribuirà più di 1 milione di dollari ogni giorno agli utenti Snapchat (dai 16 anni in su) che creano i migliori Snap su Spotlight. Ciò continuerà fino alla fine del 2020. I guadagni saranno determinati dall'algoritmo proprietario di Snapchat che premia gli utenti in base al numero totale di visualizzazioni uniche che uno Snap ottiene al giorno (calcolato utilizzando l'ora del Pacifico), rispetto ad altri sulla piattaforma. La società afferma di aspettarsi che molti utenti guadagnino denaro ogni giorno, ma quelli con il maggior numero di visualizzazioni guadagneranno più di altri. La società monitorerà i feed per evitare le frodi, avverte.

Con gli aspetti delle licenze musicali già risolti, Snapchat sta ora cercando di sfruttare gli oltre 4 miliardi di Snap creati dai suoi utenti ogni giorno per alimentare il nuovo feed Spotlight. Questa mossa rappresenta il più grande tentativo di Snapchat di affrontare TikTok fino ad oggi - e uno che è disposto a dare il via anche ai pagamenti diretti. Ciò probabilmente incoraggerà molta partecipazione tra i giovani utenti di Snapchat, dato che stanno già utilizzando l'app regolarmente. E una volta che pubblicare su Spotlight sarà diventata un'abitudine, Snapchat potrebbe avere un valido concorrente tra le mani, almeno tra i giovani che preferiscono la sua app.

Il suo più grande svantaggio, ovviamente, è che ha lottato per andare oltre la sua normale base di giovani utenti. Qualcosa che TikTok, invece, ha gestito meglio. Il Wall Street Journal, la scorsa settimana, ha sottolineato che gli adolescenti di TikTok spesso seguivano utenti più anziani, e che TikTok aveva attirato anche una folla di mezza età.

Snapchat afferma che Spotlight è disponibile oggi su iOS e Android negli Stati Uniti, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Regno Unito, Irlanda, Norvegia, Svezia, Danimarca, Germania e Francia, con altri paesi in arrivo prossimamente.

Fonte: techcrunch.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail