Facebook all'attacco del revenge porn

Facebook, stretta sul revenge porn

Il social network vuole dotare maggiori strumenti per segnalare foto condivise senza permesso
Facebook, stretta sul revenge porn FASTWEB S.p.A.

Facebook dà un giro di vite al revenge porn dotando gli utenti di maggiori strumenti per segnalare foto personali condivise senza permesso e soprattutto una nuovissima tecnologia in grado di bloccarne la diffusione virale online.

A portare Facebook su questa strada le pressanti richieste di associazioni, autorità e opinione pubblica. In molti si lamentavano infatti che il social, composto da quasi due miliardi di utenti, era troppo permissivo sulla libera circolazione di immagini troppo intime e spesso rese di dominio pubblico per vendetta.

Da qui la lotta di Facebook, ma anche di Messenger e Instagram di proprietà del social, al revenge porn. In primis gli utenti del social network avranno la possibilità di segnalare in modo mirato quelle immagini personali o intime che vedono sul social e che sembrano condivise senza permesso di coloro che vi sono ritratti.

Le foto a quel punto saranno riviste da un team di persone in carne e ossa che potrà anche decidere di disattivare l'account che le ha pubblicate. Altra novità importante è sul fronte tecnologico: Facebook userà un sistema di "foto-matching", per il riconoscimento delle immagini, che aiuterà a contrastare ulteriori tentativi di condivisione delle foto. Questo tanto su Facebook quanto su Messenger.

6 aprile 2017

La Redazione
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail