Twitter

Twitter, modifiche in vista per gli account verificati e non solo

Nuove spunte per distinguere i profili bot da quelli reali e una diversa gestione dei profili "commemorativi" di account di persone decedute
Twitter, modifiche in vista per gli account verificati e non solo FASTWEB S.p.A.

Dopo un periodo di feedback pubblici, Twitter ha modificato alcuni dei suoi piani per il nuovo processo di verifica, che dovrebbe essere lanciato il prossimo anno. La società ha sospeso le verifiche pubbliche nel 2017 e da allora sembra aver ripensato alcuni aspetti delle informazioni che la piattaforma dovrebbe segnalare ai suoi utenti, spunte blu e altro.

Un grande cambiamento sembra essere infatti dietro l'angolo: Twitter prevede di aggiungere un modo per distinguere i bot e altri account automatici. "Per evitare confuzione", ha scritto la società in un post sul blog. "Nel 2021, abbiamo in programma di creare un nuovo tipo di account per distinguere quelli automatici dagli account gestiti da persone reali". Naturalmente non tutti i bot sono buoni, ma gli account automatici sono fioriti sulla piattaforma sin dai suoi primi giorni e i bot rimangono alcune delle fonti di tweet più utili, stravaganti e talvolta amati.

L'azienda sta anche lavorando ad un modo migliore per gestire gli account degli utenti deceduti e prevede di introdurre un processo di commemorazione dal 2021. Twitter afferma che gli account commemorativi, così come i bot, diventeranno "un nuovo tipo di account", rendendoli distinti da quelli degli utenti normali. L'idea è nata grazie allo spunto delle etichette di Twitter per i personaggi politici, che cercavano di fornire informazioni contestuali sugli utenti visibili a colpo d'occhio.

Prendendo in considerazione più di 22.000 feedback sul nuovo processo di verifica, Twitter non richiederà più una biografia del profilo o un'immagine di intestazione per verificare gli utenti, definendo il suo pensiero precedente "troppo restrittivo". Ha anche ridefinito alcune delle sue categorie di verifica idonee, espandendo "sport" per includere gli eSport e aggiungendo più linguaggio ai creatori di contenuti digitali nella categoria dell'intrattenimento. Sembra che Twitter abbia anche ricevuto molti suggerimenti che richiedevano ulteriori categorie di verifica per scienziati, accademici e figure religiose. Fino a quando non verranno elaborate più categorie, quegli utenti potranno cercare la verifica nella categoria "attivisti, organizzatori e altri individui influenti".

I candidati alla verifica dovranno presentare domanda in una particolare categoria e fornire collegamenti o altre informazioni a sostegno della loro domanda. Il nuovo processo di verifica "self-service" sarà disponibile tramite le impostazioni dell'account su dispositivi mobili e desktop.

Twitter implementerà la nuova politica di verifica dell'account il 20 gennaio 2021, tre anni dopo il congelamento del processo. L'azienda non ha specificato quando le richieste di verifica pubblica saranno nuovamente accettate, ma sembra che l'attesa non sarà troppo lunga e l'azienda prevede di condividere presto ulteriori dettagli. A partire dal 20 gennaio, Twitter inizierà a spazzare via gli account verificati inattivi e altri che non soddisfano il criterio di "account completo". Nella norma modificata, un account completo, e quindi idoneo per la verifica, deve avere un indirizzo email o un numero di telefono verificato, un'immagine del profilo e un nome visualizzato. Chiunque sia stato verificato ma non soddisfa tali criteri riceverà notifiche delle modifiche richieste, che devono essere apportate prima del 20 gennaio.

La nuova politica di Twitter stabilisce anche il diritto dell'azienda di revocare la verifica per gli account in "violazione grave o ripetuta" delle regole della piattaforma. Sembra che la nuova politica possa tracciare un percorso più chiaro per l'azienda contro gli utenti che infrangono le regole, anche se alla fine ciò dipenderà dall'applicazione piuttosto che dalle politiche scritte.

"Continueremo a valutare tali account caso per caso e nel 2021 miglioreremo il rapporto tra l'applicazione delle nostre regole e la verifica", ha scritto Twitter nel post.

Twitter ha sospeso il processo di verifica nel novembre 2017 a seguito di una protesta pubblica per la sua decisione di verificare Jason Kessler. Kessler è il discusso organizzatore dell'evento Unite the Right a Charlottesville, in Virginia, che ha riunito neonazisti e suprematisti bianchi, nel quale morì un pacifico contestatore. La pausa è stata prolungata l'anno successivo, quando la società ha deciso di indirizzare più risorse verso l'integrità elettorale.

Con le scadenze intermedie e le elezioni generali negli Stati Uniti alle spalle, Twitter è tornato al suo sforzo di ripensare il processo di verifica e ciò che simboleggia per gli utenti sulla piattaforma. L'azienda sta anche sperimentando nuove funzionalità che potrebbero ridurre molestie e disinformazioni.

Twitter ha recentemente aggiunto un passaggio in più al processo di retweet, nel tentativo di rallentare la diffusione delle fake news, ma ha annullato questo cambiamento dopo le elezioni. L'ultimo test di Twitter è un nuovo pop-up che mostra gli interessi condivisi e una biografia del profilo quando un utente va a rispondere a qualcuno che non segue.

Fonte: techcrunch.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail