Fastweb

Facebook, su Messenger potrebbero presto arrivare le reazioni e il tasto "Dislike"

Facebook AR Social #facebook #realtà aumentata Facebook testa la pubblicità con la realtà aumentata Facebook offre agli inserzionisti nuovi modi per mostrare i loro prodotti, anche con la realtà aumentata
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Facebook, su Messenger potrebbero presto arrivare le reazioni e il tasto "Dislike" FASTWEB S.p.A.
Facebook testa le reazioni e il pulsante
Social
L'aggiunta delle reazioni in Messenger potrebbe voler dire competere meglio contro le altre app di messaggistica

Facebook ha finalmente aggiunto il pulsante "Dislike", ma non dove ci si aspetterebbe. L'app vuole infatti allegare le emoji ai messaggi nello stesso modo in cui si risponde ai post nel News Feed.

Secondo alcuni user, sembra che Facebook Messenger stia mostrando le reazioni come opzione di risposta ai messaggi. Quando si passa il dito sopra i messaggi inviati dagli amici in un thread di chat, è possibile toccare il pulsante emoji per scegliere tra cuoricini e pollice in su, oppure in giù per il Dislike, ecc. Tutti gli utenti che prendono parte alla discussione saranno in grado di vedere le reazioni sotto il messaggio specifico, e potranno anche visualizzare un elenco completo delle reazioni lasciate dai partecipanti.


Facebook ha confermato questa nuova funzionalità a TechCrunch: "Siamo testando diversi modi per rendere Messenger sempre più divertente e coinvolgente. Si tratta di un piccolo test per permettere alle persone di condividere una emoji che rappresenti al meglio i loro sentimenti in un messaggio". Ciò significa che per ora non tutti hanno accesso alla funzione, ma se alla gente piacerà, le reazioni di Messenger verranno estese a tutti gli utenti.

In particolare, l'elenco delle reazioni per Messenger differisce da quello per la News Feed principalmente per l'aggiunta del tasto "Dislike" che è stato molto richiesto dagli utenti. Nonostante le continue richieste però, la società non ha voluto inserire troppa negatività nel feed e pertanto non l'ha mai aggiunto come opzione di risposta nei post. Invece, ha inserito le diverse reazioni in modo che tutti potessero condividere le proprie emozioni.

Secondo Facebook, le persone spesso usano Messenger per la pianificazione e il coordinamento, e questa sperimentazione serve per vedere se le reazioni siano utili per stabilire la logistica e i voti in modo veloce. Ecco perché l'app sta offrendo l'opzione Sì / No, anche se la gente sarà naturalmente portata a vederlo anche come pulsante Dislike.

Le reazioni di Messenger sono simili a quelle aggiunte recentemente su iMessage, nello stesso formato che era stato precedentemente lanciato dall'app Slack. Questa funzionalità si è dimostrata particolarmente utile nelle chat di gruppo, nelle quali spesso i messaggi si accavallano prima che una persona possa rispondere al diretto interessato.

Facebook ha lanciato le reazioni quasi un anno fa, raggiungendo una discreta popolarità tra i suoi 300 miliardi di utenti. "Love" è la reazione più utilizzata, costituendo più della metà di tutte le reazioni. Messico, Cile, e Suriname sono le nazioni che presentano il maggior numero di reazioni per utente. E ora, Facebook sta tenendo in considerazione le reazioni per determinare l'importanza di un post e di conseguenza la sua visibilità nel News Feed.

Visto il successo delle reazioni in Slack, la funzione potrebbe essere una forte aggiunta alla Work Chat, il sistema di messaggistica di Facebook per aziende. Inoltre, potrebbe anche rivelarsi utile per interagire con chatbot, funzione che Facebook sta rafforzando con menù persistenti per quando non si sa quale comando bisogna digitare.

Migliorare le funzioni di Messenger potrebbe voler dire competere meglio contro Snapchat, Line, e l'offerta frammentata di Google in fatto di applicazioni di messaggistica. Offrendo un modo più semplice per rispondere, l'app spera di mantenere gli utenti bloccati nell'ecosistema di Facebook anche se le loro condivisioni solitamente si spostano di applicazione in applicazione.

6 marzo 2017

Fonte: techcrunch.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #messenger #facebook #reazioni

© Fastweb SpA 2018 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.