Ecco Polygree il social che smaschera le bufale

Polygree, la piattaforma per scovare le notizie false

La piattaforma stata rilasciata in versione beta a ottobre 2016. Gli ideatori per pensano di poterla lanciare nella sua forma definitiva entro la fine del 2017
Polygree, la piattaforma per scovare le notizie false FASTWEB S.p.A.

Se da una parte Internet è uno strumento utilissimo che ha migliorato (e non poco) la vita di molti, dall'altra può essere un qualcosa di subdolo e pericoloso. Soprattutto quando si parla di informazione. Perché non sempre tutto quello che vediamo in Rete corrisponde alla realtà. Ecco che per riconoscere le bufale che circolano sul Web è nato Polygree, il social network realizzato dall'omonima startup innovativa nata a Perugia nel febbraio 2016.

L'idea che si nasconde dietro a questo social è molto semplcie: ovvero dare carattere scientifico a ogni tipo di informazione che compare in una pubblicità, in un comunicato stampa, in una dichiarazione o in un sito Internet. Grazie a questo procedimento ogni informazione presente in rete potrà essere qualificata come vera o falsa, anche grazie all'aiuto degli stessi utenti.

Il progetto Polygree è nato nel 2014 per poi diventare spinoff dell'Università degli Studi di Perugia nel marzo 2016 che a fine ottobre ha rilasciato la versione beta della piattaforma accessibile a tutti sul sito polygree.com. All'interno del portale qualsiasi utente potrà segnale un'informazione e chiederne la verifica. Attualmente gli studiosi (nove soci fondatori di cui sei accademici e tre informatici) stanno lavorando perché Polygree "diventi quanto prima il leader nazionale nel settore del rating di attendibilità e certificazione delle informazioni destinate al pubblico". Del resto i suoi fondatori hanno l'ambizione di far diventare questo social network "un punto di riferimento ultimo per la verifica delle informazioni ed è considerato 'cosa superiore' rispetto al 'fact checking' o alle certificazioni dirette, perché noi diamo in maniera unica un voto preciso e utilizziamo un metodo scientifico, oltre al fatto che ogni funzione presente nella piattaforma Polygree è del tutto gratuita".

Nonostante sia ancora in una fase di prova, i ricercatori sperano, entro la fine del 2017, di creare l'app di Polygree sia per Android che per iOS.

28 novembre 2016

La Redazione
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail