Facebook Live Audio Room

Facebook lancia Live Audio Rooms negli USA

Un servizio podcast molto simile a Clubhouse fa il suo esordio negli Stati Uniti
Facebook lancia Live Audio Rooms negli USA FASTWEB S.p.A.

Ad aprile, Facebook aveva annunciato una serie di investimenti pianificati in nuovi prodotti audio, tra cui un concorrente per l’app audio Clubhouse e un nuovo supporto per i podcast. Oggi, la società ha presentato ufficialmente questi prodotti con il lancio di Live Audio Rooms negli Stati Uniti su iOS, dedicato inizialmente solo a personaggi pubblici e gruppi Facebook selezionati, e il debutto di una serie iniziale di partner di podcast statunitensi.

Facebook fa sapere che Live Audio Rooms sarà disponibile per qualsiasi personaggio pubblico o creatore verificato negli Stati Uniti che abbia una buona reputazione con Facebook e utilizzi un profilo o la nuova esperienza di pagine Facebook su iOS. 

Entrambi i prodotti diventeranno più ampiamente disponibili nelle settimane e nei mesi a venire, poiché sempre più persone, podcast e gruppi verranno coinvolti. Nel frattempo, il 100% degli utenti di Facebook negli Stati Uniti sarà in grado di ascoltare Live Audio Rooms e podcast a partire da questa settimana.

Proprio come Clubhouse o app audio simili, le Live Audio Rooms di Facebook offrono un set standard di funzionalità.

Gli host dell'evento vengono visualizzati in icone di profilo arrotondate nella parte superiore dello schermo, mentre gli ascoltatori vengono visualizzati nella metà inferiore dello schermo, come icone più piccole. L'altoparlante attivo è indicato da un anello luminoso. Se l'account è verificato, viene visualizzato anche un segno di spunta accanto al nome.

Ci sono anche opzioni per abilitare le didascalie dal vivo, uno strumento per "alzare la mano" per richiedere di parlare e strumenti per condividere la stanza con altri su Facebook attraverso cose come News Feed o post di gruppo.

Facebook però fa alcune cose in maniera completamente diversa, rispetto alle app concorrenti.

Ad esempio, gli host possono invitare le persone a unirsi a loro come oratori prima della sessione oppure possono scegliere gli ascoltatori durante lo streaming per unirsi a loro. In ogni sessione possono esserci fino a 50 relatori e non c'è limite al numero di ascoltatori, afferma Facebook.

Durante la sessione, gli utenti riceveranno una notifica quando anche amici o follower si uniscono alla chat. Durante l'ascolto, gli utenti possono mettere "Mi piace" o reagire al contenuto durante lo streaming utilizzando il pulsante "Pollice in su" nella parte inferiore dello schermo, che collega al set di reazioni emoji di Facebook. E con il lancio ufficiale di oggi, gli ascoltatori possono anche mostrare supporto alla figura pubblica della Live Audio Room inviando "Stelle". Queste stelle possono essere acquistate durante la conversazione e utilizzate in qualsiasi momento, in modo simile a come funzionano con altri contenuti di Facebook Live.

Inviando le Stelle, l'ascoltatore viene portato in "Prima fila", una sezione speciale che mette in evidenza le persone che hanno inviato le Stelle. Ciò consente agli host dell'evento di riconoscere facilmente i propri sostenitori e persino metterli in primo piano durante l'evento, se lo desiderano.

Un'altra nuova funzionalità consente agli host di selezionare un'organizzazione non profit o una raccolta fondi da supportare durante la conversazione a cui gli ascoltatori e i relatori potranno donare direttamente. Una barra di avanzamento mostrerà quanto è stato raccolto durante lo spettacolo.

Per quanto riguarda i gruppi di Facebook, invece, gli amministratori potranno avere controllo su moderatori, membri del gruppo o altri amministratori e possono creare una Live Room in diretta. Sia i membri che i visitatori possono ascoltare le stanze nei gruppi pubblici, ma nei gruppi privati le stanze sono limitate ai soli membri del gruppo.

Gli utenti di Facebook vengono avvisati di tutte le nuove Live Audio Room tramite il feed delle notizie e le notifiche, e possono registrarsi per ricevere un promemoria quando una stanza a cui sono interessati viene pubblicata. Le Live Audio Rooms saranno rilevabili anche all'interno dei gruppi Facebook, ove disponibili.

Oltre al lancio di Live Audio Rooms, Facebook sta anche iniziando a implementare il supporto pianificato per i podcast con alcuni creatori statunitensi selezionati. 

Per essere chiari, questo nuovo servizio di podcast è diverso dal lettore di musica e podcast lanciato di recente in collaborazione con Spotify, che consente agli utenti di condividere contenuti da Spotify al social network. La nuova funzionalità riguarda invece i podcast che vengono trasmessi in streaming tramite feed RSS pubblici direttamente su Facebook, non forniti da Spotify. Tuttavia, il miniplayer per i podcast su Facebook assomiglierà al miniplayer per l'integrazione dell'ascolto di Spotify (noto anche come Project Boombox) e si comporterà in modo simile. Ma non sono la stessa cosa.

La nuova esperienza di ascolto dei podcast consente agli utenti di ascoltare i podcast mentre navigano su Facebook, sia in un miniplayer che in un lettore a schermo intero con opzioni di riproduzione e anche se il display del telefono è spento. Questo rende Facebook, in un certo senso, un'app di streaming podcast nativa perché consente alle persone di ascoltare l'audio senza bisogno di un altro servizio, come Spotify o Apple Podcasts, ad esempio.

Con il lancio del servizio Podcast di Facebook, la società chiede ai creatori di podcast di autorizzarla a memorizzare nella cache i propri contenuti sui server di Facebook, per garantire che il contenuto non violi gli standard della community di Facebook. Tuttavia, poiché i podcast vengono ancora trasmessi in streaming tramite feed RSS, verranno rappresentati nelle metriche fornite dal provider di hosting di un podcaster.

La scorsa settimana, Facebook ha inviato un'e-mail ai proprietari della pagina dei podcast dettagli su come impostare il loro show su Facebook, sottolineando che potranno collegare il feed RSS del loro podcast per generare automaticamente post di feed di notizie per i loro episodi. Questi sono anche presenti in una scheda "podcast" sulla loro Pagina. Secondo i Termini di Servizio del podcast di Facebook, i creatori concedono a Facebook il diritto di creare "opere derivate", che probabilmente si riferiscono a una funzione di clip in arrivo.

Facebook afferma che entro la fine dell'estate aggiungerà la possibilità di creare e condividere brevi clip da un podcast, insieme ad altre funzionalità, come le didascalie. A lungo termine, creerà anche esperienze sociali attorno ai podcast. Sta anche lavorando con i creatori per sviluppare e lanciare il suo nuovo prodotto, Soundbites, che sono brevi clip audio creative. Questo verrà lanciato più avanti nel 2021.

Altri prodotti audio in lavorazione includono una landing di ascolto centralizzata e l'ascolto dell'audio di sottofondo per i video.

Facebook afferma che questa nuova landing sarà un luogo in cui saranno disponibili tutti i diversi formati audio su Facebook, non solo i podcast, e aiuterà gli utenti a trovare nuove cose e persone da ascoltare. Maggiori dettagli su questo progetto saranno disponibili entro la fine dell'estate.

Prima di oggi, Facebook ha testato silenziosamente le Live Audio Rooms a Taiwan e internamente con i dipendenti di Facebook. Tali test continueranno. La scorsa settimana, il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha ospitato la prima prova del nuovo servizio negli Stati Uniti, dove è stato raggiunto da altri dirigenti di Facebook e alcuni creatori di Facebook Gaming.

Zuckerberg è stato ottimista sul potenziale dell'audio attraverso la piattaforma di social network. È anche apparso su Clubhouse un paio di volte per discutere dell'argomento prima di annunciare quello che è, essenzialmente, il concorrente di Clubhouse di Facebook.

"Penso che le aree in cui sono più entusiasta su Facebook siano fondamentalmente nel gran numero di comunità e gruppi che esistono", aveva detto Zuckerberg a Platformer, al momento dell'annuncio originale. "Consentire alle persone di incontrarsi e avere stanze dove possono parlare si rivelerà una cosa molto utile", ha detto.

Facebook prevede di espandere i suoi prodotti audio a livello globale nei prossimi mesi.
 

Fonte: techcrunch.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail