Facebook vuole usare l'intelligenza artificiale contro le bufale

Facebook studia un metodo anti-bufale basato sull'intelligenza artificiale

La tecnologia c'è, o può essere sviluppata. Ma per la società è importante stabilire prima delle norme che permettano di filtrare senza censurare
Facebook studia un metodo anti-bufale basato sull'intelligenza artificiale FASTWEB S.p.A.

Stop alle bufale e basta violenza e immagini "sconvenienti" nei filmati in diretta. Secondo quanto affermato da Yann LeCun, direttore di Facebook per l'intelligenza artificiale, il social vuole sfruttare l'intelligenza artificiale per filtrare i contenuti che circolano sulla piattaforma.

Per farlo però, ha sottolineato l'esperto, è necessario che l'azienda stabilisca delle norme per applicare lo strumento correttamente ed evitare che il controllo si trasformi in censura. Lo ha riportato il quotidiano statunitense Wall Street Journal. "La tecnologia o esiste già o può essere sviluppata, ma la domanda è come ha senso utilizzarla, e questo non mi compete", ha aggiunto. 

Facebook, ha spiegato il direttore del settore apprendimento automatico della compagnia, Joaquin Candela, sta quindi studiando un modo per rilevare automaticamente i contenuti offensivi e violenti tramite l'intelligenza artificiale.

2 dicembre 2016

La Redazione
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail